Menu

Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 4

Da un po' di mesi ho notato un colore strano del mio palato

Scritto da Alice / Pubblicato il
Buongiorno, sono una ragazza di 19 anni e da un po' di mesi ho notato un colore strano del mio palato con delle sfumature che vanno dal viola sul palato duro fino a un arancione intenso sul palato molle. Quando mi sono accorta di questo problema inoltre presentavo una micosi orale che nel giro di due settimane è guarita grazie all'uso di myconstantin, ma il colore violaceo e arancione dopo due mesi ancora persiste e più evidente di prima. Inoltre ho notato anche che i capillari della mia bocca sono più evidenti in quest'ultimo periodo. Nel mentre ho avuto anche alcuni problemi fisici come sbalzi di pressione e lipotomia e da molti anni inoltre soffro di anemia. Sono già andata a fare alcuni controlli ma purtroppo esattamente in quel periodo ero in Inghilterra e il consulto con i medici non è stato molto efficace, così poco tempo fa sono tornata per fare degli esami più approfonditi, ma vorrei, se possibile, un parere esperto in un tempo più breve (dato che comunque è da un po' che mi tormento con questa situazione). Pensate sia normale che dopo due mesi o forse più da una micosi il palato continui ad essere infiammato o di un colore violaceo? Oppure puo essere associato a qualche altro problema? Grazie in anticipo per le risposte
Da un po' di mesi ho notato un colore strano del mio palato
Cara Signora Alice, buongiorno. E' necessaria una Visita Clinica, Semeiologica ed Anamnestica perché le DDF (Diagnosi Differenziali) da valutare sono divere, sia intraorali che Sistemiche. Non riferisce se la Micosi si sia manifestata con depositi biancastri e se si potessero rimuovere senza difficoltà o con "arrossamenti" e se "piatti" o in "rilievo" e se ha avuto od ha ancora Alitosi. Basta fare un tampone orale ed inviarlo in Istopatologia. Bisogna anche palpare la "formazione" per saggiarne la consistenza, se dura, molle, elastica, fibrosa o altro e se è dolente o no alla palpazione, se è mobile sui i piani mucosi sovrastanti e sottostanti, se creando pressione nelle zone limitrofe si ha emissione di pus dalla "formazione", se sono palpabili i linfonodi satelliti della regione e che consistenza e dolorabilità e fare Diagnosi differenziale con le diverse "Patologie" che possono esserne la sua etiopatogenesi (causa, per intenderci)! In ogni caso è bene, se non si arrivasse ad una diagnosi certa, che può essere la più banale, mi creda, ma non la dico perché non sarebbe professionale valutare questa formazione da una foto via web, fare, dicevo, un prelievo bioptico ed una analisi istopatologica! Deve capire che le Diagnosi Differenziali (DDF) da fare sono molte: dalle più banali come traumatismi, scottature. patologie delle piccole ghiandole esocrine (valutando anche salivazione e lacrimazione che se fossero diminuite in modo rilevante potrebbero far pensare ad una Sindrome particolare, niente di grave ma "seccante" come la Sindrome di Sjögren) a quelle più serie come HPV,HSV a quelle che possono essere precancerogene come eritroplasie e tante altre. Bisogna valutare anche bene la Sua Anamnesi Sistemica Clinica, Anamnesi per valutare la lesione anche in relazione a tutti gli altri organi sistemici, in particolare gli organi sessuali e Genito Urinari ( vedere forme verrucose o papillomatose di HPV Human Papilloma Virus), anche se la più frequente è la forma condilomatosa, tutti trasmissibili sessualmente. Non riferisce se soffre di Diabete o di patologie autoimmuni o immunitarie in senso lato a livello Sistemico. Bisogna valutare anche in sede locale se avesse bruciori o infezioni batteriche o mucositi di vario tipo! Spesso è necessario prescrivere accertamenti ematologici come Aslo, Proteina C Reattiva, Ves, Emocromo con Formula, Anticorpi Anti Ana ed Anti Ena ed Anti SSB, Gamma Globuline e tanto altro! Detto questo in linea di massima, non mi preoccuperei perché non sembrerebbe essere niente di speciale ma come posso dirlo attraverso una foto e senza Visitarla? Non sarebbe Professionale né Corretto! Ecco perché le ho risposto facendo ipotesi diagnostiche differenziali! Anche una semplice influenza può essere in causa o sindromi da immunodeficienza acquisita, patologie Gastro Enteriche, uso di particolari farmaci, Stress Fisici o Psicologici Ansiogeni e tanto altro! Cari saluti ma stia tranquilla, ripeto non sembrerebbe niente ma solo una Visita Clinica può fare porre una Diagnosi od un sospetto Diagnostico Medico-Odontoiatrico sicuro! :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Alice, non c'è una diagnosi a parte quella di micosi che non si sa da dove proviene, racconta un storia anamnestica poco chiara e chiede: se è normale o se è associato a qualche altro problema?
Non è possibile darle una risposta seria e certa.
Per l'OMS tutte le lesioni del cavo orale che non regrediscono spontaneamente in 15/20 giorni devono ritenersi sospette e devono essere accertate; tutto ciò è molto più importante delle sue domande, per cui le consiglio visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara ragazza se persistono tali elementi faccia presto una visita da un odontostomatologo che valuterà esami opportuni per una diagnosi precisa ... e terapie appropriate ciao

Scritto da Dott. Roberto Bosio
Brescia (BS)

Gentile Sig.ra Alice, non si fanno diagnosi da foto. Una lesione che dura da due mesi va approfondita e la figura più appropriata e quella di un patologo orale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Sullo stesso argomento