Menu

Domanda di diastema

Risposte pubblicate: 12

Come si può risolvere senza rimettere un intero apparecchio?

Scritto da Nicolas / Pubblicato il
Salve sono un ragazzo di 26 anni, ho portato l'apparecchio fisso per alcuni anni, dai 10 ai 14, e i denti inclusi gli incisivi centrali erano se si può dire perfetti, ma una volta tolto nell'arco di qualche anno si sono separati creando un lieve diastema... base unita ma 1mm di apertura nel finale, sapete come si può risolvere senza rimettere un intero apparecchio? grazie in anticipo Nicolas
Caro Signor Nicolas, evidentemente non ha la "contenzione"! Oppure ci sono altre cause come frenuli, o insufficienze di gengiva aderente o di profondità di fornice o di osso. Non si può certo fare una Diagnosi via Web! Certo che si può risolvere. Ortodonticamente o conservativamente o esteticamente con faccette correttive ma senza creare sovradimensionamenti e sottosquadri nocivi per il parodonto e le papille! Le consiglio, e scusi se mi permetto, di farsi Visitare dal Dottor Edmondo Spagnoli caro e competente Ortodontista con Studio a Lecco, quindi non lontano da da dove vive Lei, ritengo e che troverà su questo stesso Portale. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Nicolas, dei brutti compromessi per non mettere l'apparecchio ci sono sicuramente, ma l'ortodonzia dovrebbe essere la miglior soluzione.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Sig. Nicolas, un lieve diastema può essere corretto senza ortodonzia ( dalle faccette a semplice composito). Bisogna però fare una valutazione estetica. Spesso la soluzione ottimale è una nuova ortodonzia. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Potrebbe bastare piccolo ritocco estetico con delle paste composite.. Ma c'è da verificare la funzione linguale perchè forse c'è errore nella postura linguale che ha causato lo spostamento.. Altrimenti continuano a spostarsi.. Fermo restando che va valutata l'occlusione nel suo complesso.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Non faccia le faccette perché il rimedio sarebbe peggiore del male. Per una questione minimalista, un diastema leggero come nella foto non è uno sfregio estetico. Buona fortuna!

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Caro Nicolas, tutta l'ortodonzia convenzionale agisce allineando i denti secondo concetti estetici predeterminati ma non basati su parametri funzionali neuromuscolari. La conseguenza é l'uso obbligatorio di contenitori a vita o, in mancanza di questi, la insorgenza di recidive e spostamento dei denti perché sottoposti a forze anomale. Nel suo caso personale la lieve ricomparsa dello spazio inter incisivo e forse anche la retrazione gengivale a carico del canino superiore destro (elemento di maggior gravità in un ventenne)sono probabilmente dovute ad incongruenza nel combaciamento delle arcate. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Michele Lasagna
Bereguardo (PV)

Con ricostuzioni in composito o faccette, ma sicuramente meglio sarebbe ancora l'ortodonzia o trasparente o linguale sì da creare un rapporto stabile trai denti di entrambe le arcate. Non è detto che non si spostino ulteriormente da questa posizione. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Treviso (TV)

Caro Nicholas, se proprio ti dà fastidio quel leggero diastema, si può lo stesso mediante due otturazioni estetiche, senza toccare i denti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Caro Nicholas, se proprio ti dà fastidio quel leggero diastema, si può lo stesso mediante due otturazioni estetiche, senza toccare i denti

Scritto da Dott.ssa Maria Grazia Di Palermo
Carini (PA)

Nicolas da quel che vedo in foto e senza valutare i rapporti occlusali direi che si tratta solo di richiudere un lievissimo diastema. La cosa si può fare banalmente montando solo parte dell'apparecchio o con dei reteiner attivi linguali o con delle mascherine attive. Bisogna poi mettere una contenzione per mantenere il risultato ottenuto. Ma sopratutto bisogna capire perché si è aperto per evitare che succeda di nuovo. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Francesca Ferrazzano
Napoli (NA)

Caro Nicolas, se i suoi denti si trovano in un buon rapporto articolare e di chiusura tra loro, cioè se il trattamento ortodontico passato è stato eseguito a regola d'arte, allora basterebbe un semplice "riposizionatore" o "positioner" (è una specie di bite che muove i denti quel tanto che basta), oppure un apparecchietto con "arco vestibolare" (tipo una macchinetta ortodontica di contenzione, con un filo metallico anteriore che richiude gli spazi tra i denti), e tutto tornerà come prima. La cosa più importante è capire perchè si è aperto quel diastema (DIAGNOSI!): forse la punta della lingua, durante la deglutizione, va a spingere contro i denti, invece di spingere contro lo spot palatino. In tal caso c'è bisogno dello gnatologo, altrimenti lo spazio tra i denti si riaprirà sempre. Personalmente non sono d'accordo con il camuffare la forma degli incisivi, per farli più larghi con il composito o le faccette, al fine di nascondere lo spazio aperto: non risolve il problema ma lo camuffa, e potrebbe essere la soluzione più costosa e meno efficace. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Il gentile dott Petti ha proposto il mio nome come ortodontista di Lecco. Ho uno studio anche a Como e poi sono esperto in ortodonzia invisibile. Telefonami, se vuoi allo 0341 361111. Ciao

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)