Menu

Domanda di Endodonzia

Risposte pubblicate: 4

È normale che la gengiva mi dia ancora un po' fastidio?

Scritto da Aldo / Pubblicato il
Salve, un anno fa ho dovuto inserire due impianti su 14 e 15. In attesa della osteointegrazione ho portato un ponte provvisorio Maryland, fissato su 13 e 16 come "pilastri". Ora ho le corone provvisorie. A causa delle manovre per staccare e rifissare il Maryland, fatte svariate volte per la necessità di accedere agli impianti, sento ancora l'incisivo indolenzito e sopratutto il molare sensibilizzato. Quest'ultimo mi dà fastidio al contatto proprio nella facciata posteriore, dove era appunto incollato il ponte. Vorrei sapere quali rimedi posso chiedere al dentista. Ho sentito di prodotti per sigillare e trattamenti laser. Quali rimedi ci sono per risolvere il problema della sensibilità? Inoltre ho dovuto fare una rigenerazione ossea, quindi con lembi scoperti. È normale che la gengiva mi dia ancora un po' fastidio? Grazie
Gentile utente, stia tranquilla che il suo odontoiatra saprà gestire al meglio la situazione, lei dovrà solo raccontare la sintomatologia. Gli interventi che non presentano qualche minima complicanza sono rari, per cui stia affidata a queste buone mani.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Caro Signor Aldo, buongiorno. Non è chiaro! Un anno per "caricare" la protesi definitiva sugli impianti è "inusuale"! I due impianti non vanno solidarizzati con i due denti naturali che fungono ora da pilastri. Non capisco quindi perché siano stati preparati protesicamente come pilastri il 13 ed il 16. Sarebbe bastata una protesi rimovibile provvisoria per dare l'estetica e la masticazione in attesa di poter fare le due corone sui due impianti. Se i denti naturali fossero stati preparati protesicamente per motivi "loro", essi devono ricevere una corona definitiva ciascuno e separate dalle due corone sui due impianti che invece possono essere anche unite tra loro. Insomma gli impianti tengono alcune protesi e i pilastri naturali le altre. Questo perchè il blocco di una unica protesi su impianti e denti naturali provoca una anchilosi delle radici, spesso ed in ogni caso una alterazione della biologia e fisiologia dei denti stessi che si "muovono" normalmente in bocca, compensando l'abrasione occlusale con l'estrusione e l'abrasione interprossimale con la mesializzazione per mantenere i punti di contatto ed i reciproci rapporti gnatologici corretti. Mentre l'impianto rimane "fisso" per osteointegrazione: Spero che sia chiaro. Per il Maryland, che dirle (personalmente non lo amo per tanti motivi Medico-Odontoitrici che non sto a spiegare. Uno è proprio il fatto che una "preparazione sia pur minima della corona palatle deve essere fatta comunque, e non mi piace per tanti motivi gnatologici, parodontali, conservativi e protesici ma è una mia considerazione personale), dato che ne ha parlato Lei. Lasci perdere il suo dire "Ho sentito di prodotti per sigillare e trattamenti laser"! Si affidi alla terapia proposta dal Suo Dentista in base alla Diagnosi ed alla Situazione Clinica! Non cerchi di decidere Lei. Sbaglierebbe, mi sembra ovvio! Internet è pericolosissimo per chi pretende di trovarvi le risposte che non può "vagliare" non essendo un Cultore della Materia su cui fa la ricerca!
Poi parla di Rigenerazione Ossea e di Lembi scoperti. La "Rigenerazione ossea" ha un significato ben preciso, forse le è stata fatta una Ricostruzione Ossea, cosa assai diversa! In ogni caso non specifica se sui due impianti e se contemporaneamente o prima o dopo. (Di regola la si fa prima) Oppure se sia stata eseguita per patologie Parodontali, tasche parodontali e difetti Ossei! Non lo dice ed il significato sarebbe veramente molto diverso! Queste domande le deve porre al Suo Dentista, non nel Web, anche se è un onore per Noi di Dentisti Italia ricevere tanta Stima e Fiducia e Credibilità da Lei. Però, vede, cerchi di capire che è essenziale che nel rapporto Medico-Paziente ci sia una base di Stima e Fiducia reciproca. Venuta meno questa "base", non avrebbe più senso il "Rapporto" Medico -Paziente. Parli quindi col suo Dentista ed abbia più Rispetto verso di Lui. Scusi se mi son permesso ma quello che fa è intellettualmente e Moralmente sbagliato. Cari Saluti ed in ogni caso stia più che "tranquillo", non è niente! Le lascio un esempio di ricostruzione ossea e di rigenerazione ossea parodontale!
CONTINUA A LEGGERE
g.petti-ca-difetti-ossei-parod.230.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

In linea di massima rientra tutto nella norma, ovviamente non le so dire molto altro considerando che senza una visita clinica diretta è difficile giudicare. E' il collega che la sta seguendo che sicuramente sarà in grado di darle la soluzione giusta al suo problema.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Gentile Sig. Aldo, bisognerebbe sapere se nelle manovre di rimozione del Maryland non sia stato lesionato lo smalto. Poi tecnicamente per fabbricare il Maryland bisogna fare un minimo di preparazione dei pilastri che può provocare sensibilità. chieda lumi al suo dentista e chieda di porre rimedio al fastidio. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Sullo stesso argomento