Menu

Domanda di Devitalizzazione

Risposte pubblicate: 5

Quasi 30 anni fa ho devitalizzato un premolare

Scritto da Salvatore / Pubblicato il
Salve, volevo chiedere quasi 30 anni fa ho devitalizzato un premolare, a distanza di tali anni ho avuto problemi. Fatta panoramica mi è stato riscontrato un granuloma. Mi è stato ritratto il dente il giorno dopo mi si e gonfiata la gengiva dandomi un fastidio e sento battere all'interno, ho preso per 8 giorni lo zimox (contemporaneamente sto facendo una cura di cortisone) senza alleviare il problema, da oggi ho iniziato il rocefin. Volevo sapere se il cortisone posso continuare a prenderlo
Sig. Salvatore, il cortisone non si prescrive e non si danno posologie via internet, senza conoscere il paziente, senta il curante solo lui le può dare la corretta risposta, con la dovuta responsabilità. Il fatto che il suo dente non facesse male prima delle cure, non significa che non fosse affetto da patologia. In medicina riconosciamo patologie asintomatiche anche gravi, ma non è un buon motivo per non doverle curare. Quindi segua le indicazioni del suo odontoiatra senza abbandonarlo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Buongiorno caro signor Salvatore. Ha ragione il Dottor Ruffoni. Deve contattare il suo Dentista, lui ha fatto le prescrizioni terapeutiche e mi auguro che le abbia spiegato che il Cortisone non si sospende mai di colpo e mai di propria iniziativa. La sospensione deve essere graduale ed in tempi ben definiti e stabiliti e spiegati dal Medico Dentista. Chieda a Lui! Mi dispiace di non esserle più utile ma on line non si può fare niente di più! Cari saluti

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sul cortisone non saprei dirle, non conoscendo il suo caso clinico, che invece conosce immagino il suo odontoiatra. Il ritrattamento canalare, se c'è un infezione pregressa, è comunque corretto.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Preg. Sig. Salvatore; la terapia rappresenta sempre il momento terminale di un complesso ed approfondito processo diagnostico semeiotico (anamnesi,vista con ispezione, palpazione, percussione e talvolta anche auscultazione, etc.) e/o strumentale (Rx, Tac, etc.) e di una puntuale valutazione prognostica, ma ciò è impossibile nel suo caso clinico, in quanto tutto ciò evidentemente non può essere effettuato via internet e soprattutto perché lei non fornisce alcuni dati clinici (segni e sintomi) salienti. Pertanto, le consiglio di rivolgersi al suo Odontoiatra di fiducia, soprattutto senza ricorrere ad automedicazioni.Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Silvia Audino
Palermo (PA)

Gentile utente. Innanzitutto considerando che il dente ha iniziato a darle fastidio a distanza di ben 30 anni direi che il collega che ha eseguito la cura ha fatto un buon lavoro a prescindere da quello che dicano le radiografie. La cura farmacologia va prescritta dal dentista che la segue e fatta nelle tempistiche e modalità concordate al fine di ottimizzare le cure alla poltrona.
La cura di un dente già devitalizzato sintomatico richiede la riapertura e il ritrattamento dei canali che consentendo di risolvere la sintomatologia nell'immediatezza e successivamente la nuova chiusura che, se fatta bene, risolve il problema definitivamente. In ultimissima analisi c'è l'estrazione del dente.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Battaglia
Reggio Calabria (RC)

URGENZE INDIFFERIBILI

Mettiamo a disposizione una lista di Studi Dentistici a cui rivolgersi per URGENZE ODONTOIATRICHE INDIFFERIBILI nel periodo del Covid-19.

Cliccando sul seguente link potrai visualizzare i numerosi dentisti che hanno aderito all'iniziativa