Menu

Domanda di Sedazione Cosciente

Risposte pubblicate: 6

Anestesia cosciente con protossido di azoto

Scritto da Martina / Pubblicato il
Oggi mi sono sottoposta ad anestesia cosciente dal dentista con protossido di azoto.. tutti parlano di un senso di benessere mentre io dormivo e mi svegliavo quando il dentista mi chiamava per dirmi le cose.. inoltre appena mi svegliavo iniziavo ad avere delle allucinazioni per poi riaddormentarmi. Cosa sarà successo? Avrà esagerato con l'azoto? La prossima volta devo dirgli di abbassare la percentuale? Praticamente di cosciente avevo ben poco
Sig. Martina l'effetto del protossido varia da paziente a paziente, la prossima volta racconti tutto come l'ha raccontato a noi............ ...........

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Signora Martina, buongiorno.Il paziente sotto sedazione cosciente deve essere stato sottoposto a preventiva accuratissima anamnesi medica sistemica e deve essere monitorato continuamente nei valori di pulsemetria, pressione sistolica e diastolica ed ECG che ovviamente lo si deve saper interpretare.(quest'ultimo monitoraggio non è da tutti ritenuto per la verità importante ma da molti e da me per primo, si!). Il Medico deve essere in grado di somministrare ossigeno con intermittente ventilazione a pressione positiva in caso di complicazione cardiopolmonare. Protossido di azoto e bombole di ossigeno, devono essere sotto costante manutenzione e si deve avere una perfetta conoscenza dei due gas e delle giuste proporzioni. Bisogna avere conoscenza della giusta pressione a cui vanno usate! Bisogna avere una conoscenza clinico-internistico-medica non indifferente perchè non tutti i pazienti e soprattutto non tutte le patologie sistemiche possono sopportare una sedazione cosciente! Oltre che per inalazione la Sedazione può essere Orale o Endovenosa ma in ogni caso è bene "isolare" già una vena per iniettarvi i farmaci d'urgenza senza perdite inutili di tempo preziosissimo, in caso di necessità! PERCHE' MI SON PRESO L'ONERE di spiegare tutto questo? Per farle capire che le variabili da affrontare sono talmente tante, come ha visto, che si deve guardare, da parte di voi pazienti con più "rispetto", meno superficialità e più consapevolezza ed informazione (questo è il tanto importante consenso informato), alla tanto ricercata Sedazione Cosciente! Questa è ovviamente una opinione mia personale! Ora, quando vale la pena di correre questi rischi? Quando non esiste nessuna altra possibilità di curare in altro modo patologie importanti dell'apparato stomato-gnatico! Lei ha veramente questo bisogno e necessità? Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Anche una coppa di champagne millesimato è foriera di benessere, ad un costo minore della sniffata di protossido. L'anestesia locale toglie il dolore locale senza alterare lo stato di coscienza generale. La prima volta provi e provi le cose locali, e ne uscirà con un senso di padronanza delle sue emozioni quale non aveva prima. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Buongiorno perché non pone tutte le sue domande al suo medicò e non ha noi che siamo si medici ma colleghi del sud medico e fiudciosi come Lei che l'abbia curata al meglio. Distinti saluti 

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Sigra Martina Buongiorno come le ha già detto il collega ne parli con il suo dentista, comunque il protossido di azoto è un valido aiuto per le persone un pò ansiose ma non si DORME. Lei deve restare sveglia e collaborativa solo più rilassata naturalmente questa tecnica va fatta con cautela e da professionista esperto, mai avuto un pz con allucinazioni.

Scritto da Dott. Gianfranco Tortora
Brescia (BS)

Si. Troppo forte la percentuale del protossido. Meglio provare più basso per maggiore benessere. Tenga presente che la sedazione cosciente inalatoria, al contrario di quella endovenosa farmacologica, NON richiede nessuna azione particolare di monitoraggio di nessuno dei parametri vitali. Perché è di totale sicurezza in tutti i pazienti. Era solo troppo forte ed i sogni troppo vividi

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Sullo stesso argomento