Menu

Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 14

Mi è stato tolto l'incisivo laterale 12

Scritto da Carlo / Pubblicato il
Mi è stato tolto l'incisivo laterale 12 e contestualmente mi è stata proposta la realizzazione di una protesi provvisoria; avendo mio padre utilizzato per anni una protesi semplice con ganci immediatamente adiacenti, ho chiesto di averne una simile: allego foto Il dentista mi ha risposto che tale protesi è illegale, perché se la inghiotto lui potrebbe avere guai penali ed ha proposto invece una protesi molto più grande con finto palato e ganci molto più larghi Il problema è che io sono vagotonico e reagisco male a qualsiasi cosa entri in bocca (per es.: non riescono neanche a visionare la mia gola quando arrossata perché basta il bastoncino sulla lingua per farmi tossire in modo esagerato …) quindi non sopporterei tale protesi; malgrado io abbia garantito che certo non la utilizzerei per mangiare o dormire (ha solo funzione estetica) il dentista non si è smosso. Domando: perché il dentista di mio padre ha realizzato tale protesi mentre il mio si rifiuta di farlo? Esiste una soluzione alternativa per me che sono vagotonico?
Mi è stato tolto l'incisivo laterale 12
Gentile Sig. Carlo, innanzitutto è necessaria un esame clinico per valutare la possibile esecuzione di una protesi mobile come quella che ci ha inviato in foto, effettivamente il problema di tali protesi è la stabilità. Un'altra possibilità è quella di applicare un Maryland, in pratica l'elemento mancante viene cementato agli elementi contigui, in tal modo il provvisorio risulta sicuramente meno ingombrante e più stabile .Tenga sempre presente che anche il Maryland necessita di uno spazio occlusale da valutare clinicamente. Cordiali saluti dott. D. Cianci.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

Gentile Carlo, è difficile dare una risposta esauriente senza una valutazione della situazione locale. Il dispositivo in fotografia non è altro che un mantenitore di spazio da considerarsi a mio avviso PROVVISORIO in quanto ha solamente motivazione estetica temporanea e non funzionale e deve essere sostituito al più presto con una soluzione definitiva possibilmente fissa o con un impianto. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Caro Signor Carlo... oggi si fanno due tipi di protesi provvisoria rimovibile (legga sul mio profilo su Articoli e Casi clinici :"La protesi dentali mobili: miste e rimovibili Excursus su i vari tipi di protesi dentali mobili: miste e rimovibili. Consigli e suggerimenti per i pazienti", scritto da me e da mia figlia Dr.ssa Claudia Petti e presente anche in home page del siti DENTISTI-ITALIA sotto Protesi in alto a dx.......una è quella che le ha proposto il suo dentista e un'altra è molto simile a questa che mostra lei ma con ganci adeguatamente ritentivi.....quindi il problema non esiste............ Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Carlo, chiaramente è necessario un esame clinico, ma in linea generale la soluzione ideale sarebbe ripristinare l'elemento perso con un impianto+ corona, con numerosi vantaggi rispetto ad una protesi mobile come quella che indica, al di là di come venga realizzata, più o meno estesa; i vantaggi principali riguardano, con un'indicazione sommaria, la stabilità, la mancanza di ingombri che la possano causare disagi, l'estetica, la funzionalità, il fatto che l'impianto aiuta a mantenere il livello osseo mentre con la protesi mobile l'osso sottostante è soggetto a maggiore perdita (riassorbimento). Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Stefania Mazzitelli
Como (CO)

Perchè non chiede al suo dentista di farle un impianto a carico immediato che le risolverebbe oltre al problema estetico anche quello funzionale?

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Salve signor Carlo, il suo dentista è stato professionalmente impeccabile. Non prendersi certe responsabilità vuol dire essenzialmente "tenere al paziente". Come dicono i colleghi che mi hanno anticipato, può realizzare altri tipi di dispositivi più o meno provvisori ma fissi. Ne parli col suo dentista. Cordialmente, Gianluigi Renda.

Scritto da Dott. Gianluigi Renda
Castrovillari (CS)

Il suo Dentista è molto scrupoloso, quindi non credo che sottovaluterà la sua insofferenza a placche protesiche fastidiose e molto estese, specie dopo che lei lo ha avvisato della sua "vagotonia". Altrimenti, evitando un eventuale danno ne creerebbe un altro! Fare un provvisorio mobile o fisso per un solo dentino non è un'impresa dell'altro mondo per cui, se ha fiducia nel suo Dentista, accetti quanto le propone e cerchi di abituarsi al provvisorio che le preparerà. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Credo anch'io che questa protesi con ganci che le è stata consegnata sia una soluzione provvisoria. Le alternative, come le hanno già suggerito i colleghi, ci sono e sono diverse. A seconda delle sue condizioni cliniche o economiche, la soluzione di un impianto oppure quella di un ponte sono entrambe valide. Ne parli serenamente col suo dentista. Cordialmente

Scritto da Dott. Livio Germano
Verbania (VB)

Consiglio anch'io un impianto a carico immediato realizzato con tecnica TRANSMUCOSA. In quanto ai costi (che saranno nettamente superiori a quella COSA), chieda al suo dentista.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Le alternative ci sono: o una protesi fissa tradizionale (ponte), o un impianto a carico immediato.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Sig. Carlo, ritengo lecita la scelta del suo odontoiatra, spesso i pazienti tendono a sovrapporre i casi, ma non sanno che ogni caso è diverso dall'altro, per cui non sempre si possono fare le stesse riabilitazioni protesiche. I denti di suo padre hanno forme sicuramente diverse che non corrispondono alle forme dei suoi denti. Secondo i suoi principi il provvisorio di suo padre dovrebbe calzare a pennello nella sua bocca.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Se possibile affrontare l'impegno economico, sicuramente l'impianto è la prima soluzione ed è quella che consiglierei ad ogni paziente nelle sue condizioni, altrimenti l'alternativa potrebbe essere una protesi fissa come già detto dai colleghi (ponte). Le dico tutto questo, ma senza una visita accurata le posso solo dare indicazioni e consigli. Valuti al meglio con il suo dentista la soluzione migliore, troverete sicuramente un punto di incontro. Cordialmente

Scritto da Dott. Pier Paolo Melgar Dorado
Roma (RM)

La soluzione di una protesi mobile per la sostituzione di un incisivo laterale superiore deve essere considerata provvisoria. Per un incisivo laterale le soluzioni definitive devono essere di protesi fissa, da un costoso impianto ad un ponte sospeso con una capsula estetica sul canino ad un bloccaggio su più denti. Io suggerirei una protesi a bandiera sul canino (gente con una radice lunga e molto forte) ed un appoggio sul centrale eventualmente riparato con un doppio intarsio. Più pericoloso un ponte Mariland, con appoggio solo sulle facce linguali dei denti adiacenti, che richiede comunque una preparazione degli stessi denti per creare uno spazio sufficiente che non rialzi l'occlusione , cioè il combaciamento dei denti superiori con gli inferiori. Le ho parlato della protesi fissa perché, non ostante suo padre abbia portato per anni la protesi mobile che lei mostra nella foto, questa non è la soluzione ideale, anche se è la meno costosa. Ha ragione il suo dentista a non azzardarsi a metterle una protesi piccola con due ganci ravvicinati. Se può convincerla, io sono stato perito di ufficio in una causa intentata contro un dentista che aveva applicata una protesi simile ad un paziente che la sera stessa l'aveva ingoiata, e che era dovuto ricorrere ad una operazione chirurgica allo stomaco per asportarla: il dentista fu condannato dal tribunale per imperizia e negligenza. Se protesi mobile deve essere (per ragioni economiche) la stessa deve avere un buono e largo appoggio sul palato e ganci ritentivi efficaci. Io mi sono trovato più volte nella mia carriera professionali di fronte a pazienti che non sopportavano alcunché in bocca tanto che era difficile addirittura prendere una impronta, ma debbo dirle che con qualche accorgimento psicologico ed una buona anestesia ci sono sempre riuscito: d'altra parte come le è stato estratto il dente? Con qualche manovra in bocca che sicuramente le ha dato fastidio, ma comunque è riuscito a farselo estrarre! Abbia quindi fiducia nel suo dentista e cerchi di optare per la soluzione migliore: una protesi fissa
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gent.le Sig. Carlo, la migliore soluzione da proporle è quella di ricorrere all'impianto, magari a carico immediato, che integrandosi con i tessuti organici, simula in tutto e per tutto un dente naturale, essendo tale soluzione priva di ganci e placche. A questo proposito potrà trovare alla voce implantologia del mio sito filmati esplicativi. Cordialmente

Scritto da Dott. Angelo Marangini
Napoli (NA)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.