Menu

Domanda di otturazioni conservativa

Risposte pubblicate: 9

Un paio di giorni fa mi è stato inserito un intarsio su un molare

Scritto da bruno / Pubblicato il
Buongiorno, un paio di giorni fa mi è stato inserito un intarsio su un molare (sconosco il materiale), il mio problema è che a mio parere, non solo sia brutto esteticamente, ma che il colore (troppo chiaro) non abbia nulla a che vedere con i denti che lo circondano. Vorrei un Vostro gentile parere e sapere se il problema sia risolvibile. Grazie
L'intarsio è la procedura più raffinata della protesi dentale, ma per quel poco che si capisce dalla foto si tratta di un prodotto non di altissima classe. Il materiale è un tipo di plastica per uso dentale, che si chiama o resina acrilica o resina composita. Il colore può dipendere da cosa si è trovato il dentista nel cassetto, perché la gamma di colori completa messa a magazzino ha un costo non indifferente. A questo punto della su storia, mi manca di sapere quanto ha pagato. Per sua informazione, l'avverto che un intarsio di altissima classe non può costare meno di mille euro al pezzo, e se invece ha pagato meno della metà, o molto meno della metà, ne ha avuto per i suoi soldi, e può accontentarsi così. Vista la sede, il problema estetico non è strategico, almeno che lei professionalmente non lavori nelle arti dello spettacolo, cosa che non penso perché lei non si cura di mettere il dente mancante, cosa che invece avrebbe fermato, o almeno moderato, la terribile usura dei suoi denti posteriori. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Sig. Bruno, vuole una buona estetica, va semplicemente pagata, basta rivolgersi a un odontoiatra che si occupa di estetica dentale. Poi lei parla d estetica e non riabilita il dente mancante? Qui siamo partiti con il piede sbagliato.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Ha ragione il collega dr Ruffoni, i problemi sono altri. Per quanto riguarda il colore non proprio adeguato, secondo me non ci deve far caso... si trova in una area della bocca dove difficilmente le può creare imbarazzo.

Scritto da Prof. Alessandro Bergamo
Scalea (CS)

Mi scusi, a parte il colore che può avere poca importanza, data la posizione..lei non chiede cosa gli verrà fatto nella sua bocca? il Collega non lo ha informato su che tipo di materiale avrebbe usato?
Lei si è giustamente fidato ed allora si faccia dire anche come potrebbe risolvere la mancanza del 6°, cosa molto più importante che il colore del 7°.

Scritto da Studio Dentistico Fiori
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

dr.gustavo-petti--parodontologo-cagliari-164.jpg
Gentile Signor Bruno, buongiorno. Ora, oggi, lo chiamano intarsio anche se fatto in composito. Mi spiego: l'intarsio avrebbe senso solo se la parte restante di corona fosse solida ed ovviamente fosse un intarsio o in oro o in ceramica, non certo in Materiale estetico da ricostruzione usato da quei dentisti che non sanno fare le otturazioni e fanno quindi realizzare l'intarsio in composito dal Laboratorio odontotecnico! Quando una corona dentale è molto "distrutta" la riabilitazione più idonea è un perno moncone a sua volta rivestito con una corona in metallo nobile o non nobile ( ora si fanno corone in metallo non nobile con software e fresature di altissima precisione che annullano gli aspetti non positivi del metallo non nobile) e porcellana! Bisogna valutare se la distruzione del dente si estenda sottogengiva ed allora si deve fare prima un allungamento della corona clinica (la parte di dente che emerge dalla gengiva) per "portare fuori" la carie in modo da poterla trattare e da poter far si che la otturazione o il perno-moncone o la Corona protesica siano al di sopra (fuori) dalla gengiva altrimenti essa non si "attaccherebbe" al dente per la presenza di materiale artificiale che lo impedirebbe! Per fare questo bisognerebbe fare una Gengivectomia se in presenza di sufficiente banda di Gengiva Aderente o un Lembo riposizionato apicalmente ed osteotomia-osteoplastica se in assenza di tale banda! (Le lascio una foto che le mostra un intervento simile su un molare ma il principio vale anche per i premolari e qualsiasi altro dente). L'intarsio, se intarsio può e deve essere, dopo adeguata diagnosi, ha senso se fatto in Ceramica o in Oro (oggi in oro, il più preciso in assoluto, non si fa più per motivi estetici legato alle "volontà" del paziente)! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Sig. Bruno, il colore non è certo il migliore, troppo chiaro. Se poi andiamo ad analizzare la forma potrebbe essere legata ad altri problemi. Il molare è inclinato in avanti probabilmente perché da giovane ha perso il primo molare. Poi si vedono sui suoi denti faccette di usura forse legate a bruxismo o a una malocclusione. Quindi non è detto che si poteva fare di meglio (sulla forma). Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

L'estetica forse non è il massimo, anche se ciò che conta maggiormente in quella zona è senza dubbio la funzionalità (e, fra l'altro, come segnalato dai colleghi, comunque le manca il molare davanti a quello con l'intarsio, che è ben più grave). Vero che, se proprio non la convince, sembra strano che il collega non le abbia mostrato la resa estetica prima della cementazione...

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Caro Bruno, il suo intarsio mi pare una prestazione approssimativa da centro dentale da supermercato che le ha confezionato una "toppa" dentale senza tenere conto della inclinazione dentale dovuta alla antica mancanza di un elemento.
Il caso è molto più complesso è se si voleva risolvere in modo il più economico possibile mi chiedo perché non ottenere lo stesso minimo risultato con una banale otturazione diretta in materiale composito.

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

Buonasera Signor Bruno. Trovo poco professionale giudicare via internet un lavoro. Posso solo dirle che prima della cementazione si usa fare una prova e caso mai fare gli aggiustamenti. Se comunque il lavoro non le piace può chiedere il rifacimento ripartendo da capo. Per il resto lei ha altri problemi da trattare ma credo e spero lo sappia. Ora tocca a lei a chiarire le cose con il suo Dentista. Saluti.

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)