Menu

Domanda di denti e bellezza

Risposte pubblicate: 16

E' da un po di tempo che mi lavo i denti e mi esce sangue dalle gengive

Scritto da alexander / Pubblicato il
Salve, mi chiamo Alex e sono in panico. E'da un po di tempo che mi lavo i denti e mi esce sangue dalle gengive. Capita spesso di controllarmi i denti se si muovono o no, e'diventata per me una sorta di fobia. Comunque mi sono accorto che l'incisivo destro si muove leggermente, neanche si nota, ma si muove. Qual'e' il problema e che cosa posso fare? so che devo andare dal dentista. Grazie.
Si è già risposto da solo, deve andare a far verificare lo stato del suo parodonto da un collega, e soprattutto sottoporsi regolarmente a controlli semestrali corredati da una seduta di igiene professionale; tra un controllo e l'altro deve mantenere la migliore igiene domiciliare possibile, lavando i denti e passando il filo interdentale regolarmente... non esistono altre ricette miracolose. Cordialmente

Scritto da Dott. Andrea Balocco
Paruzzaro (NO)

alexander200612.jpg
Caro Alexander, giusto ed allora ci vada! Su che base rileva che è più spostato e che è più mobile?lo può rilevare solo il dentista! non lei! mah,più che altro tenga presente che la lingua FALSA sempre molto questa sensazione di movimento dei denti,così come i polpastrelli delle dita,la mobilità dei denti si saggia tra due strumenti rigidi,ovviamente dal Dentista,poi si sondano le gengive per valutare se ci sono tasche parodontali, si fa una visita gnatologica per valutare se ci sono precontatti etc! Probabilmente ha una gengivite.L’aspetto a buccia d’arancio che ha la gengiva sana è dovuto alla compenetrazione bilaterale dell’epitelio (dall’esterno all’interno) con il connettivo (dall’interno all’esterno). Le zone elevate corrispondono a proiezioni connettivali, le zone depresse a proiezioni epiteliali. Quando si ha una flogosi di questi tessuti, praticamente questa compenetrazione viene meno per distruzione delle fibre connettivali e l’aspetto a buccia d’arancia non si ha più: siamo di fronte alla famosa GENGIVITE ,questo è un dato clinico obiettivo importante da ricercare. La gengiva marginale diventa "lucida", rosso violacea. La Gengivite sconvolgendo le forme gengivali , apre il via allo "sconvolgimento" della architettura ossea = Parodontite. Infatti, la colonizzazione batterica causi prima la formazione di un solco con infiltrazioni di neutrofili e mononucleati nell’epitelio giunzionale e causi altresì una vasculite con perdita di collageno per infiltrazione del tessuto connettivo con formazione di un infiltrato di neutrofili, monoliti, macrofagi, linfociti e plasmacellule ( attivate dall’interazione batterico-immunitaria) Col progredire della malattia il riassorbimento osseo è sempre maggiore.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Concordo con l'amico e collega Dott Petti... cosa aggiungere. Sicuramente va fatta una terapia causale per eliminare tutti gli elementi che peggiorano la situazione parodontale. Non esiti a contattarmi per ulteriori chiarimenti. dr Bennici

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)

Caro Alexander, corra dal dentista. Non perda tempo. Guarirà di sicuro. Coraggio

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Salve Alex penso che ha capito dalle risposte dei colleghi, deve prenotare il prima possibile una visita odontoiatrica probalbilmente non è nulla di grave ma bisogna verificarlo con una visita accurata se vuole sono disponibile per un appuntamento non esiti a contattarmi. Cordiali saluti dott. Angelo Di Mauro

Scritto da Dott. Angelo Di Mauro
Sant'Agata li Battiati (CT)

Il sanguinamento è un fattore indicativo di infiammazione dei tessuti parodontali. Quando è presente sanguinamento ci può essere in atto un riassorbimento osseo. Considerata la sua giovane età le consiglio vivamente di mantenersi costantemente sotto il controllo di un dentista.

Scritto da Dott. Paolo Fulgenzi
Pescara (PE)

Alex, niente panico, la tua vita non è in pericolo. Anche i tuoi denti non sono in pericolo, almeno almeno per i prossimi cinquanta anni. Da come scrivi, dovrebbe essere una gengivite marginale, che qualsiasi dentista di città o di paese può curare senza perdite di tempo, e anche senza chiacchiere. Se poi un dente isolato dondola ancora, potrebbe essere un problema di occlusione, problema solo un pochino più difficile. Anche in questo secondo caso la tua vita non è in pericolo. Buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)

Aggiungere qualcosa dopo l'intervento, esaustivo come sempre, del dott. Petti è impresa titanica, ma una considerazione la voglio fare a lei e a chi ci legge: se le avesse sanguinato un occhio, un orecchio o l'ano "da un po' di tempo" come lei afferma, avrebbe aspettato tutto questo tempo, prima di consultare un medico? Perchè mai pensa sia meglio chiedere ad un sito internet quale sia la causa del suo problema, piuttosto che consultare un medico? ritiene forse che la sua bocca sia diversa dalle altre parti del suo corpo? Ed allora rifletta sulla sua superficialità e consulti un dentista. Solo una visita accurata, fatta da un professionista, può permetterle di avere una diagnosi certa, il resto è aria fritta. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)

Alex, il sangue dalle gengive fuoriesce quando queste sono infiammate e c'è molto tartaro che stacca le gengive dai denti. La sensazione di mobilità dei denti la si ha, almeno alla sua età, quando c'è serramento o dignignamento notturno a causa di malocclusione e precontatti. Le due situazioni sono spesso associate. Invece di cercare notizie e risposte sul web, vada da un dentista con competenze in gnatologia, per una seduta di igiene orale e per le cure necessarie. Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Caro Alex la risposta alla sua domanda è una sola: visita dal dentista. Saluti

Scritto da Dott. Piero Puppo
Imperia (IM)

Faccia una Ortopantomografia e vada dal dentista.

Scritto da Dott. Maurizio Sicilia
Napoli (NA)

Gentile Alexander, semplicemente ha bisogno di fare una buona igiene orale da un dentista e farsi istruire dall'igienista su come mantenere una corretta pulizia dentale a domicilio. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Andare dal dentista non è la fine del mondo...dunque ci vada subito, prima ci va e prima risolverà i suoi problemi ! Cordialmente

Scritto da Dott. Pellegrino Di Troia
Parma (PR)

Caro Alex è evidente che le gengive sono molto infiammate e le consiglio un'igiene orale dal suo dentista almeno ogni sei mesi. Non stia nel panico perché NON è NULLA DI GRAVE... Cordialmente Dott. Cimò

Scritto da Dott. Francesco Cimo'
Palermo (PA)

Caro Alex, ti aspetto per risolvere il problema. A presto.

Scritto da Dott. Sergio Sambataro
Catania (CT)

Sig. Alexander, se sa che deve andare da un dentista, corra al più presto, senza perdere altro tempo a scriverci.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)