Menu

Domanda di otturazioni conservativa

Risposte pubblicate: 14

E' possibile restaurare un dente già otturato con l'applicazione di altro materiale in composito?

Scritto da Andrea / Pubblicato il
Buonasera! Mi chiamo Andrea, ho vent'anni e sono in cura presso l'Istituto Odontostomatologico di Niguarda. A causa delle tempistiche molto lunghe sono coinvolto in una devitalizzazione da diverso tempo. L'odontoiatra mi ha detto di masticare dall'altra parte, dove però ho un otturazione in composito che man mano si sta consumando per via della masticazione unilaterale e per via di un bruxismo che credo di avere. La mia domanda è la seguente: è possibile restaurare un dente già otturato con l'applicazione di altro materiale in composito, senza necessariamente rimuovere la base di materiale precedentemente utilizzata? Ringrazio anticipatamente... distinti saluti
Caro Signor Andrea...le tempistiche non devono essere lunghe ma devono adattarsi alla situazione clinica del paziente....sono perplesso...io non mi comporto cosi...mai...a costo di spostare pazienti o lavorare fuori orario!....................... La masticaziuone unilaterale è una sciocchezza, squilibria l'occlusione, è negativa, fa male e non serve a niente perchè intanto i denti controlaterali si toccano lo stesso ... è lei che ha la sensazione che non si tocchino perchè il bolo alimentare viene "schiacciato" dall'altra parte e poi di notte toccano comunque e durante il giorno lo stesso! Per il brixismo : è manifestazione di una malocclusione:................mi sa che lei ha bisogni di farsi vedere da un Dentista che si prenda veramente cura di lei, del suo paziente e che non lo abbandoni, per mancanza di tempo!.......in ogni caso non è cosa ben fatta aggiungere materiale a otturazioni finite= si rifanno se è il caso, ma che si consumi solo perché mastica "solo da quella parte" non può essere!!!! allora c'è qualcosa che nonva!!!.-..........................Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Gentile Andrea, concordo assolutamente con la risposta del dott.Petti; infatti anche la semplice deglutizione della saliva (cosa che avviene continuamente durante tutta la giornata)per verificarsi,è necessaria la contrazione dei muscoli masticatori che comunque provoca un carico ed uno stress anche sul dente in corso di devitalizzazione. Le consiglio di concludere al più presto la cura del dente in questione e procedere poi alla copertura con corona in ceramica. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)

Mettere composito su composito non è possibile; concludere alla svela la terapia canalare è opportuno, poi casomai, esegui nuovamente l'otturazione controlaterale (per intero) e fai incapsulare il dente devitalizzato (che nel bruxista, e non solo, si rompe spessissimo)

Scritto da Dott. Giampaolo Cherici
Firenze (FI)

Fortunatamente si può ricolmare la perdita di composito con altro composito senza rimuovere la precedente operazione, purché si controlli bene che non si sia instaurata una carie secondaria. Altro inconveniente potrebbe essere la estrusione del dente antagonista che usurando nel tempo la vecchia otturazione abbia mantenuto un contatto con la otturazione. In questo caso si deve valutare il caso ed eventualmente limare le cuspidi del dente antagonista per ricreare lo spazio sufficiente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Giuliano Falcolini
Roma (RM)

Gentile Andrea, come Le hanno suggerito altri colleghi, è opportuno completare la devitalizzazione al più presto e procedere in un secondo tempo ad una ricopertura con corona per il rischio di frattura del dente in causa. Una otturazione in composito non può aggiungersi ad una preesistente è quindi necessario che la prima venga rimossa. Cordiali saluti Dott. D. Cianci.

Scritto da Dott. Dario Cianci
Milano (MI)

Caro Andrea, il consiglio che posso darti è quello di portare a conclusione in tempi rapidi la terapia al molare in quanto non è prudente tenere per parecchio tempo un dente in cura ed inoltre il fatto di masticare da un solo lato lato pur, con tutta la tua buona volontà, è una sciocchezza ed è antifisiologico perchè la masticazione inizia con un atto volontario e dopo diventa involontaria. Cordialmente.

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)

Gentile Andrea, una cosa è parlare di adesione della resina composita su altra resina già esistente, che è possibile, altra cosa invece è realizzare una otturazione ben fatta. Già da come scrivo può intuire che non ritengo una aggiunta di composito un buon trattamento, escluso che si tratti di cosa assolutamente temporanea, e nemmeno da far pagare al paziente. Per quanto riguarda il molare in terapia endodontica le hanno già risposto i miei colleghi. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)

Caro Massimo dirle di concludere al più presto la cura canalare è la cosa più giusta ma se lei è in cura al niguarda piuttosto che da un privato un motivo ci sarà (mi scusi ma non le voglio fare i conti in tasca); sappiamo bene tutti purtroppo come va il ssn. Comunque non mastichi sempre da una sola parte, eventualmente non mastichi cose durissime dal lato della cura in corso dal momento che credo ci sia una grossa cavità con otturazione provvisoria. Per quel che riguarda l'altro dente rifaccia l'otturazione per intero. Curi il suo bruxismo e faccia fare una corona ceramica sul dente devitalizzato . Saluti d.ssa Roberta Araceli
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Roberta Araceli
Viterbo (VT)

Sarebbe meglio ripetere il restauro ex novo,la "pezza" si può applicare ma vale come tale...una volta ultimata la terapia endodontica valuti di protesizzare il molare per evitare fratture,il bruxismo va curato.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Caro Andrea, bisognerebbe rimuovere completamente il vecchio restauro, anche a rischio di demolire ulteriormente l'elemento dentario in questione...eventualmente, se ci saranno necessità e condizioni, sarà effettuata una ricostruzione con perni in fibra, che rinforzano ulteriormente il restauro...l'adesione del restauro ha senso, ha effetto, se si ha un substrato dentale sano e perfettamente mordenzato...

Scritto da Dott. Michele Tarantino
Gravina in Puglia (BA)

Caro Andrea quello che dice è una cosa che non sta ne in cielo ne in terra, a parte che se non è passato più di un anno dubito che l'otturazione in composito le si stia consumando, seconda cosa, se è passato troppo tempo dovrebbe reclamare perchè la situazione di masticazione unilaterale non solo da problemi ai denti ma anche ai muscoli e all'articolazione che vengono sovraccaricati, quindi finisca al più presto la cura canalare e faccia un intarsio in composito sul dente devitalizzato distinti saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Domenico Aiello
Catanzaro (CZ)

E' tecnicamente possibile riparare una otturazione in composito con altro composito, purché si sia valutato correttamente che non siano in atto infiltrazione e carie secondarie. Mi lascia un po' perplesso la tempistica, ma di questo hanno già parlato ampiamente i colleghi che mi hanno preceduto.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)

Aggiungere composito a composito è tecnicamente possibile, ma come le hanno già risposto i miei colleghi, un'otturazione ben fatta è un'altra cosa e non è un buon lavoro fare una pezza ma solo una cosa accettabile come provvisoria. Un materiale composito di buona qualità non può consumarsi così in fretta nemmeno se lei è un bruxista e mastica solo da quel lato. I miei colleghi hanno già risposto alle sue domande in modo che condivido. Farei una valutazione accurata del bruxismo, della presenza di elementi scatenanti o meno, malocclusioni o interferenze, sovraccarichi muscolari o articolari, necessità o meno di fisioterapia ATM ed eventualmente l'utilizzo di un bite notturno: sono valutazioni che io faccio con una fisioterapista dello stomatologico e che mi sembrano raccomandabili vista la sua giovane età.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Antonella Udeschini
Milano (MI)

Sig. Andrea, lei cita una struttura pubblica e come tale le dovrebbe rilasciare dei referti con diagnosi e cure effettuate con firma digitale, mi interesserebbe vedere e valutare questi referti prima di darle una risposta. ruffonidiego@virgilio.it

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)