Menu

Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 2

É da diverso tempo che avverto bruciore al palato duro

Scritto da Samuele / Pubblicato il
Buonasera, É da diverso tempo (da settembre 2018) che avverto bruciore dal palato duro, febbricola e pressione / calore fronte. Sono stato operato per ipertrofia dei turbinati e setto deviato. Ma non ho notato miglioramenti. Aggiungo che ho ernia iatale di medie dimensioni e assumo tutti i giorni Lucen 40mg. Penso di avere la sindrome della bocca urente, poiché già 2 dentisti mi hanno visitato e non vedono alcun danno alla mucosa. Aggiungo che ho effettuato: -esame emocromocitrometrico nella norma -vitamina b12 e acido folico nella norma -la formula leucocitaria nella norma -TSH nella norma -VES, PCR, proteine, elettroforesi nella norma -ho anticorpi anti nucleo 80 (
Caro Signor Samuele, buongiorno. Dire ho anticorpi anti nucleo 80 non significa niente. Evidentemente si riferiva agli Anti ANA i cui valori normali sono compresi nel range tra 1/40 e 1/80! Ma ci sono anche gli anti ENa, anti SSB ed SSA e Anca, CCP e aPL e la frazione C4 e C4 del Complemento e così via come le Gamma Globuline IgG IgA IgM, le Crioglobuline e tanto altro ma soprattutto con valutazione Clinica e Semeiologica Odontoiatrica-Medica! Assume un inibitore della pompa protonica per il Reflusso gastroesofageo e concentrerei proprio qui le valutazioni di DDF (diagnosi differenziali e sospetti diagnostici)! Il problema che la positività specialmente degli esami anti nucleo ed anti SSB se positivi, sono indice di Sindrome di Sjögren ma se sono negativi, come racconta, ciò non esclude la Sjögren, per la quale l'unica certezza la si può avere con uno studio istopstologico delle ghiandole salivare minori della parte linguale del labbro inferiore con un prelievo bioptico che però è abbastanza "fastidioso" quindi ci deve essere un sospetto diagnostico clinico realistico ed importante!

Tra le tante patologie orali deve essere valutata c'è anche la sindrome della lingua urente che però potrebbe essere solo sovrapposta alla patologia di Glossite che ha perché non si manifesta come da lei descritto, però è "urente" ossia provoca il Bruciore che descrive! Anche La SINDROME DELLA BOCCA URENTE o Burning Mouth Syndrome, variazione della SINDROME della lingua urente detta anche burning tongue ( glosso pirosi, glossodinia), che è una patologia abbastanza frequente che richiede però un approccio multidisciplinare, Dentista, Dermatologo, Neurologo, Medico Internista etc e soprattutto Psichiatra perchè è riconosciuta essere spessissimo una patologia a partenza di Patologie Neuropsichiatriche, per fare diagnosi differenziali con patologie che hanno questa sintomatologia, per esempio, Gengiviti necrotiche, lingua a carta geografica, Eczemi, eritemi polimorfi, micosi, candida, Herpex, Lichen Ruber Planus, malattie dermatologiche come il Pemfigo, Diabete, anemie (la carenza di ferro può essere importante), mesenchimopatie, come già detto e per vedere se simili patologie le ha anche altrove, per esempio a livello Genito Urinario. Prima però farei una Visita seria Parodontale Anziché fare il "giro dei vari specialisti, per ora almeno, basta ed avanza che si faccia Visitare da un Bravo Dentista Parodontologo perché è il Medico della bocca e delle sue mucose oltre che del Parodonto ed è anche un Clinico e può valutare tutto Lui! Legga nel mio profilo come si fa una Visita Parodontale che poi non è altro che la Visita Odontoiatrica completa che mia Figlia Claudia ed io facciamo sempre per qualsiasi motivo fosse venuto da noi un paziente! :) Legga anche "Gengivite" e "La 'tasca parodontale.... questa sconosciuta!" e quanto altro volesse delle numerose pubblicazioni che troverà. Come vede affrontare il suo "problema" è meno semplicistico di quanto apparirebbe ad una superficiale e frettolosa valutazione che non si può certo fare on line e senza Visita Clinica e semeiologica oltre che Anamnestica! Si rechi da un Parodontologo di Stimata levatura! Lei ha bisogno di due visite cliniche strumentali, semeiologiche e anamnestiche, intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente!Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Con le Rx endorali (non con la OPT o Panoramica) e le prove termiche e la Visita Clinica si valuta anche la presenza di carie, necrosi endodontiche, osteolisi periapicali, stomatiti etc. !!! E' stato fatto questo? Penso proprio di no! Per questo motivo si faccia visitare da un bravo Parodontologo esperto anche in riabilitazione orale! Stia sereno perché è una "sciocchezza" (in mani "buone e sapienti", ovviamente). Le lascio un Poster che illustra come si forma e previene e cura una Gengivite che è la patologia più probabile che possa avere e che se non curata evolve in Parodontite e che può avere sintomi simili o sovrapponibili a quelli della Burning Mouth Syndrome. Cari Saluti

 
CONTINUA A LEGGERE
claudia-e-gustavo-petti-cagliari-95.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig.Samuele, le foto non servono a fare diagnosi per la sindrome da lei citata. Occorre visita presso un odontoiatra che si occupa di patologia orale.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento