Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 11

Ho iniziato ad avvertire che i quattro incisivi centrali si toccavano tra di loro

Scritto da deborah / Pubblicato il
Buonasera. Circa un anno fa ho iniziato ad avvertire che i quattro incisivi centrali (i due superiori e i due inferiori) si toccavano tra di loro mentre parlavo o mangiavo e questo ha portato i denti a consumarsi e a rovinarsi, soprattutto quelli inferiori. Il mio dentista non capiva cosa fosse, così ho fatto dei raggi e ha ipotizzato che fossero i denti del giudizio inferiori che dall'interno 'spingevano' sull'arcata inferiore spostandomi tutti i denti. Mi ha anche detto che erano ancora troppo i profondità per cui potevo operarmi in ospedale oppure aspettare un pò di tempo per toglierli direttamente nello studio dentistico usando nel frattempo un bite; ma poi non si sa il perchè, mi ha preso le impronte e mi ha fatto direttamente l'apparecchio senza nemmeno chiedere il consenso ai miei genitori. Io non riuscivo a portarlo: a parte il fatto che la notte senza accorgermene lo toglievo, poi mi svegliavo con i denti doloranti, e non riuscivo nemmeno a parlare con il bite (anche se il dentista diceva che lo dovevo portare sempre anche di giorno), insomma, non ci riuscivo. A distanza di mesi il problema dei denti a volte spariva a volte tornava; ora mi è tornato, ed è fastidiosissimo (e anche doloroso). Io non so più che fare, non metto in dubbio la professionalità del mio dentista ma a volte ho avuto la sensazione che non sapesse nemmeno lui cosa fare, prima diceva una cosa e dopo qualche tempo me ne diceva un'altra. Io vorrei cambiare dentista ma ora non posso. Spero che abbiate capito di cosa si tratti. Grazie in anticipo. (Perdonatemi se ho sbagliato categoria ma non sapevo dove inserire la domanda.)
Potrebbe dipendere da un problema ortodontico di alterata occlusione chieda un parere ad un collega esperto o specialista in ortodonzia, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Deborah, a parte il fatto che il consenso informato l'avresti dovuto firmare tu e non i tuoi genitori in quanto sei maggiorenne, e, pur non conoscendo la tua reale situazione clinica nè Rx, ritengo che l'ipotesi di estrarre i denti del giudizio sia in ogni caso una buona soluzione. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Certo, devi togliere i denti del giudizio prima che nascano, sennò si sporta tutto ancora peggio. Con piccolo intervento. Di fretta..!! E assicurarti che il tuo dr. sia laureato e non abusivo. Quando scoprirai che non è laureato, potrai convincere i genitori a portarti da qualcuno che è un vero dr. per il tuo bene..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Non ho nessun elemento clinico se non la sua mail per consigliare il da farsi, sembrerebbe necessaria una terapia ortodontica per correggere una malocclusione con parafunzione (bruxismo)?

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Deborah, a fine crescita, sui 15 anni delle ragazze, c'è un supplemento di crescita nelle ragazze, specie se sono geneticamente delle 3e classi, della mandibola. Questo è anche responsabile dell'affollamento degli incisivi inferiori. Questo è più frequente se sono presenti i terzi molari inferiori, anche se non erotti.. Rivolgiti quindi ad un buon ortodontista. Parlane al tuo dentista e sicuramente anche lui ti potrà indirizzare. Cordiali saluti E.Spagnoli
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Vari tipi di Bite tenendo presente che realizzarli per arcata sup o inf dipende dalla patologia. Dr. Gustavo Petti di Cagliari
Cara Signora Deborah...i suoi genitori non centrano nulla poichè lei è maggiorenne e quindi in grado di capire, almeno sulla carta, tutto e di decidere per le e la sua salute,....dovere del Dentista è solo spiegare bene quello che deve fare e perchè ed avere il suo consenso! .............. Lei ha descritto problemi Gnatologici e questi vanno analizzati dalla GNatologia, che studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione"....precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d’occlusione .....(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura!!!) o al contrario possono partire da patologie posturale con secondari patologie occlusali gnatologiche!!!........Certamente gli ottavi inclusi possono avere una importanza rilevante e bisogna quindi, dopo avere fatto una giusta diagnosi, valutare il loro ruolo in tutto questo....per il bite, sta diventando come l'aspirina....lo si prescrive come toccasana per tutto anche quando non serve...per sapere se serve va fatta una accurata e seria visita Gnatologica...poi parlare di bite...Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide .... Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile..perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura…sia che essa sia discendente …ossia a partenza da una malocclusione …sia che essa sia ascendente…ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale. ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perchè è mia prassi fare così in Gnatologia!!!) Le ho spiegato perchè...non entro nel merito delle terapie delle singole tre specialità...perchè senza averla visitata non è possibile ...infine …ci sono terapie…... di riabilitazione neuro muscolo-occlusale. Il trattamento delle disfunzioni masticatorie sia come concetto statico che soprattutto dinamico necessita un approccio diagnostico differente nelle varie patologie che ne possono essere causa! Il discorso è molto "sottile"…sfuma nella filosofia delle disfunzioni neuro muscolari , occlusali e della Articolazione Temporo Mandibolare…e non lo si può spiegare in due parole…tra l’altro consigliandola su cosa sia meglio…senza averla visitata clinicamente …studiandone il caso…di persona. Sappia che in ogni caso... il Bite Plane…deve essere ben realizzato da persona competente….... sembra una "sciocchezza" ma non lo è...anzitutto è buona regola posizionarlo sulla arcata superiore che è l'unica arcata FISSA perchè solidale con la base cranica...poi devono essere studiati i piani inclinati in gradi rispetto al piano occlusale e deve essere valutato lo spessore con cui farlo ...ossia di quanto deve impedire la chiusura della arcata inferiore...è la mandibola che deve in continuazione cercare una chiusura che non può trovare col bite...così si riposa tutto il complesso sistema neuro muscolare e le articolazioni temporo mandibolari... il cervello...per così dire...in questo modo dimentica la posizione errata patologica memoriata da esso e si può trovare anche così...la nuova posizione della mandibola...quella "buona"..."corretta"...il bite infatti può essere terapeutico sintomatico...e diagnostico...una volta trovata la nuova posizione della mandibola si eseguono dei rilievi clinici che permettono di impostare una terapia !!! MI occupo di Gnatologia oltre che di Parodopntologia da oltre 33 anni...mi creda occorre che si rivolga ad un Dentista Gnatologo molto esperto! Solo se è fattibile può servire un bite per una terapia unicamente sintomatica e/o diagnostica….per dirle qualcosa di certo…ossia fare una DIAGNOSI e PROGRAMMARE UNA TERAPIA…bisognerebbe vederla Clinicamente…questo lunghissimo discorso che spero non l’abbia tediata…è per spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La BOCCA NEL SUO INTERO) sono complesse e richiedono CULTURA, INTELLIGENZA E CAPACITA' CLINICA OLTRE CHE TERAPEUTICA!!! .................….......................... Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Deborah, non ho capito di cosa si tratta, ma le consiglio di ritornare dall'odontoiatra per un controllo e farsi rilasciare sempre per iscritto le cure eseguite e prospettate, in modo da poterle controllare, evitando incomprensioni e delusioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Gentile Deborah, il contatto che avverte tra gli incisivi superiori e quelli inferiori non è dovuto alla "fantomatica" capacità di spinta che i terzi molari dovrebbero avere verso i 7 elementi dentari antistanti, quanto al fatto che il tentativo di eruzione dei denti del giudizio si associa nell' essere umano all' ultima poussè di crescita della mandibola che si viene in tal modo a trovare inscritta in un mascellare superiore di una "taglia" inferiore ( il mascellare interrompe la sua crescita assai prima di quanto faccia la mandibola !!), con conseguente precontatto incisivo. Il bite che le hanno confezionato e consegnato ( senza il consenso !!!) non è evidentemente fatto secondo i criteri della giusta funzione, perchè se così fosse lei avrebbe disagio senza di esso e non indossandolo. Quindi....cerchi un buon ortodontista, qualificato e specializzato, altrimenti rischia di buttar via "ranno e sapone", come si dice a Firenze. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Biancamaria Castellucci
Firenze (FI)

E' verosimile che il contatto sia dovuto alla tendenza che ha la mandibola (mascellare inferiore) a crescere, non seguita però dal mascellare superiore. Questo determina degli spostamenti degli incisivi che possono potare ad una situazione clinica simile a quella che ci ha descritto. A questo potrebbe anche aggiungersi una parafunzione (bruxismo) a peggiorare il quadro. I denti del giudizio sembra che in realtà incidano poco su questi spostamenti degli incisivi inferiori, anche se è possibile che nel suo caso siano comunque da togliere (a prescindere perciò dallo spostamento degli incisivi). E' un falso mito pensare che i denti del giudizio determinino un affollamento inferiore, come già detto dalla d.ssa Castellucci. Si faccia indicare un buon ortodonzista e progetti con lui un trattamento.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Deborah sono perfettamente d'accordo con la dottoressa Castellucci la si deve smettere con la storia dei terzi molari, se lei appoggia un pilone inclinato a 7 piloni dritti e uniti dubito fortemente che li sposti e lo stesso vale per i denti. Dovrebbe farsi una bella visita da un ortodontista valido, visto che il suo non mi sembra per niente valido, distinti saluti

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)