Menu

Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 13

Il dentista, dopo la radiografia, ha deciso di devitalizzare il dente

Scritto da Francesco / Pubblicato il
Salve, circa 20 gg fa avvertivo un forte dolore al Primo Molare inferiore sinistro, il dentista dopo la radiografia ha deciso di devitalizzarlo, provocandomi un immenso dolore dato che mi iniettava l'anestesia direttamente nei canali, che a suo avviso erano 2. Dopo 7 gg ritorno, stesso copione dolore atroce sia nella masticazione sia allo stimolo del solo freddo, esegue una nuova radiografia dicendomi che c'è ancora dell'infiammazione e ricomincia a devitalizzare, tra l'altro mi fa assumere dell'antibiotico per 7 giorni.Terminata la cura mi reco nuovamente allo studio ed avverto soltanto un indolensimento al freddo, la masticazione è perfetta, utilizza di nuovo i ferretti per la devitalizzazione e mi dice che molto probabilmente si era annidata ancora della polpa nel molare, mi fissa la seduta tra 6 giorni, domani dovrò ritornarci e l'indolenzimento al solo freddo è diminuito, ma persiste ancora quando bevo dell'acqua fredda. Perchè avverto ancora questo fastidio? L'operato del dentista è giusto? é vero che ci sono solo 2 canali nel primo molare inferiore? Grazie.
Gentile Francesco, se il suo dentista è abilitato ed iscritto all'ordine senza dubbio il suo operato è giusto e professionalmente corretto. Le consiglio di instaurare con lui un rapporto di migliore comunicazione onde chiarire i suoi dubbi. Cordialmente

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Gentile Francesco,un dente devitalizzato non può in alcun modo dare dei problemi di sensibilità termica a meno che non sia stato trattato completamente o ci sia qualche canale non individuato. Anche tutta questa sofferenza atroce mi sembra strana; con un buon anestetico ed una buona tecnica di somministrazione non si hanno dolori accesi. Si assicuri che il suo dentista sia iscritto all'albo professionale oppure si rivolga ad un collega esperto in endodonzia capace di risolvere il problema senza sofferenze. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Ce ne sono 3 e talvolta 4, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Sig. Francesco, il numero di canali di un dente può variare, anatomicamente nel primo molare inferiore sono descritti 3 canali, ma è sovente ritrovare un quarto, alcuni denti anomali possono presentare 2 canali.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Caro Signor Francesco non è così che procede un Endodontista e neanche un Dentista Generico! Sono molto perplesso o ha capito male lei o il suo Dentista ha carenze evidenti!Per fare DIAGNOSI si procede così:basta fare una visita...percussioni trasversali ed assiali , una Rx endorale e prove termiche per fare la diagnosi. Le prove termiche si fanno con il caldo e con il freddo, esistono liquidi che spruzzati su un batuffolino di cotone con cui toccare il dente abbassano la temperatura improvvisamente da 37° a -4° e le garantisco che se c'è patologia pulpare, si scopre, dente risponde con un dolore immediato: 1- se dura qualche secondo l processo è reversibile e si aspetta, 2- se dura molti minuti, il dente è in Pulpite e bisogna devitalizzarlo subito. 3- Se non risponde al dolore vuol dire che il dente è in necrosi, è morto per infezione e bisogna devitalizzarlo in un modo particolare subito sotto protezione antibiotica! 4- Se non risponde al freddo ma risponde allo stimolo con "guttaperca" molto calda, allora significa che il dente è in necrosi, ma non completa..qualche zona di polpa vicino all'apice è ancora vitale (si chiama sintomatologia radicolare della polpa) e il dente va devitalizzato. Il principio biologico è questo: il dolore è dovuto semplicemente ad un maggior afflusso di sangue nel dente tramite l'arteria che lo porta, dovuto ad un meccanismo di difesa nei confronti dello stimolo irritativo, questo maggior afflusso causa una pressione dentro il dente che è inespandibile e comprime le terminazioni nervose causando dolore esacerbato dallo stringere i denti...o dal "picchiettarvi sopra"...o dagli stimoli termici...in questo caso (che si chiama iperemia attiva) il processo è reversibile...la polpa si abitua ed in qualche giorno o settimana tutto scompare!......se invece il danno causato dalle tossine dei microbi continua si ha una alterazione della vena che fa uscire il sangue dal dente e succede che il sangue arriva con l'arteria e non esce più con la vena danneggiata...si ha pressione che può anche scatenare dolori forti...o essere talmente leggera da non causare dolori in questo caso anche molto lenta..le cellule della polpa del dente, arterie, vene, linfatici e tessuto nervoso, muoiono= necrosi...e si può formare una zona di osteolisi periapicale (pallina nera alla Rx) intorno all'apice della radice = granuloma, cisti...IL DOLORE DA NECROSI O DA FRATTURA MICROSCOPICA DI UN DENTE DEVITALIZZATO è invece sordo profondo e non pulsante. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Normalmente i canali radicolari di un molare inferiore sono due, ma non è raro che si possano trovare anche tre canali. Chieda al suo dentista di farle delle radiografie endorali con diverse proiezioni per sfalsare eventuali immagini sovrapposte. In questo modo si potrà evidenziare un terzo canale che evidentemente non sia stato sondato e quindi devitalizzato, causa probabile dei dolori residui

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

La variabilità umana fa sì che alle volte ci siano due canali, di solito tre, alle volte quattro. Se chi ha operato su di lei è un professionista iscritto al relativo albo professionale, è perfettamente in grado di scovare e trattare tutti i canali del suo molare nella giusta modalità. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Gentile Sig. Francesco, quella di iniettare del farmaco nei canali è una procedura di emergenza, dovrebbe essere coadiuvata da altra metodica, es . tronculare o almeno mediante Perypress. Il molare inferiore ha ben tre canali, e questo di norma, il permanere di polpa nel canale è un problema al presente e soprattutto a distanza, la malattia focale è una realtà. Infine, ci sono metodiche migliori per devitalizzare un dente, e più sicure. Finché comunque il dente è totalmente asintomatico non si faccia chiudere il dente. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

..Di canali ce ne sono normalmente tre, ma a volte anche 4. ....non si faccia chiudere il dente, almeno fino alla completa scomparsa della sintomatologia. Un dente devitalizzato non può essere sensibile alle varianti termiche, quali freddo e caldo!! Cordialmente

Scritto da Dott. Mario Giugno
Lecce (LE)

Non esiste una normalità nel numero di canali,nel molare inferiore possono essere generalmente tre ma talvolta sono quattro, altre volte due ed altre addirittura cinque.In altri casi può essere uno unico con una forma a c. Quindi come vede la possibilità di variazioni anatomiche sono molte. Per Quanto riguarda l'anestesia direttamente nei canali(Intrapulpare) è una tecnica che si esegue con una certa frequenza,quando la semplice anastesia tronculare non ha avuto l'effetto desiderato.Può infatti talvolta capitare ,soprattutto in quei denti in cui si è sviluppata una pulpite acuta di particolare gravità ( sindrome del dente caldo)di non riuscire ad ottenere l'effetto anestetizzante,in questo raro caso esistono altre modalità di esecuzione e somministrazione dell'anestetico. Quindi come vede le variabili possono essere molte ,chieda spiegazioni al suo dentista . Ps.una normale devitalizzazione di un molare si esegue in unica seduta in circa 2 ore.Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Caro Sig. Francesco, ho letto le risposte che le hanno già dato i miei colleghi e concordo con quasi tutti, tranne che con coloro che le dicono che il suo dentista si sta comportando correttamente e con il collega che dice che normalmente i canali dei molari inferiori sono due. Normalmente sono tre, ma sono descritti casi con quattro, con cinque etc. L'anestesia intrapulpare si fa solo nei casi di emergenza, quando cioè la normale anestesia al nervo alveolare inferiore (anestesia tronculare) non sta funzionando. Come le ha già detto poi il Dr. Puppo. la devitalizzazione di un molare si esegue in una unica seduta di circa due ore ed è nel 99% dei casi del tutto indolore. Quello che dice del suo dentista mi fa venire dei seri dubbi. Per esempio, si accerti che stia lavorando usando un foglio di gomma per isolare il suo dente e che si chiama diga. Se non lo usa, bene: un motivo in più per CAMBIARE DENTISTA al più presto perché il suo "dentista" sta mettendo a serio rischio la sua pelle!!! . Le consiglio di visitare il sito della Società Italiana di Endodonzia www.endodonzia.it e vedrà che riuscirà a trovare tra i Soci Attivi qualche collega nella sua zona in grado di trattare correttamente il suo molare e di "scovare" anche quella polpa che si è annidata nel suo dente. Le polpe non si annidano, sono lì, sta al dentista trattare i vari canali in tutta la loro estensione... Cari saluti e auguri. Dr. Arnaldo Castellucci
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Arnaldo Castellucci
Firenze (FI)

Caro Francesco certamente la sensibilità al freddo se il dente è stato correttamente devitalizzato è una cosa impossibile tralasciando il fatto che un molare con 2 canali è una cosa abbastanza rara, di norma sono 3 a volte anche 4 ma due è davvero difficile verifichi che il suo dentista sia iscritto all'albo al sito dell'ordine fnomceo.it distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)