Menu

Domanda di Parodontologia

Risposte pubblicate: 5

E' possibile che ci sia un inizio di parodontite?

Scritto da Andrea / Pubblicato il
Da un po' di tempo ho dolore nel secondo quadrante, verso l'ultimo premolare e il primo molare. Poco più di in mese fa avevo fatto un Rx, ma non era stato riscontrato niente di anomalo. Da una visione esterna non si nota niente di strano. La gengiva sembra intatta e dello stesso colore roseo delle altre zone, ma in diverse occasioni durante la giornata sento fastidio e un leggero dolore, e non mentre bevo qualcosa di freddo o caldo, oppure mangio cibi duri. I denti me li lavo, non uso il filo tutti i giorni, ma almeno quattro volte a settimana si, quindi non credo sia conseguente ad una scarsa igiene. Premetto che la settimana prossima effettuerò un'altra visita dal mio dentista e premerò perché venga ricontrollata la zona, ma è possibile che ci sia un inizio di parodontite senza nessuna manifestazione esterna?
E' possibile che ci sia una problematica parodontale, ovviamente questo sarà il collega che la visita a definirlo. Lei però è molto giovane e da quello che leggo attenta all'igiene orale, quindi dubito si tratti di una parodontite vera e propria, stia tranquilla.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Caro Signor Andrea, buongiorno. E' possibile ma ne dubito sia per la giovane età (anche se la parodontite colpisce a qualsiasi età!!!) sia perché il primo sintomo è il sanguinamento delle gengive prima solo lavandole con lo spazzolino e poi anche spontaneo e spesso c'è un dolore vago e profondo che non si localizza bene! Solo una visita Clinica e Semeiologica ed anche un Sondaggio Parodontale per verificare se vi siano o no tasche parodontali (e tanto altro) può far porre la Diagnosi su che patologia sia in atto! bisogna saper mettere in pratica la Semeiotica Medica applicata all'Odontoiatria :) e non bisogna mai estrapolare la bocca dal contesto dell'organismo intero perché bisogna avere basi di Clinica Medica non comuni per scoprire per esempio se ci fossero delle Sinalgie ossia dei sintomi, detti sinalgie, che praticamente, per incapacità del nucleo caudato del cervello a cui arrivano tutti gli stimoli dolorosi di una metà della bocca, possono provenire non dal dente in causa ma da denti o parodonto anche lontano o addirittura da altre parti dell'organismo!
Inoltre bisogna fare diagnosi differenziale da dolori odontogeni pulpari e Parodontali e Gnatologici ed anche con un sondaggio parodontale e relativa visita Parodontale e Gnatologica!
Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Tutto può essere.. Però anche se lei è molto brava (ovviamente) con lo spazzolino, ugualmente bisogna fare la seduta di igiene professionale almeno una volta l'anno. Tutti devono farlo, anche i ragazzini. E quindi vedere se con questa seduta poi passano i fastidi. Molto di ciò che descrive fa pensare ad una carie: quale rx ha fatto? Se è una panoramica, questo esame alle volte, il più delle volte potrebbe non svelare carie presenti se non troppo grandi. Meglio le endorali bytewing che sono molto più accurate (quelle che fa il dentista col suo apparechio rx). Poi c'è da pensare anche se è un po' distante dal punto in cui ha i fastidi, alla eruzione, vista la età, del dente del giudizio che alle volte da belle noie. Altro non mi viene in mente, ma possono esserci anche altre spiegazioni: stia comunque tranquilla! Lei intanto usi bene spazzolino e filo e il suo dentista ci dirà se trova qualcosa o no. Per la parodontite c'è da fare il sondaggio gengivale per vedere se ci sono tasche, e valutare altri fatti come sanguinamento etc.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Sig. Andrea, con probabilità la sua igiene orale non è scarsa ma non è corretta! Ogni singola bocca abbisogna un suo modo d'igiene, che viene insegnato da un igienista dentale. Queste istruzioni le permetteranno di prevenire la carie e la malattia parodontale senza mai arrivare alla parodontite.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Andrea
Sei molto giovane e quindi la malattia parodontale è poco probabile. Fai bene nel cercare un motivo al tuo fastidio e non aspettare un dolore conclamato prima di preoccuparti. Oggi noi Odontoiatri siamo molto più attenti alla prevenzione e ai "fastidi" che i pazienti ci riferiscono.
Devi avere anche un po' di pazienza perché a volte questi fastidi generici non si risolvono in una unica seduta.
Cordiali saluti e felicità
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Studio Dentistico Riccardo RInaldi
Roma (RM)

Sullo stesso argomento