Menu

Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 4

Circa 18mesi fa è apparsa una fistola gengivale

Scritto da Carlo / Pubblicato il
Salve, mi serve un parere su rimozione dente. Il dente in oggetto è il molare n.3, devitalizzato e con corona dentale da più di 20 anni. Circa 18mesi fa è apparsa una fistola gengivale (non dolorosa). A seguito di radiografia è stata osservata una grossa infezione che arrivava quasi ai seni nasali. Il mio dentista ha rifatto il trattamento canalare per curare l'infezione e rimuovere alcune parti di nervo rimaste nelle radici, e mi ha prescritto antibiotici. A distanza di 12 mesi la situazione sembrava migliorata, anche se sentivo un senso di 'pressione' nella zona del molare coinvolto quando dormivo da quel lato ed un pò di gonfiore nella gengiva. Quando sono tornato per cambiare la vecchia corona, si è visto che c'era una grossa carie sotto, che è stata poi curata. Una settimana dopo il lavoro di preparazione della corona, è ritornata la pustola con gonfiore doloroso della gengiva, probabilmente a causa delle sollecitazioni esercitate durante il trattamento della carie e preparazione della base per la corona. A distanza di 3 mesi, a seguito di terapia antibiotica per una settimana, la pustola e gonfiore erano scomparsi ed anche il dente lo sentivo sano al 100%. Ma grazie ad una radiografia 3D è stato identificato ancora un focolaio di infezione, molto più piccolo, situato alla base del dente (non raggiungibile fisicamente). Il dentista mi ha quindi suggerito di rimuovere il dente. Io sono titubante in quanto sento che la situazione è veramente migliorata e penso che le due cause di infezione (pulizia radici e carie) sono state eliminate. Penso alla possibilità di mettere la corona e monitorare, invece che rimuovere e fare un impianto.
Il molare n.3 dovrebbe essere il dente del giudizio?? Se si tratta di questo, è meglio rimuoverlo. Ma probabilmente lei non si è espresso bene.. Comunque la sua idea di fare la capsula e monitorare non è la migliore. Le capsule non vanno fatte su denti che presentano infezioni ricorrenti. Bisogna prima (se è possibile riuscirci, con un trattamento endodontico adeguato) curare e risolvere la infezione e poi fare i lavori definitivi come una corona etc. Il fatto che lei ora si senta meglio dopo gli antibiotici non è una sicurezza da nessun punto di vista: se c'è una infezione sotto, questa sicuramente prima o poi tornerà alla luce. Per ora è sopita e quiescente, ma i nodi tornano sempre al pettine..
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Se si tratta del dente del giudizio, l'accanimento terapeutico in quanto tale è da evitarsi.
Se si tratta del secondo o primo molare(quello piu' vicino ai premolari per intenderci), prima di protesizzarlo è bene fare passare molto tempo e valutare bene la risoluzione completa della sintomatologia (e quanto dicono le radiografie).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Caro Signor Carlo, buongiorno. Come posso mai risponderle senza poter fare una Diagnosi Clinica e Semeiologica ed Anamnestica in Studio personalmente? Posso solo informarla in senso lato! Ma è importante lo stesso! Parla di seni paranasali quindi si riferisce ad un molare superiore. Se le radici fossero ben separabili basta separarle tutte e tre o lasciare le due sane unite e procedere alla avulsione (estrazione) di quella con l'osteolisi recidivante e non curabile. Sulle radici salvate deve essere attuato un allungamento della corona clinica (la par te che emerge dalla gengiva). Questo lo si fa con una chirurgia parodontale con gengivectomia in presenza di sufficiente banda di gengiva aderente o con un lembo mucoperiosteo a riposizionamento apicale ed osteotomia osteoplastica, se in presenza di banda insufficiente di gengiva aderente o di profondità di fornice. Ovviamente il perno moncone dovrebbe essere modellato con una "preparazione" cosiddetta Differenziata con approffondimento del Barrelling-in, cosa che pochi protesisti sanno fare, purtroppo :) Guardi bene i casi presentati nelle foto del poster e capirà. E' stata avulsa la radice vestibolo distale del primo molare superiore sinistro e le altre due, la vestibolo mesiale e la palatale, sane, sono state riabilitate von un perno moncone dopo chirurgia parodontale e preparazione differenziata che si vede bene nel bordino della protesi oltre che nel modello in gesso, approfondendo il Barreling-in eliminando tutti i sottosquadri! ;)
Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE
triforcazione-completa-barreng-in-146.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Carlo, i pazienti hanno un solo parametro, che è il dolore, per stabilire che le cose sono migliorate, l'Odontoiatra possiede altri dati oggettivi per definire se un dente dev'essere tolto o meno.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sullo stesso argomento