Menu

Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 21

Un impianto dentale può danneggiare i denti contigui?

Scritto da elisa / Pubblicato il
Dovrò inserire un impianto per agenesia dell'incisivo laterale superiore. Lo spazio intraradicolare tra incisivo centrale e canino è di soli 2 mm. Il mio dentista mi ha detto che proveranno comunque a eseguire l'impianto, ma il rischio è che si debbano devitalizzare perchè traumatizzati dall'intervento l'incisivo centrale e/o il canino. Quali alternative ho? Quali complicanze a lungo termine comporterebbe la devitalizzazione? Percentualmente quale è il rischio di dover devitalizzare i denti vicini? Grazie
Cara Elisa, secondo me c'e' un errore... non si mette un impianto danneggiando i denti contigui. Si procede ad un piccolo trattamento ortodontico per allargare lo spazio e dopo si opera. Non ci si vuole sottoporre a tre mesi di trattamento ortodontico? Allora non rimane altro che la protesi fissa tradizionale. Ma inserire un impianto danneggiando gli elementi contigui e' una corbelleria. Si informi se il suo e' un vero dentista... Se ha dubbi mi scriva. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Cara Elisa i colleghi che mi hanno preceduto nella risposta sono assolutamente corretti. Quello che Le è stato proposto non rientra nella terapia medica corretta.

Scritto da Dott.ssa Monica Casadei
Ravenna (RA)

Sig.ra Elisa, sicuramente lo spazio è di 2 mm. non può contenere una vite di 3 mm.,quindi i denti sono compromessi. Alternative sono la protesi fissa tradizionale, o ortodonzia più impianto. Si ricordi che l'estetica di un laterale sup. di 2mm. è pessima, forse è più estetico lasciare il diastema.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

NOOOOOOOOO, non lo faccia fare. Con 2 mm non si può inserire alcun impianto. Si rivolga ad un Profressionista competente!

Scritto da Dott. Alvise Cappello
Padova (PD)

Buongiorno , come già ampiamente spiegato dai miei colleghi la cosa che le hanno proposto è assolutamente insensata ! Lei è ancora molto giovane e ritengo che, in linea di principio, la soluzione migliore sia da un punto di vista estetico che funzionale sia rappresentata da ortodonzia ( per creare lo spazio corretto ) seguita da impianto. Cari saluti

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)

Gentile Elisa, non si faccia mettere nessuno impianto se le condizioni sono queste. Non si devono mai compromettre i denti contigui. Mi sembra una proposta terapeutica folle. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Cristian Romano
Palermo (PA)

No comment.!!!!...A meno di un incredibile malinteso , del quale spero trattasi, con il suo dentista.

Scritto da Dott. Antonio Lipani
Siracusa (SR)

Cara Signora Elisa ... con 2mm di spazio interadicolare...NON SI FA UN IMPIANTO. Ha due soluzioni...o la protesi tradizionale...il cosiddetto ponte di tre elementi...la soluzione più rapida...più estetica...più duratura...più semplice...EVVIVA gli impianti...ma impianti a tutti i costi ...assolutamente NO! Mi rifiuto di accettarlo!... quando con una protesi tradizionale in oroporcellana tutta del colore dei sui denti o in altri materiali senza struttura in metallo (Targis vectris) o Porcellane particolari a giacca o Zirconio solo veramente il massimo dell’estetica perché ripete la traslucentezza dello smalto con tutto questo vuol fare un impianto ma è semplicemente “pazzesco”. Non vuole la protesi consigliata or ora bene con una piccola cura ortodontica, si crea lo spazio e poi si fa l’impianto..se tanto è innamorata dell’impianto ma sentirle dire forse l’impianto non riesce..forse lede le due radici vicine che vanno devitalizzate è semplicemente “pazzesco” mi auguro che sia “farina del suo sacco” perché pensare che un Dentista  abbia mai potuto proporre una cosa simile, così come l’ha raccontata Lei non ci credo forse ha capito male o non ha saputo riferire bene cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Con uno spazio interradicolare di 2 mm non si può e non si deve eseguire nessun intervento. Che senso ha rovinare un sorriso...Si faccia recuperare lo spazio con una adeguata terapia ortodontica preimplantologica.

Scritto da Dott. Andrea Lorini
Firenze (FI)

Non aggiungo niente di nuovo se lo spazio è di 2 mm non si può fare implantologia

Scritto da Dott. Bruno Tortorelli
Roma (RM)

Gentile Elisa, occorre prima fare uno spazio di almeno 6 o 7 mm con un'adeguata cura ortodontica e poi si può mettere l'impianto ammesso che non vi siano problemi di cresta ossea. Con 2 mm non è possibile fare implantologia. Ammesso e non concesso che si possa "infilare" qualche cosa che si osteointegri, come sarà poi la corona? Se lo immagina un dente largo solo 2 mm? Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Se quello che ha riferito è veramente esatto, la figura che la sta seguendo probabilmente non è, come faceva notare il dr. Sacco, un dentista autorizzato laureato. L'Italia è piena di cornacchie travestite da usignoli.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Mi accodo alle risposte dei colleghi...se non c'è spazio lo si crea con l'ortodonzia altrimenti ponte tradizionale, non accetti compromessi protesici meglio non fare nulla...Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Sig. Elisa, mi sembra strano che il collega che le ha proposto l'impianto con 2mm. di osso interadicolare non conosca i principi base per l'osteointegrazione, a parte il fatto che non esistono impianti di due mm. di diametro, se non gli aghi di Scialon, o perni per l'infibulazione &/O stabilizzazione che servivano per stabilizzare i denti paradontopatici, ma desueto. Per potersi integrare, un impianto deve avere tutt'intorno almeno 3 - 3,5mm di osso trabecolare, pertanto Signora accetti di fare l'ortodonzia o una protesi estetica in zirconio-ceramica. Cordiali saluti .
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Sono daccordo con i colleghi che mi hanno preceduto: la soluzione migliore è quella di creare un po di spazio con un apparecchio ortodontico

Scritto da Dott. Salvatore Medaglia
Caserta (CE)

Coraggio: con un po di ortodonzia si crea lo spazio sufficiente per inserire un impianto

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)

Confermo quello che è stato detto dalla maggiorparte dei miei colleghi, pertanto il mio consiglio è: trovi un altro dentista che effettui una terapia ortodontica, magari invisalign, per creare uno spazio adegato, impianto e dente uguale al controlaterale

Scritto da Dott. Paolo Pizzi
Ventimiglia (IM)

Carissima sig.rina, se vero che il collega le abbia detto una cosa del genere le consiglio vivamente di rivolgersi ad altri colleghi. In 2 mm di spazio non si mette un impianto, escluderei anche un ponte tradizionale perchè il sacrificio biologico è notevole, pertanto o si crea lo spazio idoneo e si inserisce un impianto oppure un maryland in ceramica potrebbe essere un'ottima soluzione sopratutto estetica. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Franco Massimo Casella
Torino (TO)