Menu

Domanda di odontoiatria

Risposte pubblicate: 5

Ho notato un piccolo rigonfiamento alla gengiva di un dente fratturato

Scritto da Enza / Pubblicato il
Buongiorno, Vi scrivo perché molto preoccupata, allatto il mio bimbo di quasi un anno e dopo un mese di allattamento ho notato un piccolo rigonfiamento alla gengiva di un dente fratturato. Nessun dolore, mi sono recata dal dentista e mi disse che si trattava di un ascesso e per evitare di assumere farmaci in allattamento mi ha aperto i canali pulito il dente e mi ha lasciato il dente aperto per sfogo ascesso. Mi ha rimandato l'estrazione del dente a dopo l'allattamento. Ogni tanto si rigonfia di poco, ma poi si sgonfia e non mi da molti problemi. Ora sono preoccupata ho letto di gente morta per ascesso trascurato e ovunque leggo che non si lascia il dente aperto ho molta paura, cosa mi può succedere, sono molto in ansia vorrei allattare ancora un mesetto il mio piccolo. Vi prego rispondetemi, sono in pericolo di vita? Grazie
Cara signora Enza, buongiorno. Salvo casi eccezionali ma molto rari,non si lascia mai un dente aperto!Lo si chiude altrimenti entrerebbero altri microbi nel dente che aggravano l'infezione! Per questo, personalmente uso chiudere provvisoriamente con una sorta di membrana simil osmotica che fa uscire il gas e non fa entrare i microbi! Ma questa è alta Odontoiatria. La pressione che si forma nel dente chiuso, senza sfogo, per il catabolismo del batteri per lo più anaerobi gram negativi implicati nell'infezione, è talmente gravosa ed intensa da scatenare dolori insopportabili! Le consiglio di farsi spiegare bene dal Suo Dentista la Diagnosi, la Prognosi e la Terapia! Ha il Diritto ad essere informata in modo comprensibile e Lui ha il Dovere di darle queste informazioni (si chiama "Consenso Informato")! Riguardo poi agli antibiotici, esistono antibiotici che possono essere somministrati ad una donna che allatta! Al bimbo non succede niente di particolare! In ogni caso, non le sembra di stare esagerando con i tempi lunghi dell'allattamento? Ne parli col Pediatra perché avrebbe già dovuto sospendere da tempo l'allattamento! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Enza, qualche pericolo ci potrebbe essere per lei e per il bambino. Eseguire cura antibiotica e avulsione ha costi biologici minori rispetto ai danni che potrebbe dare a lei e al bimbo un infezione ascessuale. Non perda altro tempo.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Come le dice il dr.Petti, l'allattamento non è assolutamente una controindicazione alla cura che deve fare. Anzi, è vero esattamente il contrario: se lei ha una infezione, è bene risolverla proprio affinchè l'allattamento non sia turbato da tale infezione. Non certo andando incontro alla morte di nessuno!!!! Non esageriamo. Poi c'è da chiedersi perchè le è stata proposta l'estrazione: non si può recuperare?? Possibile?? Non c'è impianto o ponte che tenga rispetto ai vantaggi di recuperare un dente proprio.. L'abbinamento della tecnica di lasciarlo aperto (non si deve fare) e della proposta della estrazione, fa pensare ad un livello di odontoiatria di bassa qualità, come quella purtroppo proposta dai centri low cost.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Buongiorno Signora Enza! Congratulazioni per il bambino e per il suo modo generoso di essere mamma! Tuttavia la rinuncia a curarsi è stata un sacrificio inutile e quasi certamente dannoso. Ci sono farmaci che permettono di curare benissimo infezioni e dolori correlati senza danni al lattante. Io tratto abitualmente donne in gravidanza e non hanno mai avuto alcun guaio. Idem per il puerperio.
Questa brutta e pericolosa consuetudine, tutta italiana, di considerare la gravidanza come un tabù o una malattia é dura a morire ed espone la gestante a restrizioni generalizzate spesso immotivate e talvolta di gran lunga più rischiose della cura che invece sarebbe opportuna.
Adesso, non sapendo niente circa il dente ammalato, non so dirle cosa fare nello specifico, ma dopo tutti questi mesi di sequele infettive croniche e di esposizione alla carie non mi stupirei se dovesse venire estratto anche se spero si possa ancora recuperare... O l'una o l'altra cura la deve assolutamente fare senza troppe esitazioni vista l'età del bambino e le ben poche precauzioni da adottare anche nel caso che volesse allattare ancora il bimbo.
Questo anche per salvaguardare la propria salute evitando inutili e pericolosi rischi infettivi, acuti e cronici, che le sconsiglio di correre ulteriormente. Lasci perdere poi le sue paure circa la morte da ascesso! Tutto è possibile ma viviamo in un paese dove queste cose accadono solo le se si cercano o le si ignorano! Mamma avvisata...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Gentile Sig.ra Enza, non capisco perché durante l'allattamento non si possano effettuare le normali cure. Con alcune precauzioni si può fare tutto. Comunque lasciare il dente aperto perché si sfoghi non è corretto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)