Menu

Domanda di implantologia

Risposte pubblicate: 9

I ponti si fanno con i denti del giudizio?

Scritto da Silverio / Pubblicato il
Gentili dottori, ho un dente del giudizio (il 28) che spesso si infiamma e a breve dovrò procedere all'estrazione, e il mio dentista mi ha consigliato di estrarre anche i due denti del giudizio sull'altro lato (il 18 e il 48, il 38 l'ho estratto un anno fa), anche se sono due denti sani, che non mi hanno mai dato problemi neppure ai denti vicini. Io però questi due (il 18 e il 48) vorrei tenerli perchè ho pensato che in futuro potrebbero essermi utili per un eventuale ponte, ma il mio dentista mi ha detto che i ponti con il dente del giudizio non si fanno più (ma non mi ha spiegato perchè) e quindi è inutile tenerli. Quindi vi chiedo: qual è il vostro parere? E cortesemente potreste delucidarmi sul perchè i ponti non si fanno con i denti del giudizio? Grazie mille.
Dovremmo vedere una sua panoramica, per capire se questi denti del giudizio sono effettivamente da estrarre oppure no (più che altro 18 e 48, cioè quelli dallo stesso lato destro), ma non è vero in maniera assoluta che un ponte con dente del giudizio come pilastro non si possa fare. Varia da caso a caso.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

I ponti si fanno anche con i denti del giudizio, con vari compromessi, ma solo se non c'è di meglio, e se non si possono fare impianti etc. Ma tenerli per questa prospettiva futura è del tutto sbagliato. I motivi per cui è sbagliato, e quindi il mio consiglio (da distanza..) è di seguire le indicazioni del suo dentista sono due: completamente inutile pensare di tenerli come riserva se i denti vicini ci sono e sono sani, ed anzi quello che conviene è mantenerli sani con visite periodiche igiene etc. Secondo motivo è che in questo modo, tenendoli, si crea una malocclusione, che peggiora nel tempo perchè estrudono pian piano e possono portare a disturbi gnatologici con facilità..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Buongiorno.
Senza reperto radiografico e' difficile dare un parere. Lo e' anche con opt ma comunque sarebbe piu' sensato. se il giudizio (8) non da fastidio e non provoca danno ai denti contigui non li faccia togliere. Quello in questione le ripeto e' difficile darle un consiglio senza rx.

Scritto da Studio Dentistico Fiori
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

Io sono del parere che togliere denti asintomatici che non danno problemi non ha senso. È vero che raramente si fanno protesi su denti del giudizio. Ma non vedo la necessità ad estrarli. A meno che lei non debba fare un trattamento ortodontico dove sia richiesto dall'ortodonzista tale sacrificio .con questo nòn voglio criticare l'operato di un collega saluti

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentilissimo utente, un parere personale non ha grande valore, per la letteratura questi denti possono essere tolti solo in presenza d'indicazioni ben precise. Le consiglio di farsi scrivere le indicazioni poi possiamo sempre riparlarne.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Caro Silverio buongiorno.
In linea di principio astratto i denti del giudizio possono come tutti i denti sani prestarsi come pilastri di protesi fissa, idonei cioè a supportare sia corone singole che ponti!
In pratica però ciò si verifica di rado per una serie di motivi inerenti soprattutto la sua posizione anatomica.
Infatti spesso il dente del giudizio è malposto e il suo asse anatomico non consente né una corretta dinamica masticatoria né un congruo parallelismo per un'ottimale realizzazione di una protesi fissa.
Inoltre spesso le condizioni parodontali di esso non sono favorevoli ad una prognosi di lungo decorso dell'eventuale protesi supportata.
In più nella maggior parte dei casi il dente del giudizio partecipa alla meccanica masticatoria in modo parziale o addirittura marginale, proprio per la posizione che occupa e per le relazioni funzionali con il dente antagonista ( se e quando c'è).
Tutto questo poi è da considerarsi in linea generale e molto sintetica perché poi nel singolo caso l'idoneità a fungere da pilastro di protesi va valutata analizzando criteri ben più complessi che tengano conto sia dei fattori anatomo-funzionali di tutta la bocca che del sistema masticatorio in toto e che coinvolge anche ( ma non soltanto ) le articolazioni mandibolari, i vari movimenti masticatori nei loro sviluppi, eventuali vizi funzionali, quantità e qualità dei denti residui e loro condizioni di integrità, malattie orali acute o croniche, eccetera. E credimi ho cercato di essere semplice e conciso!.
Però in qualche caso il ricorso al dente del giudizio ai fini protesici è consentito e non costituisce né errore né scandalo!
Saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Gentile paziente, è possibile che un dente del giudizio sia troppo piccolo o con radici corte o troppo addossato alla porzione posteriore del mascella superiore o inferiore. In linea di massima se non danno problemi si possono tenere. Lecpnsoglio però di pulirli bene. Sulla lunghezza delle radici basta una buona radiografia panoramica a e una impronta per studiare il caso. Auguri

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Gentile Signor Silverio, buongiorno. Le protesi di qualsiasi tipo e quindi anche quelle fisse (i cosiddetti ponti) si fanno anche avendo come pilastro un dente del giudizio!!! Inoltre, il discorso che molti fanno che, dato che si "estraggono" i denti del giudizio inferiori o superiori, bisogna estrarre anche i superiori o gli inferiori rispettivamente, perché non avendo più contatto con gli antagonisti, estrudono e creano patologie gnatologiche occlusali di disclusioni, è errato perché, pur essendo vero questo, basta immobilizzare con una legatura parodontale nascosta e quindi estetica e funzionale, gli ottavi (denti del giudizio) superiori o inferiori che siano ai settimi perché questo non avvenga e mantenere così in bocca denti che ora potrebbero apparire "inutili" ma che nel corso della vita potrebbero essere preziosissimi per eventuali riabilitazioni orali complete. Non bisogna mai dimenticare che i denti che abbiamo in bocca costituiscono un vero e proprio patrimonio imprescindibile e bisogna "mantenerlo" il più possibile!!! Ovviamente tutto questo dopo Diagnosi Clinica e Semeiologica Gnatologica e sulla eventuale presenza di Disodontiasi degli ottavi e Disgnazie oltre che tasche parodontali (che andrebbero prima curate)! Questo in lenea di massima dato che non la vedo clinicamente :) Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Io eseguo tranquillamente ponti fissi con denti del giudizio, se ci sono le condizioni ideali. Ho pz che portano ponti fissi con pilastri di denti del giudizio da diversi anni. C'e' una mia pz che ha un ponte dal 34 al 38 da 20 anni.

Scritto da Dott. Giovanni D'Onofrio
Spoltore (PE)