Menu

Domanda di conservativa

Risposte pubblicate: 7

E' la situazione del dente l'aspetto più urgente da trattare?

Scritto da Giovanna / Pubblicato il
Salve. MI trovo attualmente in Germania dove lavoro e le differenze di lingua e di approccio, mi creano alcune insicurezze. L'anno scorso mi reco con dolori addominali al pronto soccorso e ho rischiato di brutto estrazione di un ovaio sospetto, che poi grazie al cielo così sospetto non era. Un acne senile devastante e lo spostamento dell'ovaio sospetto da destra a sinistra hanno calmato le ansie operatorie. Riacquisita la calma da questo spavento, mi sono chiesta come mai un evento del genere avvenisse proprio immediatamente dopo una devitalizzazione di un molare, in alto a sinistra, complicata, dolorosa e, a quanto mi dicono, anche mal fatta. E dunque mi metto alla ricerca del motivo. Faccio alcuni accertamenti sierologici e viene fuori una allergia al BISGMA contenuto nelle otturazioni alternative all'amalgama e nella nuova otturazione, in quantità più che considerevoli, del dente trattato e nel BIte notturno appena fatto. Quindi erro da un dentista all'altro per conoscere come attuare, quali soluzioni alternative a questo materiale e la programmazione di un lavoro di sostituzione. Al di la dello sconforto nel comprovare che pochissimi specialisti conoscono materiali alternativi o collanti privi di Bisfenol A, mi sorprende enormemente che due di loro non rispondono la quesito loro chiesto ma mi propongono come prima operazione non tanto la rimozione del ponte provvisorio in materiale incriminato bensi l'estrazione del molare, credo 47, in basso a destra poiché si ritiene che la sacca visibile sia una fonte batterica importante e che potrebbe arrecare ulteriori problemi (già riduzione dell'osso). Il molare cosi inclinato convive con me da lunga data, corretto il grado di inclinazione con ortodonzia, un ponte che è durato almeno 20 anni solo distrutto per realizzare un trattamento di devitalizzazione circa 4 anni fa. Trattandosi dell'ultimo ovviamente si aprono prospettive ridotte su come ricreare una simmetria di appoggioe/o eventualmente la funzione masticatoria. Il mio quesito a voi è sulla base della radiografia che qui allego, è la situazione del dente l'aspetto più urgente da trattare? 'l'estrazione ineludibile o esistono opzioni di cura? e Se si, quali? Chiedo questo perchè nessuno qui mi parla di cura. La presente sacca ed i suoi eventuali sviluppi, devono essere cosi seriamente presi in considerazione nel caso di una sistema immunitario un po stressato come il mio da paziente L.E.S.? VI ringrazio in anticipo per tutte le informazioni e consigli potrete darmi. Cordialità
g.petti-ca-difetti-ossei-parod.95.jpg
Cara signora Giovanna, buonasera. Premesso che esistono una infinità di materiali alternativi sia per l'otturazione che per la protesi fissa che per il Bite Plane, di cui riparlerò in seguito, c'è "confusione" in quanto scrive! Prima dice che, sierologicamente, è stata dimostrata una allergia ad una delle tante matrici che si usano nei compositi (materiali estetici per otturazioni), il BIS-GMA che è parte ad alta viscosità di altre "strutture" a bassa viscosità che vanno a formare le caratteristiche della resina composita suddetta! Questo da un esame del sangue? Proprio questa componente? Si fa con il patch test! Poi dice, invece, parla di "rimozione del ponte provvisorio in materiale incriminato", che non è nella arcata superiore (otturazione) ma nell'arcata inferiore! Qui sta la confusione, in parte! Insomma si riferisce alla otturazione in composito superiore o al ponte fisso inferiore di cui non specifica neanche il materiale (che in ogni caso non è resina provvisoria (che comunque ha componenti differenti dai compositi per otturazioni) perché sarebbe radiotrasparente e non radiopaca come si vede nella OPT che tra l'altro non è la Rx idonea per queste valutazioni di cui parla (compresa la Terapia Canalare del mola re superiore che si deve valutare clinicamente e con una Rx Endorale anche in diverse proiezioni!!! Poi parla di un Bite ed immagino che si riferisca al contenuto in resina, se è stato fatto in resina dura! Attribuisce poi lo spostamento dell'ovaio a tutto questo e vorrei tanto sapere su che basi medico-scientifiche reali e semeiologiche (diagnosi differenziale tra varie patologie che avviene tramite la Semeiotica Medica)!!!Poi parla di Avulsione (estrazione volgarmente) del 47 perché pare che ci sia una osteolisi! Pare' Estrazione' C'è una tasca Parodontale e sicuramente ne ha tante altre! Ha in altre parole una Parodontite, la cui Diagnosi è semplice ma "raffinata" e le spiego come si fa: Per fare Diagnosi, Lei ha bisogno di due visite cliniche strumentali, semeiologiche e anamnestiche, intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Con le Rx endorali e le prove termiche e la Visita Clinica si valuta anche la presenza di carie, necrosi endodontiche, osteolisi periapicali, stomatiti etc. !!! E' stato fatto questo? Penso proprio di no! Non faccia Estrarre niente prima della Visita, Diagnosi e pianificazione terapeutica parodontale! Le tasche parodontali possono certamente, anche se molto raramente, essere causa di malattie focali a distanza di organi importanti che hanno il loro Fucus di partenza "in cavità dell'organismo comunicanti con l'esterno", in questo caso le tasche parodontali in una Parodontite DNDD ma, qualsiasi infezione di qualsiasi cavità comunicante con l'esterno, del corpo umano, può essere in causa! Lo spostamento ovarico avrà certamente causato una flogosi con probabile infezione e così pure l'Acne magari estrinsecazione di un disordine ormonale e metabolico che ha agito sull'ovaio e che può però anche essere l'estrinsecazione di una malattia focale ma ci sarebbero altri sintomi specifici che non scrive e che non dico per non suggestionarla :) ed allora bisogna fare una Diagnosi Differenziale semeiologica per risalire alla etiopatofgenesi delle patologie che ha in bocca! Certo l'acne può causare movimenti ormonali importanti che magari accompagnati a lassità dei tessuti possono anche causare uno spostamento ovarico. Ma sono ipotesi, sospetti diagnostici. Occorre una valutazione clinica internistica approfondita e colta per arrivare ad una diagnosi! Detto questo esistono una infinità di materiali alternativi sia per l'otturazione che per la protesi fissa che per il Bite! Faccia una Visita Parodontale E GNatologica ed Odontoiatriuca Completa, ben fatta e poi una Visita da uno Specialista in Medicina Interna: il LES è una mesenchimopatia autoimmune e non ci dice se sia esterna od interna sistemica e può avere grande importanza nella DDF (diagnosi differenziale semeiologica)! questo lunghissimo discorso che spero non l'abbia tediato, è per spiegarle e farle capire che le patologie dell'apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica! Il Parodontologo deve avere una "Cultura Odontoiatrica completa con conoscenze altissime di tutte le altre specialità dell'Odontoiatria, supervisionate da questa Mentalità Parodontale" Ecco che la Visita Parodontale, diventa una visita "totale odontoiatrica". È quindi una visita complessa che richiede almeno un'ora/due ore, compreso un Colloquio col Paziente, seguita da una Preparazione Iniziale dell'apparato Stomatognatico, un rilievo di dati ed eventualmente analisi cliniche, che richiedono almeno ulteriori due/quattro ore ed infine una seconda visita detta Visita di Rivalutazione Parodontale, che richiede due/tre ore in cui si pianifica la Terapia.Come vede le soluzioni ci sono ma si deve mettere in mani buone! Legga nel mio profilo VISITA PAODONTALE che poi è la visita che si fa nel mio studio, a prescindere dal motivo per cui è venuto il paziente! E stia certo che tutte le patologie "saltano fuori"! Legga nel mio Profilo "Visita Parodontale",ripeto, Le sarà molto utile e quanto altro volesse sulle Parodontiti o altre patologie!Dalla OPT, anche se inidonea a tale scopo ma parlo per esperienza che è tanta, vedo una architettura ossea alerata, difetti ossei ad una, a due a tre a quattro pareti e a più pareti complesse che sono, se confermate, l'espressione della Parodontite (e bisogna diagnosticare di che tipo) perché ce ne sono diverse! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Il 47 é seriamente compromesso, al di lá della terapia canalare non corretta, sopratutto per le sue problematiche parodontali in buona parte correlate alla inclinazione e malposizione conseguente oltre al maldestro tentativo di chiudere lo spazio con una otturazione debordante (grave tasca parodontale). Puô valutarne l'estrazione.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Anche a me sembra che quel molare inferiore abbia troppi problemi per poter prevederne una lunga durata. Ci vorrebbe una rx endorale per confermare o meno la necessità dell'estrazione. Se volesse sostituire quel dente con un impianto, sarebbe meglio non aspettare che il dente si fratturi o si infetti per estrarlo, ma procedere quanto prima, magari con una contemporanea "preservazione dell'alveolo", così da creare le migliori condizioni per il futuro impianto.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Se il dente le serve per masticare lo tenga e se lo faccia curare. Non vedo necessità di estrazione.

Scritto da Dott. Luigi Malavasi
Castiglione delle Stiviere (MN)

Io credo che si', acne senile e ovaio possano essere collegati ma imputarlo ad una allergia mi sembra azzardato e anche un po' irresponsabile. L'eta' ce l'ha per avere squilibri ormanali quindi mi concentrerei su quello. L'allergia al bisgma e' assodata però? non ho capito comunque esistono altri materiali. Per il 47, secondo me, anche facendo una endorale, sara' piu' o meno lo stesso. Il dente e' da estrarre e cosi facendo si puo' rigenerare l'osso carente per poter inserire un impianto e salvaguardare il 46
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Gentile Sig.ra Giovanna, per salvare il 4.7 bisogna raddrizzarlo e fare una terapia parodontale abbastanza complessa. Ora però non si può fare ortodonzia con malattia parodontale in atto. Quindi non è affatto facile. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Buonasera sig.ra Giovanna
In effetti il dente 47 per quanto desumibile dalla panoramica è molto compromesso da un punto di vista parodontale ed è consigliabile l'avulsione.
Nel caso di allergia accertata a Bisfenol A sicuramente vanno rimossi i lavori che li contengono e sostituiti conn materiali che ne sono privi .
Cordiali saluti
 

Scritto da Dott.ssa Marina Fiocca
Cremella (LC)
Renate (MB)