Menu

Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 7

Potrebbe trattarsi di necrosi?

Scritto da Viviana / Pubblicato il
Salve...Vorrei un'informazione. Da circa 2 mesi sento cattivo odore proveniente da un dente. Molare superiore sinistro mai trattato. Il dentista mi ha fatto lastre, rx endorale, e prove di vitalità. Ha escluso carie...tasche. L'unico dubbio che ha è che alle prove di vitalità il dente risponde più lentamente rispetto all'altro molare. Ma non è sicuro che si tratti di necrosi. I miei sintomi sono cattivo odore e calore all'interno del dente. Sono andata anche da altri dentisti ma dicono che il dente è sano. Potrebbe trattarsi di necrosi? Attendo risposta Grazie. Non do più cosa pensare...Grazie in anticipo
Se il dente risponde ancora, seppure più lentamente, ai test di vitalità, non è in necrosi (anche perché se non ha carie o otturazioni o tasche parodontali particolarmente estese o pregressi traumi importanti la necrosi è piuttosto improbabile). Il cattivo odore può derivare da ristagni di cibo a livello interprossimale (molto frequenti), la sensazione di calore (uno dei sintomi dell'infiammazione) da una gengivite piuttosto che dal dente in sé.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sta scritto: "da circa 2 mesi sento cattivo odore". Lo sentono anche altre persone a lei molto prossime? Questo dente o altri vicini hanno capsule recenti o antiche? Forse, dopo queste domande, lei stessa può trovare le risposte. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Bianca Carpinteri
Torino (TO)

La questione dell'odore non credo che provenga dal dente in se'. Solo se il dente fosse aperto, causa carie o altro, potrebbe darlo. Forse semmai una frattura della radice. Ma se non ci sono tasche o altri segni gengivali, non saprei da dove viene. Lei ha effettuato una seduta di igiene?? Potrebbe essere risolutiva. Bisogna infatti verificare bene se le gengive sono infiammate in quel dente o nei pressi.. Quanto al calore da dentro il dente, non è un buon segno. Forse va devitalizzato, ma anche una gengiva infiammata può dare questi sintomi. Spesso i sintomi attribuiti ad un dente invece derivano dalla gengiva o da otturazioni che non vanno bene e creano ristagno del cibo. Molto difficile dire di più. Può provare a mandarci le radiografie, alle volte si scoprono dettagli inaspettati.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Cara Signora Viviana, buongiorno. Lei riferisce di "prove di vitalità" ma sono state fatte oltre che col freddo anche col caldo? Dico questo perché un dente che è negativo alla prova del freddo (magari, come nel suo, con una sensibilità meno intensa rispetto agli altri), può essere positivo alla prova del caldo, fatta con la guttaperca scaldata alla "fiamma" ed indicherebbe una sintomatologia particolare che si chiama "sindrome Radicolare della Polpa", tipica di denti che hanno una necroso iniziale ed incompleta mista a canali interi o parziali con "polpa" endodontica ancora sana! Di regola però è insolito che diano "cattivo odore" ma vanno presi in considerazione per una diagnosi differenziale! Allora bisognerebbe Diagnosticare se si potrebbe trattare di Alitosi.L'alitosi è molto frequente e può essere dovuta a diverse patologie sia sistemiche che dell'apparato stomatognatico. è sufficiente la cosiddetta misurazione ORGANOLETTICA,che è soggettiva da parte del Medico. la si fa odorando l'alito del paziente a distanze diverse e sempre maggiori per stabilire la gravità dell'alitosi. Tra le malattie sistemiche sono in particolare quelle dell'intestino, apparato gastro enterico, fegato, dei seni paranasali e dei polmoni che danno Alitosi.nell'Organo Bocca risiede la maggior parte delle cause di Alitosi,dovuta a microbi produttori di gas, anaerobi, gram negativi che risiedono per lo più in Tasche Parodontali, in carie profonde, in canali di denti in necrosi, su "anfratti" della lingua specie se con alterazioni tipo lingua geografica, lingua nigra ed altre stomatiti o mucositi, è buona norma spazzolare oltre che denti e gengive anche il dorso della lingua con scovolini speciali che vendono in Farmacia,quindi le serve una buona Visita Odontoiatrica per ricerca di carie e necrosi endodontiche e stomatologica per stomatiti ed alterazioni del dorso della lingua. il gas prodotto da questi microbi contiene composti solforati e di putrefazione con liberazione di solfato di idrogeno e metilmercaptano che sono la causa del cattivo odore da ovunque provenga, si ricordi quindi che l'alitosi è un SINTOMO e per eliminarla bisogna eliminare la causa,quindi fare una diagnosi.. Cari saluti e tantissimi sinceri auguri :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Viviana, un dente integro in necrosi non emana cattivo odore, per riuscire a sentire cattivo odore occorre aprire la camera pulpare. In base a cosa lei riesce a definire che l'odore proviene da quel dente?

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Buongiorno, provi a usare quotidianamente il filo interdentale ,potrebbe trattarsi di una lesione parodontale minima in prossimità di quel dente, uno spazio interdentale incongruo, una mancanza di un normocontatto tra i denti di quella zona che trattiene residui di cibo più fibrosi, in tal caso usando il filo lei potrebbe percepire una variazione di odori durante la manovra del filo e individuare lo spazio interdentale compromesso .

 

Scritto da Dott. Bruno Pacilio
Pontecorvo (FR)

Gentile Sig.ra Viviana, un dente in necrosi ma integro non può provocare un cattivo odore. Se poi sono stati esclusi anche problemi parodontali bisogna cercare la causa del cattivo odore altrove. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Sullo stesso argomento