Menu

Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 10

E' da più di un anno che sto soffrendo di cefalea

Scritto da Gianmarco / Pubblicato il
Gentilissimi dottori, ringrazio in anticipo chi risponderà, scrivo perché è da più di un anno (ottobre 2017) che sto soffrendo di cefalea per lo più tensiva cronica con qualche episodio sporadico di emicrania. È unilaterale 80-90% a sinistra e ogni tanto a destra e praticamente sempre in zona temporale mentre il dolore non è forte ma comunque parecchio costante e fastidioso soprattutto per lo studio (tra l'altro faccio medicina quindi è abbastanza limitante questa cosa). Ho sempre avuto il sospetto che il problema fosse di natura odontoiatrica, anche perché non ho mai sofferto di cefalea ed inoltre le varie sedi del dolore sono sempre nel territorio di innervazione del trigemino ma il mio dentista non riteneva utile neanche farmi una panoramica, così sono stato da vari neurologi che bene o male hanno prescritto laroxyl che oltre a non farmi quasi nulla se non ridurre un pò la percezione del dolore in cambio però di gravi effetti collaterali come sonnolenza incredibile e vertigini anche a dosaggi bassi. Uno di loro però mi disse che dipendeva dai denti così ho fatto una panoramica e cambiato dentista: questo mi ha però derubato facendomi otturazioni fatte male senza nessun criterio e un bite piatto da 600 euro anche questo fatto male nonché totalmente inutile, tutto questo reso possibile perché mi ha omesso avessi un granuloma bello grosso Ora finalmente ho trovato un dentista fidato onesto che sembra molto molto bravo che ovviamente è rimasto allibito dall'incompetenza anzi disonestà del collega e ha detto che devitalizzando dovrebbe risolversi la sintomatologia, dato che il granuloma è a pochi millimetri dal mandibolare. Effettivamente già con l'antibiotico che ho preso per una settimana prima del trattamento ho avuto miglioramenti infatti durante il trattamento il cattivo odore dovuto all'infezione era veramente forte. Ora la devitalizzazione è stata fatta in 2 sedute durante le feste a circa 20 giorni di distanza, già durante la seconda seduta l'infezione era pochissima e comunque da un paio di giorni sto seguendo un'altra terapia antibiotica. Tra una seduta e l'altra i dolori al dente ed di conseguenza alla testa sono stati molto forti ora il dente sta molto molto meglio ma la cefalea persiste, ovviamente non quanto nel periodo di cui prima. Vorrei avere un consiglio soprattutto per capire, chiaramente a livello indicativo quali fossero i tempi di guarigione in questo tipo di problematiche. Allego una panoramica precedente al trattamento, la qualità non è eccelsa ma il granuloma è ben visibile. Ringrazio in anticipo chi mi risponderà ed attendo fiducioso vostre risposte
Le cefalee muscolo tensive possono dipendere da disfunzioni delle dinamiche occlusali ma sono comunque sempre multifattoriali. Una malocclusione spesso è il sintomo di qualcosa che non funziona bene a livello tonico posturale generale. Lei dovrebbe fare una visita gnatologica accurata: da mani esperte non è difficile ricevere una diagnosi o perlomeno riuscire a sapere in che misura e maniera le dinamiche occlusali intervengono del determinismo di una cefalea muscolo tensiva. Purtroppo la pratica di prendere un'impronta a caso e "schiaffare" in bocca un bite qualsiasi è ancora molto diffusa, nella speranza che interrompere un circuito neuro sensoriale scorretto porti qualche risultato.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Lorenzo Alberti
Roma (RM)

Caro futuro collega Gianmarco, impara dai nostri errori, sparlare di un collega senza il suo parere non è deontologico, per questo un buon paziente, prima di giudicare, non esita a mettere in comunicazione i due colleghi. Ora non possiamo sapere quando finirà la tua sintomatologia e nemmeno possiamo aver certezza che sia di origine dentale. La risposta ci sarà terminate le cure odontoiatriche.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Sinceramente, non vedendo neanche una radiografia aggiornata dell'elemento trattato con terapia canalare, parlarle di tempistiche e confermarle la diagnostica ed il relativo piano di trattamento del collega è difficile. Se si trova bene e si fida e sta meglio, è già sulla buona strada comunque.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Caro Prodottore Gianmarco, buongiorno. Ma come, sarai un futuro Collega e poni domande su una patologia così multidisciplinare e per questo complessa, on line?
Per di più "parli male di un Collega"? Senza sapere niente di queste patologie e di Gnatologia e Posturologia e Psicoterapia? Sì, proprio di psicoterapia e per precisione di tipo Comportamentale Cognitivo perché può essere che la Sua patologia sia una conseguenza di stati emotivi dovuti ad Ansia, "Rabbia intimistica" e tanto altro! Tra l'altro riferisce che è unilaterale ed in zona temporale. Domando allora: ma la Diagnosi di Cefalea Tensiva cronica chi l'avrebbe fatta? La cefalea Tensiva, solitamente è dovuta ad una contrattura (contrazione dolorosa) muscolare tipicamente in zona frontale e/o occipitale! Per di più per fare una Diagnosi Semeiologica Differenziale, bisogna fare una accurata anamnesi che si fa solo in sede di visita Clinica e non on line! Per esempio occorre sapere se è pulsante o no, quanto dura l'attacco, se è scatenato da qualche evento, se si esacerba col movimento, se migliora con altri movimenti, se è presente fotofobia e/o fonofobia e scotomi ed acufeni e tanto altro! Certamente il Dentista adatto è uno Gnatologo. Occorre una Visita Gnatologica Seria valutando tra le altre cose se procedere a registrazioni particolari presso Odontoiatri esperti in Medicina del Sonno. Per esempio Mia Figlia Claudia è una Odontoiatra che si occupa di queste patologie (della Medicina del Sonno), dette con l'acronimo di OSAS se meno gravi o CPAP, (continuous positive airway pressure)se più gravi, quando la respirazione a pressione continua positiva diventa intollerabile, con terapie con TRD (tongue retaining device)che trattengono la lingua in posizione anteriorizzata o MRA (mandibular repositioning appliances)che fanno avanzare la mandibola, dopo analisi neurologica anche a domicilio, tra cui anche la POLISONNOGRAFIA,tutto in collaborazione con un Neurologo od un Centro Specializzato ad Hoc! Bisogna valutare se si verificano apnee notturne e "russamento"! Come vede la Visita Odontoiatrica Clinica è "cosa seria e complessa e carica della Cultura del Medico Dentista"! Non basterebbe un corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria per risponderle. In ogni caso, in senso lato e solo dal punto di vista Culturale cercherò, per quel che potrò, di soddisfare la sua curiosità! l'apparato Stomatognatico è costituito dal rapporto tra tre organi essenziali: L'Articolazione statica e dinamica dei denti, ossia l'Occlusione. L'Articolazione Temporo Mandibolare. Il Sistema Neuro Muscolare, che governa il tutto. In queste tre componenti si inseriscono diverse varianti importanti, quali la Masticazione, la Fonazione, la Deglutizione, la Postura, l'Interazione tra Cuspide, Fossa, Parodonto, le Tre Curve di compensazione, di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monson che non è altro che una sfera immaginaria che serve per allineare le cuspidi dei denti posteriori con i margini incisali degli incisivi frontali. Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua eventuale patologia! Ci deve essere una Prima Classe di Angle di normocclusione sia a livello molare che canino (ossia un corretto rapporto tra la cuspide mesio-vestibolare del primo molare superiore con il solco mesiale del primo molare inferiore e tra il canino superiore (la cuspide del cannino "ingrana alla perfezione" tra il canino e il primo premolare inferiore) e quello inferiore il rapporto tra incisivi superiori ed inferiori devono avere un corretto l'over-jet (termine architettonico per indicare il sovraggetto ossia di quanto i denti superiori sopravanzano quelli inferiori) e Over-Bite (termine architettonico che indica di quanto i denti superiori coprono quelli inferiori). Il movimento di lateralità è bene studiarlo anche clinicamente con la palpazione perché è determinato dalla contrazione dello pterigoideo esterno del lato opposto a quello verso cui si sposta la mandibola. Un dolore durante questa palpazione indica una contrattura del muscolo e quindi la presenza di una patologia articolare. Palpazione che va fatta non solo in lateralità ma anche in apertura.Solo così si può arrivare ad una corretta DIAGNOSI che porta poi ad una terapia. Ci sarebbe tanto altro da dire ma penso di essere già stato esaustivo per farle avere un'idea di cosa sia la Gnatologia.

Una visita Odontoiatrica è un atto medico importante e colto che richiede almeno un'oretta oltre un'altra mezzoretta per informare il paziente (consenso informato). Non certo in un Low Cost o da Dentisti che pubblicizzano una Visita Gratuita (indice di "sottocultura Odontoiatrica e Medica)veloce ed incompleta col principale fine di "mercificazione" di una Professione Nobile come la "Nostra Amata Odontoiatria" la cui qualità , in Italia, ci invidiano in tutto il mondo! Capisce che una Visita così importante e complessa e non mi riferisco solo alla sua patologia ma a qualsiasi patologia odontoiatrica perché questa è poi la visita completa Odontoiatrica che mia figlia Claudia ed io facciamo sempre nel nostro Studio per qualsiasi motivo il paziente fosse venuto ed avesse richiesto una visita, non può essere gratuita! Così come il Medico deve visitare tutto il corpo a fronte di una patologia in atto, così il Dentista deve visitare tutta la bocca, sempre e non estrapolandola dal contesto in cui si trova, ossia da tutto l'organismo le cui patologie cliniche sistemiche che possono dare sintomi o manifestazioni orali, devono essere tenute presenti e Differenziate Diagnosticamente con la Semeiotica Medica! Non si trova questo certamente nei Low Cost o in Studi o cosiddette "impropriamente Cliniche" anche Private e/o di Liberi Professionisti che fanno Visite Gratuite con OPT (che non serve in prima visita e spessissimo neanche dopo a meno che non ci fosse già, come spessissimo avviene, lo scopo di estrarre denti per fare impianti per valutare rapporti anatomici pre cone beam 3D) ed addirittura preventivi on line di cui ne è piena Internet e Siti, ahimè, Odontoiatrici che dovrebbero dare servizi realmente utili a Voi Pazienti e diventano solo una "prostituzione Odontoiatrica" con la corsa al prezzo più basso indipendentemente dalla Diagnosi e dalla Situazione Clinica Reale ma anche pubblicità su Quotidiani, cartelloni stradali, Autobus pubblici e Privati, FB ed Altri Social Network (una vera e propria giungla, figlia di questi nostri tempi malsani, che disorienta Voi pazienti attirati dai falsamente (perché non si tratta di terapie di qualità) "bassi prezzi") Scusi ma ritengo utile questa "dissertazione" per il bene della Vostra Salute, cari Pazienti e non per portare "acqua" al mio mulino perché io, anzi, vivo di più circondato da una pessima odontoiatria perché poi i pazienti "distrutti da essa", vengono da me e dagli altri, per fortuna numerosi Colleghi che esercitano la Nostra Professione Meravigliosa con Cultura, Qualità e Passione, per avere le reali Terapie concretamente Risolutive! Cari Saluti. Le lascio un Poster di una parzialissima Valutazione gnatologica. Oltre la Gnatologia di pertinenza del Dentista Gnatologo ma anche dell'Ortodonzista, ci sono sistemi sofisticati per lo studio della postura: La Chinesiologia, la Pedana Baropodometrica dinamica computerizzata (che studia il carico della pianta dei piedi statico e dinamico), il Posturometro per determinare se c'è una asimmetria tra le due metà del dorso. Tutto questo fanno gli studiosi della Postura tra cui gli Gnatologi, gli ortodontisti, gli Ortopedici, gli Ortopedici del Rachide. Una visita osteopatica e fisiatrica alla muscolatura del bacino in particolare del M.Psoas sarebbe molto utile,perché è uno dei primi muscoli a "saltare" in una patologia lombosacrale in cui sia coinvolta la postura,sia che essa sia discendente ,ossia a partenza da una malocclusione ,sia che essa sia ascendente,ossia a partenza dagli arti inferiori, appoggio della pianta dei piedi, anche o colonna lombo sacrale.Che dirle ancora: Tenga presente che la GNATOLOGIA studia la "complessità dei problemi che stanno dietro la semplice parola "malocclusione", precontatti nelle varie disclusioni delle arcate con conseguenti traumi d'occlusione ed una "malocclusione" ossia ha denti in trauma d'occlusione,(tutte situazioni che possono, deviando la colonna vertebrale, alterare la Postura. Si faccia visitare da un bravo Gnatologo.ha Bisogno di UN ECCELLENTE GNATOLOGO e di un altrettanto ECCELLENTE Posturologo che sia anche osteopata e fisiatra e collabori con lo Gnatologo ( Questo le dico perché è mia prassi fare così in Gnatologia!!!)

CONTINUA A LEGGERE
gnatologia-dr-g.petti-cagliari-111.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Il granuloma quindi è secondo te la vera causa delle cefalee?? Se parliamo del 36, comunque la vicinanza al nervo mandibolare è come di regola notevole... Non c'è contiguità. Per la remissione dei sintomi di questa infezione al dente, se ben curato possono essere necessarie alcune settimane. Ti conviene aspettare che tutta la cura sia andata a buon fine, che il dente sia in guarigione e non dia più fastidio. A quel punto, se il dente sarà a posto e i mal di testa (spero tanto di no!) continueranno, vedi bene cosa ti dice il dr.Alberti e valuta la parte gnatologica. Io nel frattempo farei però anche una visita accurata da un otorino!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Caro Gianmarco purtroppo le cefalee di questo tipo sono di difficile interpretazione. Io prima di fare il dentista farei il medico e ti suggerirei di prendere Migrasol in bustine per almeno due mesi. Nel frattempo se vorrai pubblicare le foto fronte e laterale destra e sinistra della tua bocca potrei capire meglio se c'e' una malocclusione che possa causare tutto cio', anche se mi sembra improbabile.

Scritto da Dott.ssa Roberta Precerutti
Torino (TO)

Buongiorno Gianmarco. Il tuo sconforto è palpabile!
Avrai capito che ne tuo caso il grande assente è la Diagnosi! Imparerai che la Medicina partorisce medici che non emettono sempre la stessa diagnosi per lo stesso caso clinico.
Ciò si traduce in perdite di tempo, salute e danaro per il paziente e la società. Nessuno può dirti da chi devi andare, né tantomeno puoi saperlo su internet o su questo forum.
L'inquadramento clinico di un caso come il tuo è piuttosto articolato e va fatto seguendo criteri di esclusione ed identificazione, tipici di una corretta diagnosi differenziale. Quindi anamnesi dettagliata prossima e remota, generale e locoregionale. La visita odontoiatrica può essere inaspettatamente lunga nel tuo caso specifico, e fermarsi alla dentatura in sè è limitativo .
Ovvio che una cura dei denti ben fatta è un passo fondamentale, ma quasi mai l'unico! Tralascio le considerazioni sul bite che sarebbero lunghe e credo poco comprensibili per i non addetti, ma non è detto che non sia utile almeno come dispositivo temporaneo, purché rispettoso delle corrette indicazioni cliniche e tecniche e delle sedute di bilanciamento periodiche Sempre necessarie!
Purtroppo non sempre è così.
Così come potrebbe essere utile capire se hai una postura assile scorretta ( a livello cervicale, lombare, podalico, cingolo scapolare e pelvico ) e se è in relazione ad una disfunzione masticatoria e/o muscolo-articolare ( ATM e muscoli masticatori, del collo, nucali ecc).
È utile sapere anche se hai una visione normale ( occhio emmetrope ) o se la devi correggere, se hai difetti di convergenza, se quando studi stai in una posizione corretta o anomala, se fai pause o un minimo di attività motoria che ripristini tono e postura ecc.
È importante anche una valutazione neurologica e kinesiologica, un minimo di esame posturale, tutto ciò con semplicità ma con accuratezza. Se un dentista è motivato può farlo anche lui e poi decidere se il caso è solo di sua pertinenza o se occorre una collaborazione specialistica.
Prosegui nell'iter iniziato ed esponi le tue riflessioni al dentista di fiducia. Finirai per trovare una soluzione!
Auguri.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Scaramelli
Pisa (PI)

Sig. Gianmarco buonasera
La cefalea potrebbe anche essere collegata ad una malocclusione o serramento notturno ma è facendo una visita gnatologica che si può valutare.
Cordiali saluti
 

Scritto da Dott.ssa Marina Fiocca
Cremella (LC)
Renate (MB)

Davvero tante risposte. E' probabile che sia in atto una sindrome algico disfunzionale delle ATM. Bisogna affidarsi ad uno gnatologo esperto per definire i sintomi e il trattamento.

Scritto da Dott. Mauro Mazzocco
Roma (RM)

Caro Gianmarco, non credo proprio che vi sia una connessione fra la lesione apicale sul sesto inferiore e la cefalea muscolotensiva. É questa un sintomo rilevante nelle alterazioni del rapporto craniomandibolare dovute ad una incongruenza occlusale.
Sono oggi a disposizione del clinico delle indagini strumentali computerizzate in grado di effettuare una diagnosi neuromuscolare molto precisa. Interventi empirici in tali situazioni ben difficilmente approdano a risultati confortanti e duraturi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

Sullo stesso argomento