Menu

Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 6

Migliorare il sorriso gengivale con l'utilizzo del laser

Scritto da Mara / Pubblicato il
Buongiorno, cercando sul web ho visto che c'è la possibilità di migliorare il sorriso gengivale con l'utilizzo del laser. Volevo sapere quali fossero le controindicazioni, gli effetti indesiderati e se la procedura donasse un effetto definitivo. (Tra qualche giorno metterò l'apparecchio per allineare i canini superiori, si potrà fare mentre avrò l'apparecchio?) vi allego foto. Grazie mille!
Gentile Mara, il laser può essere molto utile alla chirurgia gengivale, in sostituzione del bisturi a lama. Una grossa differenza col bisturi classico è che il bisturi taglia grazie alla sua lama, mentre il laser vaporizza la superficie di taglio. L'effetto è più o meno uguale e si riduce il sanguinamento, in quanto il laser taglia e coagula nello stesso tempo. Essendo chirurgia, l'effetto è definitivo perchè la gengiva che si asporta, viene eliminata per sempre.
Le dò un consiglio, anche se sono certo che il suo dentista le dirà la stessa cosa: rinvii la chirurgia gengivale a dopo la terapia ortodontica, poichè l'ortodonzia potrebbe cambiare di molto la posizione dei denti e, di conseguenza, il suo "sorriso gengivale", specie se il suo dentista adotterà la tecnica Invisalign, ideale per l'intrusione del gruppo anteriore dei denti superiori.
Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)

Gentile Signora Mara, buongiorno. Il concetto fondamentale è:

Bisogna valutare Esteticamente e Funzionalmente la relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro per avere quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l'estetica rosa (dovuta alle gengive) e l'estetica bianca (dovuta ai denti). Se la proporzione tra queste due componenti viene meno e si ha il prevalere, rispettivamente, dell'una (Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale), come nelle ipertrofie gengivali o dell'altra (White smile, ossia sorriso bianco) per eccesso della componente dentale come avviene per esempio nelle recessioni gengivali e nella Parodontiti. La prima Diagnosi da fare è se c'è, in concomitanza delle Recessioni Gengivali, anche una Parodontite che si manifesta con Tasche Parodontali e Difetti Ossei ad una o più pareti residue.

Sappia che il concetto fondamentale è che tutto in Natura é Forma e Forma significa Funzione. Massima espressione di Forma che svolge una funzione è proprio l'apparato stomatognatico, ossia la bocca e le sue unità dentali.Le spiego i concetti basilari di forma deidenti, gengive ed osso e quindi corone gengive ed osso, che devono essere armoniosi e giusti perché dipendenti l'uno dall'altro.La Gengiva ha una forma a festone, che ripete la forma a festone dell'osso sottostante e replica la forma del Dente che circonda a livello della linea di giunzione amelocementizia (che unisce lo Smalto alla radice). Addirittura il piano inclinato formato dai versanti cuspidali dei denti, formano con la linea ideale del piano occlusale, masticatorio, un angolo che è uguale all'angolo formato in un movimento particolare, dalla Testa del Condilo e un punto preciso della Cavità Glenoide della ATM (Articolazione Temporo Mandibolare). Questi quattro Organi Stomatognatici, Gengiva, Osso, Dente e ATM, sono quindi in un rapporto talmente stretto di forma e funzione che è sufficiente che cambi la forma uno solo di essi per farla cambiare anche agli altri, creando patologie anche gravi, oltre che inestetismi spesso molto seri. Ecco perché è semplicistico fare paragoni tra una Otturazione od una Corona Protesica o qualsiasi altra terapia Odontoiatrica, di un Dentista anziché di un Altro, con costi che possono essere anche 10-20 volte maggiori o minori tra l'uno e l'altro. Quindi dubitate altamente delle "prestazioni" Low Cost = a basso costo!!! Basta non modellare una otturazione con i giusti piani inclinati dei versanti cuspidali per causare una alterazione della forma del Condilo della Mandibola o dell'intera ATM, con deviazione della Mandibola, formazione di Precontatti, spostamento dei denti, Instaurarsi di una Patologia Occlusale Gnatologica. Stesse considerazioni per la forma delle otturazioni e/o delle corone protesiche su monconi naturali o su impianti.

Si faccia Visitare da un bravo Parodontologo Gnatologo! Legga nel mio profilo "La chirurgia parodontale estetica Introduzione Divulgativa alla Chirurgia Estetica Parodontale" per avere una maggior comprensione di che cosa sia! Legga anche "Visita Parodontale" e,quindi, come detto bisognerebbe visitarla con cura e con grande serietà fare diagnosi, prognosi ed impostare una eventuale terapia molto seria. Le foto che ha postato non servono a niente perché non si possono valutare tutti i parametri citati se non Clinicamente dati che bisogna fare anche una valutazione gnatologica delle disclusioni canine ed incisiva ed in Relazione Centrica e Over bite e Over Jet (sono termini architettonici che indicano il primo di quanto i denti superiori in relazione centrica ricoprono gli inferiori e il secondo di quanto i superiori sopravanzano gli inferiori nella stessa posizione!) e la valutazione delle tre curve di Compensazione Gnatologica: di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monson che non è altro che una sfera immaginaria che serve per allineare le cuspidi dei denti posteriori con i margini incisali degli incisivi frontali. Sarebbe eventualmente, ma lo deciderebbe solo il Dentista, opportuno anche uno studio con un arco facciale di trasferimento, essenziale per rilevare i rapporti spaziali delle sue arcate con la base cranica e per il montaggio dei suoi modelli di studio su un articolatore a valore medio per studiare la gnatologia della sua bocca e la sua clinica e le sue articolazioni con angoli di spostamenti come l'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della sua patologia, non trascurando i problemi posturali generali (colonna vertebrale ed arti inferiori) e locali (della lingua)!

La Visita è soprattutto Clinica con anche, oltre a quanto detto, palpazione delle ATM per rilevarne i "rumori" (scrosci o click) in apertura e chiusura, palpazione dei muscoli pterigoidei e masseteri per evidenziarne eventuali contratture e funzionalità. Via Web non posso dire di più! Cari Saluti e stia tranquilla, è normalissima Routine Odontoiatrica ma di qualità, non certo Low Cost dove le proporrebbero l'avulsioni (estrazioni) dei dente e sostituzione con impianti facendo leva sulla mercificazione di questa Nobile Professione tralasciando del Tutto il Giuramento di Ippocrate e la Sua Salute! Le lascio un poster di mie foto di una Chirurgia Estetica come esempio e che non è detto che debba essere la Sua :) Quanto al Laser, sarebbe troppo lungo spiegare ma decide il Parodontologo se debba o no essere usato a seconda della situazione Clinica ed Estetica che si volesse ottenere. Quella Gnatologica e le altre chirurgiche le trova nel mio profilo e sul mio sito www.gustavopetti.it , come detto!
Cari Saluti

CONTINUA A LEGGERE
dr.-gustavo-petti-gengivectomia-191.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Senz'altro è meglio farlo dopo l'ortodonzia.. Il laser (la migliore procedura per questa situazione), o altre forme di chirurgia gengivale hanno come scopo di allungare in alto la parte bianca dei denti. Questo si fa se la proporzione dei denti lo consiglia. Cioè se sono "corti", si allungano un po' a spese (in maniera innocua, ma da valutare caso per caso) della gengiva che viene riposizionata più in alto. A me NON sembra che sia il suo caso perchè i denti hanno già una bella estetica ed uno sviluppo "verticale" adeguato. Se si allungassero diventerebbero meno estetici. Invece si può far "scendere" un po' il labbro superiore con iniezioni di tossina botulinica che crea lieve paralisi e discesa del labbro. per fare questa cosa ci vuole un medico estetico molto preparato. Tuttavia il botulino ha effetto limitato nel tempo e se non fosse una soluzione soddisfacente potrebbe non ripeterla...
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Concordo con la diagnostica fatta dal dott Passaretti, comunque meglio dopo l'Ortodonzia e tenga conto che le dimensioni dei suoi elementi dentari sono nella norma, quindi un incisione laser per "allungarli" a scapito del parodonto potrebbe essere fatta ma piuttosto limitatamente.
L'alternativa botulino per abbassare il labbro, può essere un'opzione da valutare in alternativa o in combinata.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sig. Mara, per allineare i suoi canini in modo decente senza avere recidive occorre spostare praticamente quasi tutti, se non tutti i denti della sua bocca. Prima di toccare le due gengive occorre uno studio del caso, dove verrà definita anche la metodica, essendo l'intervento invasivo mutilante.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Gentile Sig.ra Mara, il suo è un bel sorriso. vediamo cosa succede con l'ortodonzia ma una correzione chirurgica temo altererebbe la bella armonia e proporzione dei suoi denti. Per "scoprire di meno" le gengive potrebbe semmai valutare l'applicazione di tossina botulinica che, oltretutto, ha un effetto di pochi mesi e se il risultato non dovesse piacerle può tornare esattamente come prima...

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)

Sullo stesso argomento