Menu

Domanda di implantologia

Risposte pubblicate: 10

Ho fatto l'anno scorso un all on four

Scritto da Michela / Pubblicato il
Ho fatto l'anno scorso un all on four 4 impianti a carico dopo 2 gg. A settembre al controllo degli impianti uno non e andato bene così ho aspettato fino a febbraio di quest'anno per sostituirlo. Tutto ok. Adesso ho la protesi provvisoria. Il dentista mi chiede di lasciarla 5 gg e stare senza denti perché deve fare la definitiva. Premetto che il preventivo prevede una protesi provvisoria e una definitiva ma lui mi dice che la definitiva si fa sulla struttura della provvisoria. Chiedo se e così ho vuole solo risparmiare a mie spese. Grazie
Tutti i dentisti commerciali di non altissimo livello mettono i ferri di cavallo in cima ai loro pensieri. Accetti quel che le viene detto, e quando la definitiva protesi riuscirà poco definitiva ripensi meglio i termini del suo problema. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Domanda chiara alla quale non è facile rispondere in quanto non conosciamo gli "accordi contrattuali".
Provo a spiegare:
-solitamente viene definitivo inizialmente se si prevede che il paziente debba stare senza protesi ma potrebbe esserci stato un'incomprensione -se è prevista una struttura definitiva sin dall'inizio con denti provvisori e poi rifacimento dei compositi la protesi dev'essere smontata e deve tornare in laboratorio, se invece nel preventivo si parla della protesi provvisoria e della protesi definitiva è diverso ed n tal caso i costi sono completamente diversi delle 2 protesi -potrebbero esserci poi delle situazioni intermedie che magari non conosciamo e non sono state bene definite in fase iniziale ed hanno portato a questa incomprensione Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

E' un modo per risparmiare tempo; per il tecnico e' piu' facile pero' e' un disagio per il paziente; in piu', dopo un anno, dovrebbe essere cambiata la situazione dei tessuti molli e anche dell'osso quindi, a meno che non abbia utilizzato il provvisorio come portaimpronta non vedo un risparmio considerevole. Diciamo che e' un modo piu' casereccio di operare. Io di solito ricomincio da zero pur valutando la funzione della provvisoria; magari prendo un impronta e faccio le foto per la forma dei denti etc. L'importante e' che tutti gli impianti siano in buona salute e che la nuova protesi sia corretta; il resto sono scelte contingenti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giovanni Vergiati
Fornovo di Taro (PR)

Sig. Michela, se per il buon fine delle cure occorre stare 5 giorni senza denti, si adegui, chieda se riescono a far tutto dalla mattina alla sera, cosa fattibile se ci si organizza con il laboratorio. Oppure chieda il costo di un provvisorio temporaneo senza struttura. Buona fortuna.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Signora Michela, buongiorno. Che strana considerazione ha dei problemi della Sua Bocca! Si preoccupa se il Suo Dentista, e riporto, "vuole solo risparmiare a mie spese" e non si preoccupa invece e riporto "uno non e andato bene. Tutto ok", come se fosse cosa da niente e che invece è un fatto molto importante che dovrebbe farla riflettere! Mi scusi ma ha delle "priorità ben strane, Lei! Evidentemente l'impianto, pur che sia, è la sola cosa che considera importante tanto da non fare caso ad un impianto su quattro andato male! Si chieda il perché!!! Il problema che si pone Lei è un falso problema la cui soluzione è solo nella classe di qualità che vuole usare il Suo Dentista e però anche , per la verità, dalla situazione Clinica! Chieder a Noi conferme non è simpatico nei confronti del Suo Dentista. Mi domando che co va a fare se la sua Sfiducia e Disistima è tale da aver bisogno di conferme nel Web! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Michela crede che la all-on-4 sia una bella tecnica di implantologia da eseguire a pazienti giovani e nel suo caso di soli 42 anni? Il suo dentista dovrebbe spiegarle che (lo dice l'inventore della tecnica all-on-4 ) deve essere riservata a pazienti anziani e non giovani come lei. Lei utilizza internet come molti pazienti e la inviterei ad informarsi su questo tipo a mio avviso di bassissima implantologia che non applico e non mi piace assolutamente e che può dare i problemi che lei ha avuto se dovesse fallire 1 solo impianto come di solito avviene e lei ne è una dimostrazione. Un consiglio per lei ed anche le altre persone che leggono: prima di farsi mettere le mani in bocca è bene informarsi sul professionista a cui ci si rivolge affidandosi a professionisti di un certo spessore e capacità tramite passaparola od anche tramite internet vedendo il curriculum ed eventuali pubblicazioni di casi clinici. E' molto facile mi creda e sicuramente non avrà sorprese. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Viste le premesse, non le resta che vedere come va a finire. E' anche singolare che un impianto "non sia andato a buon fine". L'osteointegrazione non si fa a lascia o raddoppia. Buona fortuna

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

A 42 anni una all-on-four è una scelta drammatica, spero dettata da una situazione così grave (sia funzionalment e, a livello osso e demtale, che economicamente) da non lasciare alternative. Detto questo, se appunto ha percorso questa strada, si deve fidare del collega che la sta seguendo e delle sue richieste (in termini di tempi e di lavoro).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sig.ra Michela Buongiorno, dipende dagli accordi iniziali e da quanto è il preventivo che le è stato fatto, solitamente si esegue il provvisorio immediato e dopo alcuni mesi si esegue il definitivo. Anche perche il provvisorio si conserva con cura se ce ne fosse bisogno in futuro ( può capitare un riparazione del definitivo una modifica ecc.) dipende ci sono le variabili che le ho già detto. Per quanto riguarda il lavoro eseguito alla sua età inutile fare filosofia ormai è stato fatto speriamo con coscienza.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianfranco Tortora
Brescia (BS)

Gentilissima Signora Michela avrà sicuramente sentito l' aria che tira in questo forum. Ogni volta mi stupisco delle molte incertezze e lamentele che ci esternate a distanza senza alcuna possibilità di contraddittorio della controparte. Per cui mi chiedo se abbia ricevuto le dovute informazioni e dato il consenso, oppure se lo abbia concesso frettolosamente senza capire bene o se siano effettivamente cambiati gli accordi che però di regola sono scritti in qualche forma anche sintetica. Non si può recitare la parte dell' ingenuo per poi pensare male del professionista! Effettivamente lei passa sopra ad un impianto perso e rimesso ( spero gratis) però si lamenta del resto. Capisco che sia stufa specie di stare senza provvisoria, ma può essere benissimo che per contenere la parcella si possa sfruttare la mesiostruttura della provvisoria per realizzare la definitiva. Tutto dipende dagli accordi stabiliti, meglio se per scritto poiché "verba volant"... Quindi o accetta o chiede una definitiva completamente ex novo, spiegando i motivi del suo dissenso. Però ricordi quanto viene detto prima è informazione mentre ciò che si spiega dopo è giustificazione. Non importa da quale parte proviene. Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)