Menu

Domanda di fistola

Risposte pubblicate: 15

Da diverse settimane è comparsa sulla gengiva una fistola

Scritto da Anna / Pubblicato il
Buongiorno, da diverse settimane è comparsa sulla mia gengiva, sopra un dente devitalizzato, una fistola. Il dentista, fatta la panoramica, mi ha detto che non si vede nessuna infiammazione e che quindi il problema è solo gengivale. Mi ha prescritto un medicinale da applicare due volte al giorno, per la parodontite, ma i miglioramenti sono stati solo temporanei. Mi ha quindi prescritto un antibiotico, che devo ancora iniziare a prendere, e mi ha detto che se non risolverò il problema in questo modo, dovrà "bruciare" quella parte di gengiva con il laser. Quest'ultima eventualità mi spaventa un po' e vorrei sapere se si può considerare una pratica valida. Grazie
Una panoramica non ė significativa meglio una rx endoorale. Bruciarla non servirà a nulla probabilmente è un granuloma. Chieda parere ad altro collega. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Credo che il problema sia di natura endodontica...meglio una rx endorale per confermare il sospetto se così fosse è necessario il ritrattamento.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Gentile Anna, la panoramica non è l'esame ideale per stabilire la causa del problema. Sicuramente più definita una radiografia endorale con centratore. Probabilmente la fistola è dovuta alla devitalizzazione. Chieda un parere ad un endodontista esperto prima di farsi "bruciare" la gengiva e non abbia ottenuto una diagnosi certa. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Buongiorno sig Anna come detto dagli altri colleghi probabilmente e di natura endodontica in parole povere il dente è andato in necrosi e necessità di una pulizia canalare e riempimento con i materiali idonei.una rx endorale e' l esame migliore magari con un cono di guttaperca nella fistola per valutare da dove parte...un ulteriore consulto anche con il suo dentista o con un altro potrebbe essere un buon consiglio, distinti saluti

Scritto da Dott. Giuseppe Mirabella
Torino (TO)

Gent sig ANNA il problema del suo dente è legato alla cura della radice del dente.. La fistola è la fuoriuscita di pus dall'apice del suo dente.. Pur senza vedere radiografie (e necessario eseguire una radiografia mirata sul dente) le dico che con un'adeguata cura della radice il problema si risolverà' . . Niente più' fistola se il dente e' curato bene.. La ringrazio per la attenzione e la saluto cordialmente.. Dottor Franco Tarello, dentista in Torino

Scritto da Dott. Franco Tarello
Torino (TO)

Cara Signora Anna, via non si fa diagnosi in questo modo! Anzitutto si deve valutare il periapice ed il periradice con una Rx endorale e non con una OPT che deforma l'immagine e sovrappone i piani! Poi la diagnosi deve essere anzitutto Clinica con sondaggio parodontale per valutare la presenza di tasche parodontali e di parodontite e prove termiche per valutare la vitalità del dente in causa. Se c'è una Fistola, c'è una infezione di regola endodontica perchè quelle parodontale danno più spesso delle parulidi ossia gemizio di pus dalle tasche stesse! Nella lastra endorale non si deve cercare solo una osteolisi periapicale ma anche solo i primi segni di patologia come un aumento dello spazio parodontale o una frammentazione della corticale ossea. Bisogno essere però Medico Odontoiatri "sopraffini" per valutare questi segni. Sono perplesso perchè è normalissima routine!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gent.le Sig. Anna, probabilmente come detto anche dagli altri colleghi, il problema è di origine endodontica e tramite una radiografia endorale si può definire la diagnosi, prima di bruciare la gengiva sarebbe opportuno effettuare un ritrattamento. Consulti un endodontista. Cordialità

Scritto da Dott.ssa Fabiola Renda
Como (CO)

Cambi dentista, certamente

Scritto da Dott. Andrea A. Saratti
Firenze (FI)

Fistola e parodontite, mescolati insieme, sono come i cavoli a merenda. La panoramica non è così incisiva come una lastrina sulla mira giusta, che richiede meno radiazioni e consente più qualità. Si tratta di un atto di pigrizia del suo dentista. Salvo casi molto sventurati, la fistola si cura rifacendo la cura canalare a regola d'arte. Si ricordi che l'odontoiatria di qualità è molto costosa, ma non è cara. Lei deve cambiare dentista, trovandone uno più caro, e più solerte. Se affidato a mani esperte, il suo problema diventerebbe un Caso Clinico Semplicissimo. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

C'è un sistema molto semplice per sapere se la lesione gengivale è di provenienza endodontica: fare una rx con un mezzo di contrasto, cioè infilando nella presunta fistola un cono di guttaperca; se la punta arriva all'apice del dente, si tratta sicuramente di lesione endodontica. Il suo dentista dovrebbe saperlo.

Scritto da Dott. Paolo Gaetani
Lecce (LE)

Spero che il suo dentista sappia fare una diagnosi fra una fistola ed una paradontite. Nella sua descrizione lei parla di fistola quindi presuppongo che lei sappia cos'è. Il dentista parla d'infiammazione sopragengivale cose molto diverse sia clinicamente che come origine (eziopatogenesi). Se il dentista suggerisce di fare un gengivectomia avrà le sue ragioni, se cosi non fosse cambi dentista.

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile Sig.ra Anna, spesso con la solo panoramica non si vede nulla. Bisogna fare un' endorale (lastrine piccole) e un sondaggio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Buonasera, fuggire! Ho la sensazione che il collega (è iscritto all'albo?) si stia arrampicando sugli specchi per non dichiarare di aver fallito (e nessuno di noi è infallibile, basta dichiararlo...) la devitalizzazione. Auguri.

Scritto da Dott. Pierluigi Scaglia
Calenzano (FI)

Sig. Anna, controlli se chi opera su di lei è iscritto all'Albo dei medici.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Verosimilmente si tratta di tragitto fistoloso per un qualche problema endodontico ( trattamento corto/ percorsi canalari anomali/canali collaterali non trattati/ fratture di apice/ fratture verticali di radice) Una Rx endorale può dare indicazioni, oppure meglio, nei casi dubbi, una radiografia Cone Beam per esaminare tridimensionalmente il dente. Se si evidenziasse un problema nel trattamento canalare le vie sono: ritrattamento canalare ortogrado ( alias si riapre l'otturazione si rimuove la vecchia otturazione canalare se si rifa il lavoro) oppure nei casi di problemi anatomici dentali fratture apicali si procede con un apicectomia. Nel caso di fratture verticali si tenta con MTA. In caso di fallimento con quest tecnica si deve procedere a estrazione e messa n opera di un impianto.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Rigano
PAVIA (PV)