Menu

Domanda di patologia orale

Risposte pubblicate: 5

E' come se avessi un corpo estraneo proprio in fondo alla gola

Scritto da Elena / Pubblicato il
Buongiorno scrivo per avere conforto in merito a un problema che mi sta angosciando. Da circa 15 giorni ho iniziato ad avvertire fastidio durante i pasti come se avessi un corpo estraneo proprio in fondo alla gola all'inizio ho collegato la cosa con una recente otturazione dentale semplice otturazione senza nessuna devitalizzazione E al fatto che purtroppo ho le gengive molto infiammate e sensibile al caldo e al freddo. 3 giorni fa a causa del fastidio che si ripete puntualmente durante i pasti Ho esplorato la bocca con un dito e ho trovato proprio in fondo al palato molto distante dell'ultimo dente una protuberanza dura ossea. Sul lato destro in fondo al palato. sul lato sinistro invece è molle e non si avverte niente vuoto sotto. Spaventata da quello che ho sentito mi sono recata dal dentista che mi ha detto che effettivamente su quel lato del palato si avverte una protuberanza ossea che dall'altra parte effettivamente non c'è ma mi ha detto che essendo dura non devo preoccuparmi e che probabilmente l'ho sempre avuta senza che me ne accorgessi. sono abbastanza sicura che quella protuberanza sia cresciuta e di non averla avuta sempre. Il primo pensiero che ho avuto sinceramente stato di un tumore all'osso. Il dentista per sicurezza mi ha comunque suggerito di fare una visita al centro maxillo facciale dell'ospedale più vicino Ubicato in Ancona. Da domani cercherò di prenotare la visita ma volevo sapere quali sono gli esami preliminari che potrei fare per arrivare con già con della documentazione da valutare. E soprattutto Vorrei sapere a vostro parere se devo preoccuparmi. Immagino capiate che trovarsi con un pezzo dosso in bocca che non credevi di avere all'improvviso Non è certo tranquillizzante. Grazie mille a chi vorrà rispondermi....
E' come se avessi un corpo estraneo proprio in fondo alla gola
Sig. Elena, che brutti pensieri! Attenda la visita è stia alle indicazioni dello specialista, dorma tranquilla..............
.................................,...............

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Signora Elena, buongiorno. Non si spaventi. Non si fanno autodiagnosi e il Suo Dentista si è comportato molto professionalmente inviandola ad un chirurgo maxillo facciale. Probabilmente non è niente. Solo una semplice esostosi ossea di cui non si era mai accorta ma una Visita Clinica e Diagnostica è direi doverosa. Che tipo di analisi ematologiche ed istologia bioptica eventuali ed Rx lo deciderà, se il caso, il Chirurgo Maxillo Facciale o il Suo Dentista che ha palpato la "formazione" e conosce la Sua situazione Clinica pregressa ed Attuale e Semeiologica ed Anamnestica locale e Sistemica. In linea di massima direi che sarebbe utile fare una Cone Beam 3D ma a distanza come posso dirlo? Faccia eventualmente fare una richiesta urgente dal Suo Dentista al Suo Medico Curante per avere la Visita al più presto o vada nel caso da un Chirurgo maxillo Facciale Privato se le dessero l'appuntamento tra molto tempo! Stia tranquilla il suo dentista avrà accertato dolorabilità oggettiva e soggettiva, dimensioni, mobilità dei piani mucosi sovrastanti e la conformazione dei margini della "formazione" se netti o se irregolari e se ci siano o no "crepitii" e tanto altro che non posso spiegare! Cari saluti e stia tranquilla, da quello che ha descritto e dalla localizzazione non dovrebbe essere niente di particolare :) ma, ripeto, è doveroso fare una Diagnosi il più velocemente possibile, per sicurezza e per dovere Professionale, quindi non si allarmi assolutamente :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Con tutta probabilità c'è sempre stato. E' di gran lunga la cosa più probabile! Le direi di stare tranquilla per ora.. Le difficoltà alla deglutizione probabilmente vanno cercate in altro. Esempio stomatite: Ha fatto una gran bella seduta di igiene per le gengive infiammate???? E una rx? Va bene la visita in Ancona, ma la prima cosa che farei è un rx panoramica da far vedere al suo dentista subito. Se la tranquillizza, può inviarla anche a noi. Certo, se c'è da approfondire, poi gli specialisti le prescriveranno tac cone beam etc. Ma già dalla semplice ed immediata OPT panoramica qualcosa si vede. Non ho capito se quello che è stato curato è il dente più vicino a questa tumefazione, dalla lastra si potrebbe vedere anche se c'è una relazione fra questa cura e il rigonfiamento.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Sig.ra Elena, cosa fare deve dirlo il chirurgo maxillo facciale che la visiterà. Esistono più esami che si possono fare, ma deve esserci in ogni caso una accurata visita per poterli prescrivere. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Elena, lei ha due problemi. Il primo è dentro la sua testa, che lei deve curare da sola. Il secondo problema è affare di chirurgo maxillo, che sa e al bisogno fa. Per corrispondenza, come lei sta provando, esiste solo l'odontoiatria narrativa, che sarebbe fatta solo di vuote parole. La sua serenità è il problema principale. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Sullo stesso argomento