Menu

Domanda di Patologia orale

Risposte pubblicate: 5

Da circa 2 settimane mi è comparsa una pallina bianca sulla gengiva

Scritto da Alessia / Pubblicato il
Salve, sono una ragazza di 29 anni, da circa 2 settimane mi è comparsa questa pallina bianca (sembra quasi osso ma non ne sono sicura) molto dura al tatto, sporgente sulla gengiva sotto il canino inferiore di sx (allego foto), sembra rivestita da un sottile strato di pelle al tatto, non mi dà alcun sintomo o dolore, ma me ne sono accorta perché mentre parlo mi striscia il labbro, quindi presumo non ci sia sempre stata. Non ho effettuato estrazioni recenti, ma sto facendo un lavoro ortodontico di spostamento dei canini inferiori per malocclusione. Ho già prenotato una visita presso il mio dentista ma, dato che dovrò attendere, vi chiedo se devo preoccuparmi. Grazie
Buongiorno Alessia. La foto non è del tutto esaustiva e rende comunque necessaria una visita. Non mi preoccuperei molto perché sembra una formazione piccola e superficiale. Le assicuro che bastano 10 minuti per svelare la natura della piccola tumefazione e che se fossi nei panni del suo dentista le risolverei il quesito senza appuntamento. Può pertanto chiedere questo piccolo favore senza troppa ansia. Buona fortuna.

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Nessun problema, è la bozza canina, la avverte maggiormente probabilmente in seguito allo spostamento ortodontico a cui il dente stesso è sottoposto (il canino è ruotato e deve essere riposizionato, che comporta continui riassorbimenti e apposizioni di nuovo tessuto osseo. Stia tranquilla.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Cara Signora Alessia, buongiorno. Consulti il Suo Ortodontista oltre che il Suo Dentista ( meglio se fossero la stessa persona)!
Bozza Canina, Esostosi, Ascesso e tanto altro di nessuna importanza o di grande rilievo! Le cause possono essere tante! Non parla di Diagnosi Ortodontica, né di che tipo di Disgnazia ha! E' importante perché se fosse una Disgnazia Dento Scheletrica e non Dento Dentale, lo spostamento dei denti sarebbe non "Corporale" ma "Rotatorio" che sarebbe un "Compromesso" che però, in presenza di un Tavolato osseo Sottile, potrebbe portare alla formazione di pericolose deiscenze ossee con gravissime recessioni, oltre che decapitazione delle papille interprossimali, spesso affrontabili terapeuticamente sia funzionalmente che esteticamente in modo molto complesso e con plurinterventi per evitare la formazione di gravi inestetismi, visti troppo spesso, da me Parodontologo, in questo tipo di terapie, per non metterle in rilievo ed in ogni caso da decidere solo dopo un eventuale esame cefalometrico completo e soprattutto una Visita Parodontale che consiste in due visite intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Per il resto che posso dire se non che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria, come già accennato. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Si, come dice il dr. Sbarbaro credo sia la radice del canino che in qualche modo non sta dritta e sporge. Con tutta probabilità, man mano che il trattamento ortodontico proseguirà, ed il canino si raddrizzerà, la sporgenza si riassorbirà senza problemi. Sarà un processo lungo e che richiederà pazienza, ma andrà tutto ok. Altro da qui non riesco a dirle, chieda al dr. ma stia serena.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Alessia, qualunque lesione ai tessuti molli del cavo orale che non regredisce spontaneamente in 15/20 giorni dev'essere accertata, questo è quello che ha stabilito l'OMS, ne parli con il suo odontoiatra al suo ritorno, può attendere in tutta tranquillità

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento