Menu

Domanda di Protesi

Risposte pubblicate: 16

Porto la protesi mobile da diversi anni e sinceramente non ne posso più

Scritto da alessandro / Pubblicato il
Salve sono un uomo di 54 ann, ho mancanza di osso nella parte superiore nasale diciamo non so in termine medico come si usa dire, è possibile x me rigenerare l'osso mancante xche nell' arcata superiore, dove sono i molari, osso c'e ne a sufficienza. Porto la protesi mobile da diversi anni e sinceramente non ne posso più. Potete darmi consigli. Grazie
Caro Signor Alessandro, ovvio che bisognerebbe visitarla, vedere una radiografia, almeno una fotografia fatta in macro e bene. In linea di massime la risposta è si, si può aumentare la quantità di cresta ossea, ma bisogna valutare anche la quantità di gengiva aderente presente e la profondità del fornice e la distanza dalla spina nasale e dalle fosse nasali e seni paranasali per poterle rispondere. Le lascio una foto di aumento di osso e fornice però in una arcata inferiore, come esempio. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE
approfondimealessandro080512.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile sig. Alessandro, i pazienti che portano la protesi mobile totale vanno in contro ad un riassorbimento dell'osso alveolare che talvolta rende impossibile posizionare degli impianti. Per risolvere questo problema vi sono diverse soluzioni (che richiedono però una attenta valutazione della bocca). Sostamzialmente in un caso dove mancano tutti i denti le soluzioni possono essere o l'innesto di osso o gli impianti zigomatici. Con la prima tecnica le percentuali di successo descritte nella letteratura scientifica variano dal 60 all'80%, richiedono spesso più di un intervento chirurgico e prima di poter montare i denti servono almeno 6 mesi. Con gli impianti zigomatici le percentuali di successo variano dal 98 al 100% e molto spesso si può posizionare una protesi fissa gia dopo poche ore dall'intervento. Spero di esserle stato utile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Gentile Sig. Alessandro, spesso si può rigenerare osso su creste atrofiche. Però per essere più precisi bisogna fare una visita ed indagini radiologiche. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Posso fare una supposizione. Lei sta indossando una protesi molto imprecisa che si muove sotto masticazione, scorrendo come una pialla su legno. Lei da anni ha bisogno di una protesi nuova, che sia precisa come appoggio e centrata bene come rapporto di combaciamento. Tutto ciò premesso come condizione perentoria, e non rinunciabile, dopo e solo dopo potrebbe confermarla con una coppia di impianti. Però, se la protesi nuova le basta lei potrebbe risparmiare i costi e i rischi che hanno tutti gli impianti. Servono mani esperte. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bianca Carpinteri
Torino (TO)

Gentile Alessandro, molte cose sono possibili, spesso con l'incredulità del paziente ma per poter dire qualcosa di concreto è necessaria una visita più che accurata. Cordialmente gusfelix@libero.it, Gustavo De Felice.

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Salve, assolutamente si, oggi addirittura quasi sempre si fa tutto e subito, ossia lei arriva in clinica con la protesi mobile e in giornata va via con i denti fissi, in regime di sedazione cosciente e metodica all-on-4, un protocollo valido davvero, soprattutto se lei e' edentulo totalmente.legga sul mio sito, trova tutte le spiegazioni, io lavoro iu una clinica specializzata per questi protocolli. Se ha bisogno di sapere di piu' mi scriva pure. dott. Antonio Peloso

Scritto da Dott. Antonio Peloso
Marsala (TP)

Gentile sig. Alessandro, si può far molto, per i dettagli si rivolga a un bravo dentista che una volta che l'ha visitato, fatto fare le indagini appropriate, saprà indicarle un corretto piano terapeutico per la sua riabilitazione implanto-protesica preceduta o meno da rigenerazione ossea.

Scritto da Dott. Antimo Perfetto
Sant'Antimo (NA)

Sig. Alessandro, lei è giovane, sicuramente si può fare qualcosa per migliorare le sue condizioni, da quanto tempo possiede questa protesi? Esegue i corretti controlli semestrali? Chi ha stabilito che a livello molare c'è osso a sufficienza? Perchè utilizza l'abbreviazione X in una domanda che è visionata dal grande pubblico?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Sig. Alessandro, la chirurgia pre protesica/implantologica ha raggiunto negli ultimi anni risultati eccellenti. Si affidi ad un Odontoiatra esperto e vedrà che troverà una soluzione per il suo caso. Online e quindi senza una visita accurata è difficile confortarla. Buon pomeriggio

Scritto da Dott. Giancarlo Dettori
Sassari (SS)

In linea puramente teorica non ci sono limiti ad una riabilitazione che ripristini il suo stato di salute, ma qualsiasi considerazione non può essere fatta senza una visita corredata da un esame radiografico, meglio se un dentascan. Su quali siano le strade da percorrere e le tecniche da usare, posso solo dirle che diventerebbe solo un esercizio narcisistico per addetti ai lavori. Ci sono diversi colleghi e strutture, anche ospedaliere, che possono risolvere i suoi problemi. Cerchi qualcuno di cui fidarsi e si faccia visitare. Se vuole sono a sua disposizione per ogni approfondimento. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

In linea di principio in bocca è più o meno possibile fare tutto ciò che si vuole, questo è un adagio che amava recitare un mio vecchio maestro. Certo è che bisogna valutare quale sia il miglior compromesso per ogni paziente. Il primo passo da fare è una accurata visita che comprenda la visione di esami radiografici, e poi stia pur tranquillo che un bravo odontoiatra potrà aiutarla. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Gentile Alessandro, faccio fatica a credere che alla sua età non sia possibile fare innesti ossei e quindi mettere degli impianti che possano ridonarle una funzione masticatoria accettabile. Si rivolga a qualche centro con grande esperienza, meglio se ospedaliero. Cordialità

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Gentile paziente, il riassorbimento dell'osso è un fenomeno fisiologico e naturale, soprattutto in caso di edentulia. Le tecniche chirurgiche attuali consentono ottimi risultati per ottenere osso nei settori in cui è stato perso: innesti ossei o rigenerazione ossea con fattori di crescita sono tecniche collaudate che consentono di posizionare impianti per stabilizzare una protesi o per adottare una protesi fissa. Naturalmente per valutare la sua condizione, è necessaria una visita clinica e una TAC, ma in linea di massima è possibile ottenere ottimi risultati nella quasi totalità dei pazienti. Cordialmente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Scandale
Roseto degli Abruzzi (TE)

Rigenerare l'osso è possibile poi però c'è un lungo periodo di attesa prima di poter inserire delle viti ed ancora attesa per il carico delle stesse. Nella fase iniziale c'è poi il problema di poggiare la protesi sull'innesto. E' meglio vedere se si possono inserire viti in zone limitrofe (almeno 4) e scaricare il palato della protesi senza avventurarsi in percorsi lunghissimi e ricchi di ostacoli.

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)

Gentilissimo Alessandro, per poter rispondere alla sua domanda è necessario effettuare una visita accurata ed eventualmente una radiografia che lei può effettuare in modo del tutto gratuito e senza impegno presso uno dei miei ambulatori di Roma e provincia. Cordiali saluti Dott. Gentile Alessandro

Scritto da Dott. Alessandro Gentile
Tivoli (RM)

In linea di principio le direi di sì. Esistono diverse tecniche per eseguire una protesi fissa ad ancoraggio implantare anche in assenza di osso nella zona frontale, cercando ancoraggio leggermente più posteriormente. Esiste anche la possibilità di eseguire aumenti di volume della cresta ossea con griglie di titanio o innesti d'osso. Come dicevo le possibilità sono molte ed ogni una con pregi e difetti. È necessario che contatti un dentista di fiducia che possa progettarle le varie riabilitazioni.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Sullo stesso argomento

  • A chi rivolgersi?
    Ecco una serie di studi dentistici a cui chiedere informazioni sulle protesi fisse e mobili.