Domanda di Corone

Risposte pubblicate: 6

Circa un mese fa mi e' stata rimossa una vecchia corona poiche' non congrua

Scritto da GIOVANNI / Pubblicato il
Salve. Circa un mese fa mi e' stata rimossa una vecchia corona poiche' non congrua. Siccome il mio precedente dentista mi devitalizzo' il dente adiacente a questa corona ho deciso di farmi inserire una capsula su tale dente. Mi sono rivolto a uno studio che si affida a un odontotecnico che ha rimosso la capsula con una fresa, mi ha limato il dente devitalizzato e mi ha preso le impronte ..Io ho pattuito all'inizio delle cure 2 capsule in zirconia ma loro senza dirmi nulla ne hanno fatto una unita. Mi e' stato detto per una maggiore resistenza ma io ho scelto la zirconia proprio per aver letto della sua durezza. Potrei aver problemi in futuro? Ora ho in bocca il provvisorio in attesa della capsula definitiva. Ho letto in un altro post che e' illegale cio' che mi e' stato fatto poiche' l'odontotecnico non e' abilitato a fare ciò..Comunque percepisco ancora gli stessi dolori che percepivo prima e ho notato che quando bevo qualcosa di freddo percepisco sensibilita' in quel punto. Non e' precisa la capsula provvisoria sulla gengiva o essendo il materiale della capsula provvisoria peggiore della zirconia e' normale? Premetto che non e' uno studio low cost e il dentista e' iscritto all'albo..Saluti!
Da uno studio che fa fare queste cose ad un odontotecnico lei si può aspettare qualsiasi cosa ! Se la devitalizzazione è stata fatta anche quella dal tecnico la esorto a denunciare il tutto alle autorità competenti. Faccia valutare come sia stata fatta la terapia canalare al suo dente da un collega diverso da chi si affida a persone non abilitate e preparate per queste cose. Auguri e magari la prossima volta anche lei protegga meglio la sua salute con un pò più di attenzione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Daniele De Sanctis
Spoltore (PE)

Non si capisce bene. Lei parla di un dentista iscritto all'albo, poi parla di i un odontotecnico che le mette le mani in bocca, poi di due denti che risultano uno, poi di essere informata sulla durezza dello zirconia...un po nebulosa. Se, e dico se, colui che le ha fatto il lavoro, cioe' preparazione presa impronta .... e' un odontotecnico . Risulta illegale dalla legge del 1928 . Poco importa se nello studio c' e' la presenza di un odontoiatra che assiste senza intervenire lui stesso sul paziente. Ma delegando una persona non autorizzata . Da li tragga le sue conseguenze su ciò che può fare
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Avrebbe dovuto cercare su internet la legislazione italiana prima di verificare i materiali con cui vengono costruite le protesi. Se la persona che le ha messo le mani in bocca non e' un dentista, lo denunci.

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Caro Signor Giovanni, buongiorno. "ho deciso di farmi inserire una capsula su tale dente" e le rispondo che non è Lei che deve decidere questo ma solo il Medico Specialista in Odontoiatria o l'Odontoiatra. "odontotecnico che ha rimosso la capsula con una fresa, mi ha limato il dente devitalizzato e mi ha preso le impronte ..Io ho pattuito all'inizio delle cure 2 capsule in zirconia ma loro senza dirmi nulla ne hanno fatto una unita." Ma scherza veramente? Un Odontotecnico ha rimosso la corona protesica e fresato protesicamente il moncone? Se fosse successo questo, sarebbe Illegale! Spero che si sia solo spiegato male. In ogni caso sembrerebbe che Lei avesse scelto il materiale protesico. Non può! Non ha le competenze. E' il Dentista (Medico Specialista od Odontoiatra e lo specifico ancora per farle capire che l'Odontotecnico è un'altra figura non Medica) che sceglie il materiale e la informa e Lei acconsente o no alla terapia. Questo è il consenso informato! Il discorso protesico poi è molto più complesso di quanto pensi, come già sottolineato. Il materiale protesico si sceglie in base alle funzioni che deve avere.Sappia solo che ci sono Leghe Auree a basso contenuto d'oro e altre ad alto contenuto d'oro! Ce ne sono altre a bassissimo contenuto ed altre ad altissimo contenuto! Dipende da cosa si vuole avere come risultato protesico! Volendo proprio fare i pignoli, in metallurgia protesica si definisce una lega aurea se ha una percentuale di oro dal 50,01% in su e più si avvicina al 100% e più è alto il suo contenuto. Di solito il Platino c'è in leghe con percentuali di oro dal 90% in su, ma non sono regole "legali"! Poi si può dire che più oro giallo c'è e più tenere ed elastica è la lega, con l'oro bianco è già meno tenera ma con l'aggiunta di platino diventa più elastica e con invece l'aggiunta all'oro bianco senza platino, di Palladio , la lega diventa più rigida e dura! Altra durezza ha per esempio lo Zirconio porcellana. Altra l'ha la Ceramica Integrale o lo Zirconio Integrale, più adatti per i denti frontali e non parodontopatici. Insomma il Dentista Protesista sceglie il tipo di materiale più adatto alla situazione clinica cercando di accontentare anche i desiderata del paziente! Oggi si possono scegliere anche materiali non nobili perché ci sono software di fresatura molto sofisticati che annullano, per così dire gli aspetti negativi del "passato", di questi materiali! Dipende tutto dalla Situazione Clinica, come detto. Ha una idea Lei di quanti Materiali nuovi entrano nel mercato Odontoiatrico (per fermarmi ad esso ma si potrebbe generalizzare a tutta la medicina e chirurgia e ad altre specialità non mediche (vedere Ingegneria, Fisica, Chimica etc)! Lasci stabilire al Suo Dentista che è uno Specialista ed è aggiornato ed è consapevole della Situazione Clinica Peculiare che deve curare! Ogni Paziente è diverso. Ogni Bocca è diversa. Ogni Protesi è diversa. Mi fermo qui perché se no dovrei fare un discorso lunghissimo ma se scorre le mie risposte su protesi fisse o legge nel mio Profilo le mie pubblicazioni sull'argomento, capirà, mediterà e un domani non commetterà l'errore di dare consensi informati affrettati! Una Protesi Eccellente nei materiali e nella preparazione dei monconi con spalla e Chamfer realizzati a regola d'arte, non "rovina" il dente ma lo "recupera", lo "salva", lo riporta in occlusione secondo le Tre Curve cosiddette di Compensazione, ossia la Curva di Spee, di Wilson e Monsen! Tutto questo vale anche per le corona provvisorie che devono essere molto accurate e non interferire negativamente con la Gengiva libera ed il parodonto di cui la gengiva è parte integrante. La preparazione protesica non deve "andare" sottogengiva" e se così fosse, bisognerebbe prima fare un allungamento della corona clinica con chirurgia parodontale peprotesica con un semplicissimo interventino di chirurgia Parodontale Gengivale (in presenza di adeguata banda di gengiva aderente) o mucogengivale (in assenza di tale gengiva o se la corona clinica (la parte che emerge dalla gengiva) fosse stata così profonda da coinvolgere la cresta ossea, superandala, magari, anche)! Bisogna poi valutare anche il Parodonto e la Sua Situazione Gnatologica, in particolare presenza o no di precontatti nelle tre disclusioni incisiva, canine e Relazione Centrica)! Questo se volesse risolvere, ovviamente con "Maestria Protesica" (che non è di tutti)e con sicurezza e professionalità. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Il suo problema non è di merito professionale, ma di fiducia. Stando alla descrizione, lei non è considerato paziente, ma solo cliente dal quale si vedrà come avere il massimo ricavo con il minimo di spese. Ora ci sono alcuni valori, come la salute e come gli affetti, che non possono essere messi all'asta. Mi limito solo all'argomento dei materiali, dove la comunicazione è più trasparente. Nella mia bocca, e anche nella bocca dei colleghi che mi hanno preceduto, il migliore materiale è l'oro zecchino nei settori posteriori, e l'oro incamiciato da un bagno di ceramica nei settori anteriori. L'ossido di zirconio, detto zirconia, è una luminosissima idea dei tempi recenti, per l'osservazione che la gente vede denti più bianchi che al dentista costano di meno. Il valore vero di una protesi è nella sua precisione, e non nel costo al dentista committente. A questo punto del discorso, se lei non comunica il costo non può avere un giudizio di merito. Il suo problema non è la professionalità della controparte, ma la fiducia, come si deduce dal fatto che ci scrive. Tutto il resto è silenzio. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giovanni, generalmente non si pattuisce una cura, ma il dentista propone una terapia che può essere accettata o no. Un dente devitalizza non può essere sensibile al freddo anche se la capsula è fatta male, è il paradonto che ne soffre. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia