Menu

Domanda di corone

Risposte pubblicate: 17

Ho notato un foro di 2 mm su una corona metallo ceramica di un molare

Scritto da marco / Pubblicato il
Gentili dottori, ho notato un foro di 2 mm su una corona metallo ceramica di un molare. Il foro è al centro della superficie masticatoria e si è provocato forse a causa dell'eccessiva altezza della corona. In pratica si vede il metallo scuro. La corona è stata inserita da poche settimane ed è ancora fissata in modo provvisorio. Il dentista ha detto che si può rimediare rimettendola nel forno. Questo può influire sulla durata della corona? E' meglio rifarla? Grazie.
A quanto sembra si è staccato un frammento di ceramica e si vede la struttura in metallo. Cose del genere succedono per limitati spessori di ceramica e per contatti non valutati ed eliminati in sede di prova. Si può certo riparare, ma se non si elimina la causa si potrà ripresentare il problema. In teoria andrebbe rifatta la corona abbassando il moncone quel tanto che basta per avere spessori corretti, se non fosse possibile allora, controvoglia, sarà possibile eseguire una limatura del dente antagonista nel punto dove vi è il precontatto. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Sono perfettamente d'accordo con la analisi del dr. Colla: c'è poco spazio e probabilmente si romperà di nuovo..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Caro Signor Marco, lei stesso dice che la sente troppo alta. Evidentemente c'è un precontatto in Relazione Centrica o in Lateralità o in Protrusiva ed evidentemente questi controlli Gnatologici non sono stati fatti con attenzione! Bisogna quindi prima fare questi controlli nelle disclusioni gnatologiche, eliminarle e valutare se riparare con un "foglietto" di oro o di metallo nono nobile se è costruita la fusione con esso e saldato all'interno e una nuova fusione in forno per la porcellana! I problemi sono due: Uno che la nuova fusione potrebbe indebolire la porcellana che tra l'altro va "riglassata" e rifinita nuovamente. Secondo0 che se la porcellana staccatasi è molto sottile, la causa può essere sì il precontatto come le dicevo ma anche la debolezza della porcellana che non deve avere spessori inferiori al millimetro. Se fosse così e questo lo saprebbe solo il suo Dentista, vorrebbe dire che sarebbe troppo alto il moncone sotto la corona, evidentemente preparato occlusalmente senza valutare a dovere gli spazi da lasciare liberi con l'antagonista! Se fosse così sarebbe meglio ripreparare o ritoccare il moncone occlusalmente per creare questi spazi e rifare ex novo la corona! Se il moncone in questo modo fosse troppo basso e non ritentivo bisognerebbe allora prima fare un intervento parodontale di allungamento della corona clinica, ossia una gengivectomia se ci fosse una banda sufficiente di Gengiva Aderente o un Lembo riposozionato apicalmente con osteotomia-osteoplastica se questa banda non ci fosse e ci fosse solo mucosa alveolare! Come vede non tutto è "così scontato" come si potrebbe pensare e l'intelligenza e Cultura del Dentista sono Fondamentali nel valutare tutte queste variabili che si valutano prima di costruire il manufatto protesico e non dopo!La diagnosi Preprotesica è importante come tutte le Diagnosi e spesso questa parola "DIAGNOSI" è sottovalutata e non viene neanche presa in considerazaione!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Marco, il fatto che si sia fratturata la ceramica probabilmente dipende da un insufficiente spazio che impedisce alla ceramica di avere uno spessore adeguato come già le hanno suggerito i colleghi. Ne parli col suo dentista del problema che altrimenti si ripresenterà a breve scadenza. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Concordo completamente e totalmente con quanto risposto dal dott COLLA

Scritto da Dott. Ignazio Marco Nicola Pasella
Sassari (SS)

Sono d'accordo su quanto esposto dai colleghi, anche se, senza inerpicarsi su terapie eccessivamente complesse tale problema potrebbe essere risolto con una soluzione protesica come il cerec, laddove non essendoci metallo nella ceramica ed usando una cementazione adesiva il problema degli spessori viene superato brillantemente. Per delucidazioni sulla metodica cerec vedi cerec sirona, o metodi simili .

Scritto da Dott. Cleto Fecchi
Gubbio (PG)

Buongiorno, parlando col suo dentista si potrà rendere conto se la causa è una di quelle sopracitate o se semplicemente puo' esserci stato un difetto di fabbricazione della corona, ad ogni modo è riparabile.

Scritto da Dott.ssa Federica Di Pietro
Corropoli (TE)

Mi sembra corretto ciò che dice il dott. Colla

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

È meglio rifarla, non per rimettere la ceramica che è saltata ma per rimodellarla in base al tavolato articolare dell'arcata dentaria, altrimenti si creano interferenze occlusali molto pericolose e dannose!

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Non farti fare nulla: il problema è solo estetici, a volte io lascio la battuta metallica

Scritto da Dott. Gianfranco Gentile
Locorotondo (BA)

Lo spessore critico della porcellana e l'insufficiente molaggio selettivo dicono tutto. Se la superficie di metallo scoperta ha uno spessore minimo di 4 decimi di millimetro, si può rimodellare la forma e il battente metallico è meglio della stessa porcellana. (Nelle ricostruzioni dette gnatologiche il dentista lascia di proposito delle isole metalliche.) Altra scelta è di fare una apposizione di così detta ceramica di base senza (senza) la glasatura, come tutti i dentisti sanno. Se l'occlusione non ritorna comoda e neutrale. dopo questa riparazione, nel giro di mezz'ora dopo la cementazione provvisoria, non ci sono altre mezze misure. Si fa una corona nuova, ma si recupera il metallo. Per sua informazione, nella protesi e solo nella protesi c'è una obbligazione legale di risultato. Quando il paziente non è contento della protesi ha diritto al rimborso degli acconti versati. Con gentilezza, si faccia valere. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Dato che la corona non e' fissata in modo definitivo e' proprio una cosa da nulla rimediare

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Caro Marco, se la ceramica della sua corona è saltata in un punto preciso della sua superficie vuol dire che il dente antagonista, cioè quello in articolazione con il dente ceramizzato, crea una iperocclusione masticatoria. Per risolvere il problema andrebbe vista per bene la situazione in bocca, ma per esperienza la soluzione ( dato che la capsula è ancora cementata provvisoriamente) sarebbe quella di fare una molatura selettiva del dente antagonista e ricostituire la ceramica saltata, o limare il moncone del dente ricostruito e rifare la ceramica in occlusione senza interferenze. Saluti, Dott.Grandinetti Giuseppe in Siena.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Grandinetti
SIENA (SI)

Gentile Signor Marco, sarebbe bene che il lavoro venisse fatto ex novo. Il problema di fondo e' sicuramente la cattiva gestione degli spessori all'atto della preparazione (limatura) del dente. Il moncone dovra' essere abbassato in occlusione e rilevate le nuove impronte lege artis. E' bene non saltare le prove intermedie prima della consegna del nuovo manufatto protesico. Faccia attenzione a far posizionare una corona provvisoria in resina per non lasciare mai libero l'antagonista di estrudere. Nel mio modo di vedere, non faccia mai limare, come ho visto suggerito da altri colleghi, il dente antagonista.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Bocchino
San Giorgio del Sannio (BN)

Sig. Marco, il mio amico Dott. Colla le ha dato una pregevole risposta, le ricordo che la corona deve essere provata e applicata da un odontoiatra iscritto all'ordine dei medici, altrimenti, lei potrà incorrere in grosse complicanze ben più gravi del problema estetico. ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Concordo con il dott. Grandinetti. Cordialità

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)

La corona può essere rimossa ed aggiunta la porcellana; ma se la causa è mancanza di spazio bisogna ripreparare il moncone riducendolo in altezza con tutto quello che comporta (anestesia se vitale, allungamento di corona se troppo basso con probabile devitalizzazione). Cordialmente

Scritto da Dott. Marco Bianchini Ciampoli
Roma (RM)