Menu

Domanda di devitalizzazione

Risposte pubblicate: 8

Ritrattamento canalare al dente 34

Scritto da barbara / Pubblicato il
Buongiorno a tutti, ho 37 anni, e una lunga storia di cure dentali - Da pochi mesi ho cambiato il mio dentista storico e intrapreso un piano di cure con nuovo studio, piano che prevede piccole otturazioni, 3 devitalizzazioni di molari e premolari e un ritrattamento canalare al dente 34....e proprio di lui vado a parlarvi! Un ritrattamento senza intoppi, pareva, radiografia finale con esito perfetto, pareva....terminato l'effetto dell'anestesia solo lieve dolore alla masticazione. Insomma, tutto secondo i piani. Il giorno seguente pero' il fastidio ha iniziato ad aumentare, fino a diventare vero e proprio dolore in serata, e nella notte addirittura resistente a doppia dose di Aulin...dopo una notte da incubo, al sabato mattina mi sveglio con sensazione di dolore diminuita ma viso gonfio, che non lascia spazio a dubbi: ascesso! corro al pronto soccorso odontoiatrico in zona e dopo rx ( che vi allego ) mi viene prescritto antibiotico. La diagnosi che mi è stata fatta è granuloma. Ho appuntamento con il mio dentista tra pochi giorni ( in questi giorno purtroppo era in ferie ), a lui poi chiedero' spiegazioni, vorrei pero' avere anche un vostro parere... esiste la possibilità che questo dente non si possa salvare e faccia la fine del suo vicino ( vedi rx )? devo metterlo in conto? E inoltre ...un domanda che non riesco ad evitare di pormi: era possibile evitare tutto questo? un ritrattamento eseguito solo ed esclusivamente per procedere in sicurezza alla copertura definitiva con corona ( visto che il precedente trattamento non aveva dato problemi, non c'era quindi necessità di ritrattare ) tra l'altro di un dente monocanalare...come è possibile che abbia avuto un tale esito? errore del dentista o casualità? Grazie anticiaptamente a tutti voi per il servizio che svolgete! B
Il problema non consiste nel "granuloma" (non c,è!)), nè sul perchè il dente è stato ritrattato (se una cura canalare viene considerata non adeguata da un collega,prima di protesizzare, è sempre meglio rivederla). Il problema di questo dente è in quella che sembra una perforazione/frattura laterale (con area di radiotrasparenza, pregressa al ritrattamento) sulla parete radicolare distale (in zona terzo medio). È lì che bisogna capire quale è effettivamente la causa e se è gestibile o meno, un un contesto di un bravo endodontista, altrimenti il premolare rischia di essere perduto. Qualche problema ce l'ha anche il molare (perforazione.), da valutare.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Cara e Gentile Signora Barbara, buongiorno. Non vedo granulomi in 34 ( anche se non si può valutare bene la Rx postata perché non "comprende bene la zona periapicale")! Vedo solo una terapia canalare "buona" ed una apparente ( perché vista su Rx postata e non su diafanoscopio) e perché senza Visita Clinica, una apparente, dicevo,osteolisi corono-distale alla radice dello stesso dente con sospetta ma non si può giudicare per i motivi di cui sopra, frattura radicolare in sua corrispondenza! Vedo un alterazione della corticale ossea che fa pensare ad una possibile sofferenza parodontale e le domando:" E' stato fatto un sondaggio parodontale o meglio ancora una Visita Parodontale completa che deve essere parte integrante ed irrinunciabile di qualsiasi Visita Odontoiatrica Professionale e Colta a prescindere dalla causa che porta un paziente dal Dentista? Almeno nel mio Studio facciamo così di Routine mia Figlia Claudia ed Io!!! :) Legga nel mio Profilo VISITA PARODONTALE che è poi, come detto sopra, la visita Odontoiatrica di Routine che facciamo nel Nostro Studio Mia Figlia Claudia ed Io a prescindere dal motivo per cui il paziente è venuto. Solo così si può "dare" Qualità! Deve solo fare una doppia visita Clinica. Ossia, bisogna visitarla clinicamente con due visite intervallate da una preparazione iniziale con curettage e scaling e serie completa di Rx endorali, modelli di studio e tanto altro. Visite con sondaggio parodontale in sei punti di ogni dente di tutti i denti e tanto altro e seconda visita di rivalutazione con risondaggio delle tasche che ora indicheranno la reale profondità delle stesse perché è stato escisso il tessuto di granulazione presente! Solo così si arriva ad una Diagnosi e ad una pianificazione terapeutica. Non mi dica che questo è il motivo dell'abbandono del Suo Dentista storico, sarebbe imperdonabile da parte Sua! Non faccia estrarre il premolare in questione! Deve essere fatta una Corretta e Sapiente Diagnosi! Non cambi Dentista come si cambia un "Vestito"! Mi permetto di consigliarle!!! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Difficile dire con certezza. E' stato messo un perno in fibra sul 34, e l'infezione non è all'apice (come dovrebbe essere se la devitalizzazione non fosse andata bene) ma a metà della radice, in corrispondenza di un possibile canale laterale in cui si intravede uno sbuffo di cemento o altro materiale.. C'è quindi l'ipotesi di una reazione a tale materiale, o, molto peggio di una frattura o incrinatura... Queste fratture o incrinature sono difficilissime da diagnosticare. Chieda al dr. e vediamo se si può fare qualcosa. Se non passa, promette male. Segnalo inoltre carie molto profonda sullo stesso dente distale, che arriva alla radice e carie sul settimo sotto ott.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Il dente evidenzia una frattura orizzontale a metà radice, quindi è compromesso e và estratto, può succedere non è colpa di nessuno.i premolari devitalizzati spesso si fratturano

Scritto da Dott. Gianluca Pucci
Roma (RM)

Buonasera io il granuloma lo vedo su 36 nella radice mesiale piccola lesione apicale ma esistente , il 34 a mo avviso ha una lesione laterale per un canale collaterale e per questo andrà estratto ahimè . La sua risoluzione è difficile e se si potrà riuscire sarà lungo il trattamento. Resto a sua disposizione Vaja Dr Fabio

Scritto da Dott. Fabio Vaja
Milano (MI)

Gentile Sig. ra Barbara, non vi è nessun granuloma. Piuttosto si vede una lesione a metà radice che personalmente è data da un canale laterale. In questi casi più che la radiografia serve un sondaggio parodontale per essere più siciri. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Sig. Barbara, lei si è rivolta ad un pronto soccorso odontoiatrico in preda al dolore e forse non ha recepito correttamente le informazioni date. Granuloma è un termine volgare, perché il termine corretto è periodontite periapicale cronica e anche se possiede la desinenza "OMA" quello dentario non fa parte dei tumori. Dubito che si potesse prevenire questa complicanza che capita anche ai migliori endodontisti soprattutto nei ritrattamenti canalari.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Barbara la radiotrasparenza evidente a circa metà della radice 3.4 potrebbe avere origine dall'infezione del canale radicolare collaterale che da quanto si vede nella radiografia comunque è stato raggiunto dal materiale di sigillo. In questo caso è pertinente la scelta operata dal suo dentista di ritrattare quel dente .Naturalmente dovranno essere fatte ulteriori verifiche per escludere appunto fratture radicolari non favorevoli per la prognosi. Ma escluso queste,ed escluse cariche batteriche residue la sintomatologia aiutata da terapia antibiotica di supporto migliorerà. E' un dente comunque che nel caso più favorevole deve essere seguito nel tempo anche con radiografie endorali di controllo e solamente quando si avrà la ragionevole certezza che la lesione endodontica sia guarita potrà decidere di protesizzare. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Claudio Piraccini
Massa (MS)