Menu

Cure Dentali all'estero?

Cure Dentali all'estero? Non sempre conviene, talvolta si va incontro a inaspettate sorprese!

by Dott. Floriano Petrone 22-09-2020 12 visualizzazioni
Nel corso della mia attività ho avuto modo di conoscere persone che in buona fede si sono recate all'estero per curare i denti o mettere impianti, che tornati in Italia, dopo un pò di tempo, hanno avuto problemi. Primo Problema: mancanza di assitenza in Italia, i dentisti italiani si rifiutano di assistere chi va all'estero a curare o mettere i denti. Pertanto per l'assistenza bisogna recarsi di nuovo all'estero con i costi aggiuntivi di ogni viaggio e perdita di tempo. Secondo Problema: In certi paesi i controlli da parte delle autorità sanitarie sono molto ridotti e la legislazione sulle norme sanitarie è carente, per cui può capitare di essere curati da bravi dentisti ma anche da odontoiatri improvvisati, senza scrupoli, che operano in studi odontoiatrici esteticamente belli ma che potrebbero essere non a norma, secondo le leggi sanitarie italiane, inoltre potrebbero essere adoperati anche strumenti e materiali non conformi alle nostre direttive comunitarie (Norme CEE), con procedure che non rispettano le nostre linee guida. Abbiamo avuto modo di asportare impianti falliti, messi all'estero, non certificati, la cui forma imita solo grossolanamente gli impianti di costruzione europea, e fatti di titanio ricco di impurità, che hanno dato problemi. Terzo Problema: Quale Garanzia? avrebbe l'utente Italiano che si reca in questi paesi? In Italia esistono assicurazioni e leggi a tutela del paziente, quindi in caso di errore, l'odontoiatra può essere chiamato in giudizio e risponde in proprio e/o tramite assicurazione dei danni arrecati, ma......come si fa a farsi risarcire da un dentista straniero? E' ovvio che non è facile ed in certi casi è praticamente impossibile. Un utente ci ha scritto riferendo che essendosi recato, a distanza di 6 mesi, allo stesso studio dentistico all' estero, per chiedere un risarcimento per un lavoro odontoiatrico inappropriato, pagato tremila euro e garantito 10 anni..... ha trovato al posto dello studio dentistico ...un supermercato! ha dovuto pagare anche un avvocato straniero, sostenere spese per i viaggi ed alberghi, il tutto infine  ... senza ottenere alcun risarcimento!. Quarto Problema: Bisogna che tutti sappiano che dietro questo "Turismo Dentario" , esiste tutto un giro di affari, e cioè gente che prende percentuali sui clienti che convince ad andare all'estero per mettere i denti, agenzie di viaggio che organizzano i viaggi, alberghi che ospitano, ristoranti e ci duole dirlo, ma ci sono anche dentisti italiani che collaborano con questi studi stranieri, inviando, dietro compenso, pazienti all'estero. ecc ecc. Insomma ... ad un certo punto sembra che l'interesse sia solo il "Turismo" piuttosto che la cura dei denti, che diventa solo un pretesto per questo giro di affari. Infine è' inutile farci prendere in giro: per realizzare alcuni lavori complessi come ad esempio, una protesi implanto-supportata, occorre tempo e controlli ravvicinati, come si può pensare di poter fare tutto con un unico viaggio? ma ... allora ... conviene davvero andare a mettere i denti all'estero?

Scritto da Dott. Floriano Petrone
Torino (TO)

TAG: cure dentali estero