Menu

Domanda di chirurgia

Risposte pubblicate: 12

E' normale che si sia formata questa comunicazione tra naso e canale dentale?

Scritto da paola / Pubblicato il
Ho estratto un molare superiore destro giovedì 29 febbraio, il dente era stato otturato ma la carie era continuata sotto fino a saltare via assieme a un pezzo di dente, dopo quattro anni mi sono decisa a farmelo togliere, il dente è stato molato e le radici estratte una per una facendo leva con gli strumenti, mi è stato detto che erano molto lunghe e che mi è stato posizionato qualcosa in materiale riassorbibile per evitare il sanguinamento prima di suturare coi punti, nel post operatorio si è gonfiata la guancia e ho avuto modesto sanguinamento nelle prime ore, ho seguito le indicazioni del dentista sul tenere il ghiaccio, mangiare cibi molli e freddi, e sciacquare con colluttorio o acqua ossigenata entrambi diluiti al cinquanta per cento con acqua, e prendere sei giorni l'antibiotico augmentin, la mia domanda è la seguente: cercando di soffiare il naso mi sono accorta che provo dolore, non riesco a farlo e l'aria è come se passasse dove prima avevo il dente e premesse per uscire dalla sutura, la sento premere sul tampone inserito, sto evitando di soffiare il naso ma è normale che si sia formata questa comunicazione tra naso e canale dentale? sto facendo degli aerosol con acqua di sirmione che è acqua solforosa, potrebbe questo disturbare la guarigione della ferita essendoci a mio giudizio comunicazione col canale dove prima c'era il dente? posso continuare o è meglio che smetta o sostituisca con soluzione salina o altro? (lo sto facendo per il mal di gola e orecchie), oltre a un inizio di raffreddore, potrebbero i virus o batteri implicati infettare la sede dell'estrazione vista questa comunicazione? sono molto preoccupata, vi ringrazio anticipatamente per la sollecite risposta
E' normale che si sia formata questa comunicazione tra naso e canale dentale?
L'Ufficio Complicazioni Affari Semplici è sempre aperto. Posso rassicurarla che la comunicazione tra naso e bocca non la mette in pericolo dii vita, ma mette in grande pericolo la sua qualità di vita. Ritorni dal suo dentista, che senza perdite di tempo sposti i lembi e ricucia a dovere la breccia aperta. Non è grande chirurgia, basta una noiosa pazienza. Sempre antibiotici. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Cara signora, nel suo caso si è formata quella che si chiama"comunicazione oro-antrale"succede quando le radici di un dente sono in stretto contatto con un seno nasale, credo di poter dire che il protocollo terapeutico messo in atto dal suo dentista sia corretto. Le consiglio di cercare assolutamente di non soffiarsi il naso e in aggiunta, metterei delle gocce nasali di Rinotricina tre volta al giorno.

Scritto da Dott. Michele Calavalle
Viadana (MN)

Non è normale ma se le radici erano con gli apici a contatto con la mucosa nasale è un'evenienza possibile.
Eviti l'aerosol, lavaggi nasali e se starnutisce meglio farlo a bocca aperta. Se deve soffiare solo delicatamente ma se può evitare lo eviti
Cordialmente

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Sig. Paola la sua preoccupazione non è infondata, con questa manovra da lei praticata ha quasi fatto diagnosi di comunicazione oro-antrale. Le consiglio di ritornare al più presto dall'odontoiatra comunicandole il tutto poi seguire le sue indicazioni evitando il fai da te che trova in internet.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Buongiorno.
Le consiglio vivamente di porre le sue domande al collega che è il suo medico di fiducia e non a questo forum, lui saprà consigliarLe per il meglio e saprà rassicurarla.
Buona giornata

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Se il passaggio dell'aria o dei liquidi, permane dopo 1-2 settimane, dovrà eseguire un piccolo interventino muco-gengivale, per chiudere la comunicazione

Scritto da Dott. Raffaele Sacco
Milano (MI)

Gent.ma Sig.ra Paola, il disturbo da lei avvertito consiste in una comunicazione tra l'alveolo del dente estratto ed il seno mascellare corrispondente (comunicazione oro-sinusale). Questa è una complicanza dell'estrazione dei denti posteriori superiori quando le radici di questi sporgono nel seno mascellare. Se la comunicazione è piccola normalmente il coagulo che si forma nell'alveolo dentale è sufficiente per risolvere il problema. Se però lei dovesse compiere sforzi, starnuti a bocca chiusa e qualsiasi manovra che aumenti la pressione dell'aria nei seni mascellari, questa comunicazione potrebbe formarsi in modo permanente, richiedendo in tal caso un intervento per la chiusura della comunicazione oro-sinusale. Parli subito con il suo dentista e faccia presente il problema e faccia in modo di essere controllata almeno 1 volta la settimana per due mesi (tempo medio per la chiusura gengivale del "buco" dell'estrazione). Se dopo tale termine dovesse persistere la comunicazione bisognerà fare un semplice intervento per la sua chiusura. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Gabriele Longheu
Milano (MI)

comunicazione-oro-antrale-dr.-g.-petti-53.jpg
Cara e Gentile Signora Paola, buongiorno. Concordo pienamente col Dottor Vaja: torni dal Suo Medico Odontoiatra ed Egli, farà quanto dovrà fare dopo avere fatto una Diagnosi certa! Non soffi il naso e soprattutto, se le venisse voglia di starnutire, non cerchi di non starnutire chiudendo le narici perché creerebbe una pericolosa pressione. Immagino che le sia stata spiegata a dovere questa eventualità di complicanza dopo avere valutato con Rx i rapporti troppo stretti delle radici con il pavimento del Seno Mascellare! Non si preoccupi, la comunicazione oro antrale, se ci fosse ( e sarebbe segnalata da un fuoriuscita di acqua dalla narice omolaterale, dopo aver bevuto un bicchiere di acqua.) Faccia la prova :) Se così fosse la comunicazione oro-antrale la si cura con una plastica del pavimento del Seno mascellare e con un lembo trapezoidale a tutto spessore, dopo avere rimodellato l'osso vestibolare per creare un letto ricevente per il lembo suddetto in modo che non si creino trazioni errate su mucose, frenuli e muscoli! Le lascio una foto di parte dell'intervento che di solito faccio nel mio Studio.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

E' probabilmente presente una comunicazione oro - antrale post - estrattiva (può succedere), niente di grave ma da risolvere (la qualità di vita ne risente) con un piccolo lembo chirurgico da parte del collega che ha effettuato l'estrazione.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Gentile Sig.ra Paola, se la radice del dente pesca nel seno, una comunicazione è praticamente inevitabile. Ora soffiare il naso non fa bene, ma la cosa più importante è che si rechi subito dal suo dentista che saprà risolvere questa complicanza. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

EGR.signora
può accadere quando le radici di un molare sono strettamente vicine al seno mascellare. E'importante che nei giorni seguenti non starnutisce a bocca chiusa,non deve soffiare il naso me semplicemente tamponato evitare tutte quelle manovre che possano creare un aumento della pressione. Vada dal collega che le spiegherà come comportarsi.

Scritto da Dott.ssa Giusj Cecconi
Messina (ME)

Sig.ra Paola Buonasera
Nel caso in cui le radici del molare estratto siano comunicanti con il seno mascellare puo'capitare che rimanga una comunicazione oro-antrale che va risolta con un piccolo intervento chirurgico.La terapia farmacologia prescritta dal collega è corretta ma non è risolutiva.
Cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Marina Fiocca
Cremella (LC)
Renate (MB)