Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 6

Quale soluzione per eliminare il fastidio e dolore all'incisivo sinistro?

Scritto da Floriana / Pubblicato il
Buonasera, Nel 2011 mi sono rivolta ad un odontoiatra per risolvere un affollamento nell'arcata inferiore. All'epoca mi è stato proposto un trattamento con apparecchio fisso parziale (da premolare a premolare) nella sola arcata inferiore con estrazione di un incisivo oppure stripping di ca. 4mm forse 5mm da effettuarsi sul blocco incisivo inferiore (o,2mm su ogni lato). Non volendo estrarre un dente, ho optato (purtroppo) per lo stripping. L'odontoiatra è inizialmente intervenuto con delle strisce abrasive, in un secondo momento con dei dischi e una terza volta (non avendo lo spazio necessario per allineare i denti) con una fresa a turbina da canino a canino, partendo dall'attaccatura della gengiva verso l'alto). Il risultato è stato uno stripping eccessivo sui 4 incisivi inferiori ed in particolare sull'incisivo sinistro (il 31) che per giunto è stato limato di traverso. Per quanto riguarda il trattamento ortodontico ho sin da subito avvertito problemi occlusali che prima non avevo oquantomenno non percepivo (in particolare eccessiva pressione dell'arcata inferiore sull'arcata superiore) nonché incisivi centrali inferiori eccessivamente rialzati e dolore nella masticazione (ortopoanoramica in allegato). Dopo l'accaduto, mi sono ovviamente rivolta ad altri odontoiatri e dentisti per ricostruire il dente lesionato (composito, corona, faccette) e per riequilibrare l'occlusione, ma ad oggi non ho ancora trovato un occlusione stabile e il dente lesionato non è ancora stato riparato (dentina esposta) con conseguente sensibilità nonché dolore a livello osseo. Sembrerebbe, infatti, che si sia verificato un riassorbimento osseo o comunque un problema ai legamenti tra il 31 e il 41. Non si sa se causato dallo stripping, eccessiva vicinanza delle radici, da trauma occlusale o altro. Cosa mi consigliate di fare? Quale soluzione per eliminare il fastidio e dolore all'incisivo sinistro? Cosa fare per risolvere il problema dell'osso tra i due incisivi? Grazie Floriana
Sig. Floriana, ci manca tutta la clinica del caso, è presente la vitalità di tutti i denti? In molti casi ortodontici, specialmente dove le decisioni vengono lasciate al povero paziente, ci si preoccupa di allineare il gruppo frontale di una sola arcata dimenticando l'ingranaggio occlusale. Ora il suo caso probabilmente dovrà essere completamente rivisto, in poche parole si dovrà spostare i ortodonticamente tutti i denti sia sopra che sotto.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Cara Signora Floriana, è già partita male perchè l'Ortodontista può si spiegare diverse soluzioni ma solo a titolo informativo, poi la scelta deve essere del Dentista stesso e non del paziente! Poi c'è stripping e stripping! Spero che l'Ortodonzia sia scaturita come progetto terapeutico dopo una Cefalometria su Teleradiografia e foto in rapporti 1:1 frontali, del profilo etc e modelli di studio e tanto altro magari completato da teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente con il volume osseo, quindi, volumetrica). Banalmente forse, per lei, le dico : "Senza tutto questo che le ho spiegato, non posso rispondere, in modo professionale, deontologico e corretto"!Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Estetica Dentale e del Sorriso e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Il suo caso è esemplare alla rovescia circa le disavventure che comporta un approccio non professionale ma solo commerciale. La sintesi dei guasti procurati sono i problemi occlusali che lei, con la bellissima prosa dei profani, ha chiarito così: "prima non avevo o quanto meno non percepivo". L'aiuto io. Il "senso occlusale" è negativo in stato di salute, mentre lei in questo momento ha un "senso occlusale positivo". La negativizzazione non è simmetrica, ma deve essere forzata in senso virtuoso oltre la soglia di rottura. Se lei ama le parole difficili, dica isteresi. Per via d'esempio, se al prossimo pasto mangerò cibi difficili, avrò un senso della pancia positivo (mal di pancia) fino al termine del ciclo, e sarebbe strano che lo stesso disturbo continuasse identico a pancia vuota per isteresi. Ebbene, l'occlusione segue questa bizzarra regola. Per lei servono mani esperte, al di sopra di ogni ragionevole dubbio, che lei ricorderà al suo dentista come il ritornello di una canzone: "lei fa un mestiere che può fare molto male ad una persona senza che la stessa se ne accorga". Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Floriana, faccio ortodonzia da 25 anni, e se le cose stanno, esattamente, come ha raccontato, ci sono tutti gli estremi per rivalersi sul collega che le ha praticato la terapia, lo stripping è una pratica molto in uso e più o meno la utilizziamo tutti, ma ci sono delle regole ben precise da rispettare, si può usare solo su incisivi con forma triangolare accentuata, e mai su denti dritti dalla base alla fine del dente, poi il massimo stripping consentito è per 2 mm in totale, quindi uno stripping di 5 mm è decisamente inaccettabile, il danno che ne consegue eliminando qualsiasi punto di contatto tra gli stessi porta problemi parodontali abbastanza gravi, come già si è accorta.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Salve, ho visionato la sua rx opt, circa la sensibilità dell' incisivo non saprei risponderle perché necessiterebbe di una visione diretta o con foto, per quel che riguarda l'occlusione potrebbe essere accaduto che avendo spostato solo il gruppo anteriore, ci sia da correggere eventuale inclinazione degli incisivi superiori per migliorare la disillusione . Cordialmente GP Roma

Scritto da Dott. Gino Perna
Roma (RM)

Gentilissima Floriana, per poter rispondere alla sua domanda è necessario effettuare una visita che lei può fare in modo gratuito presso uno dei miei ambulatori di Roma e provincia. Cordiali saluti. Dott. Gentile Alessandro

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)