Menu

Domanda di devitalizzazione

Risposte pubblicate: 8

E' corretto aspettare, non si corrono rischi?

Scritto da Simona / Pubblicato il
Salve, ieri a seguito di controllo il mio dentista guardando il colore del mio canino dx inferiore x sicurezza ha deciso di effettuare una prova di vitalità risultato negativo. La lastra ha mostrato i canali liberi, senza calcificazioni e l'apice visibile, nessun alone scuro circostante, tant'è che il dottore a questo punto mi ha consigliato di aspettare ad effettuare la devitalizzazione tenendo monitorato il dente con un lastra (6-8 mesi). Specifico che io non ho mai riscontrato nessun tipo di dolore, fastidio ecc. volevo sapere se è corretto aspettare, non si corrono rischi? Grazie
Sig. Simona, ritengo corretta la scelta del collega, tra 6 mesi si rivaluterà tutto con nuovi accertamenti diagnostici; non vedo attualmente indicazioni per procedere con la devitalizzazione di quel dente, perchè questo trattamento non è adatto alla cura del difetto della discromia.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

A mio personale avviso, è corretto quanto le è stato detto. Lo tenga monitorato.
Sarà il suo dentista che poi la Consigliera sulla giusta terapia, in base ai sintomi da lei riscontrati e diagnosi da lui effettuata.

Scritto da Studio Dentistico Fiori
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

Per quale motivo un canino inferiore ha perso vitalità, o cambiato colore, in assenza di carie? Traumi ad un canino inferiore sembrano molto rari. Forse un trattamento ortodontico pregresso un po' energico?? Io approfondirei se possibile la ipotetica causa, e se veramente ha perso vitalità intervenire. C'è anche un test elettrico che è molto affidabile, forse più del ghiaccio.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

In primo luogo capire o quanto meno ipotizzare le ragioni della perdita di vitalità o presunta tale del canino, quindi comunque l'opzione dell'attesa non è scorretta in questi casi "dubbi".
Ovviamente il dente deve essere monitorato nel tempo.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Gentile Sig. ra Simona, la vera domanda è perché ha perso la vitalità. Esiste sempre un motivo. Traumi occlusali, traumi veri e propri (come un incidente automobilistico) ecc. bisogna indagare questo aspetto. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Gentile signora Simona, buongiorno. Spero che abbia compreso male o che il Suo Dentista (a cui le suggerisco di chiedere di spiegarle bene il tutto) si sia spiegato non bene! Scrivere: prova di vitalità risultato negativo, significa patologia per perdita di Vitalità di un dente! Se invece la prova termica fosse stata Positiva, questo avrebbe significato che il Dente era vivo e vitale e quindi sano se con una risposta immediata e di pochi secondi o decine di secondi e si parlerebbe di Iperemia attiva della polpa che è reversibile e normale ed è dovuta solo ad un maggior afflusso di sangue con l'arteria in risposta alla noxa termica. Se la risposta fosse stata di molti minuti o anche ore allora si parlerebbe di Iperemia passiva della polpa per danno venoso che porta alla Pulpite e quindi alla terapia canalare urgente! Senza risposta, il dente è in necrosi pulpare (che giustificherebbe il cambio di colore) e quindi da curare Endodonticamente! Questo da quanto Lei scrive! Poi se avesse confuso il concetto di positivo con negativo e viceversa allora sarebbe tutto ridiscutibile ma Lei fa una affermazione e pone una domanda ed io devo dare una risposta coerente con essa! Ecco perché le ho suggerito di farsi chiarire tutto dal Suo Dentista! Infine, come dice giustamente il Dottor Passaretti, sempre attento ai particolari diagnostici da serio Professionista di qualità quale è, è necessario fare una Diagnosi etiopatogenetica sul perché cioè di questa perdita di vitalità: anzitutto con prove termiche di "controllo" su altri denti per valutare la Sua Soglia al dolore provocato dagli stimoli termici per meglio valutare quello del dente in causa e poi ad una analisi Gnatologica ed a una valutazione con sondaggio parodontale non solo di quel dente ma di tutti i denti che ha in bocca in sei punti di ogni dente di tutti i denti per valutare la presenza di una Parodontite o, su quel dente, di una endoparodontite! Questa si chiama Diagnosi Differenziale Semeiologica! Ovvio che non si fa con una Visita superficiale di pochi minuti magari Gratis e magari in un Low Cost ma anche da un Professionista Privato che Non fa pagare la Visita (indice di scarsa cultura odontoiatrica e Professionale nonché Deontologica); La Visita Odontoiatrica è la massima espressione Culturale e di conoscenza Medico-Odontoiatrica e, se fatta come si deve, impegna il Cervello del Dentista per un'ora circa più una mezzora per le informazioni doverose di "consenso informato"! Non certo, e chiedo scusa se ripeto, ma non basta mai ripetere ("Repetita Juvant" dicevano gli antichi popoli Latini della Roma Antica) come essa viene fatta (Gratis) dai Centri Low Cost in senso lato o da Dentisti Privati che "sbandierano" visite gratuite e prezzi incompatibili con una qualità, non dico alta ma neanche media ed onorevole e soprattutto non lesiva per voi pazienti! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sono anch'io dell'idea che si debba verificare meglio la vitalità del canino con qualche test elettrico affidabile e, solo se viene verificata la non vitalità, intervenire endodonticamente, perché in futuro qualche problema potrebbe presentarsi. Altrimenti lasciare tutto com'è e monitorare.

Scritto da Dott. Egidio Enrico Budelli
Castano Primo (MI)

Carissima Simona e carissimi colleghi, in questi casi dubbi è inutile domandarsi qual è la possibile causa di necrosi anche perché le cause per cui un dente va in necrosi sono infinite.
Quindi il mio consiglio è quello di eseguire il pulp test sia con il freddo sia con il test elettrico anche sugli altri denti per saggiare la soglia del dolore e poi nel dubbio per arrivare ad una diagnosi eseguire un test cavitario

Scritto da Dott. Franco Ongaro
Trieste (TS)