Menu

Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 5

Quanti denti devono essere presenti in bocca affinché si possa utilizzare lo Snap on smile?

Scritto da Paolo / Pubblicato il
Gentili dottori, quanti denti devono essere presenti in bocca affinché si possa utilizzare lo Snap on smile? Ovviamente nella consapevolezza della provvisorietà di tale iniziativa, solo per fini estetici... Grazie in anticipo!
Sig. Paolo, mi spiace deluderla ma questa è una scelta errata per la sua salute, pensi quali danni potrebbe fare alla sua articolazione un giocattolo di questo genere! Si un giocattolo, una maschera di carnevale con i denti da Dracula la si indossa per pochi minuti e difficilmente crea danni, questa è la stessa cosa.
La sua domanda la dovrebbe porre al venditore di tale oggetto. Purtroppo oggi vendono di tutto senza limitazioni e questi sono i risultati, gettare qualche euro è il meno dei mali, un danno articolare non è sempre semplice da risolvere.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Almeno 4. Possibilmente distribuiti equamente. Le faccio un esempio. Due canini e i secondi premolari
Lo snap on, come giustamente diceva, è provvisorio e solo a fini estetici. Rimovibile..!!!
Possibile soluzione in attesa di un lavoro "definitivo".

Scritto da Studio Dentistico Fiori
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

Si tratta come dice il dr. Ruffoni di una soluzione non valida da nessun punto di vista. Ora che il commercio è entrato in maniera così vile nella professione medica, gli internauti sono allettati da cosa che stanno davvero fuori dal mondo.. Ci sono soluzioni che costano di meno e non rovinano la bocca in questo modo, ma le trova da un dentista professionista..

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Gentile Sig. Paolo, Snap on smile è una scorciatoia per avere temporaneamente un sorriso "smagliante". Come tutte le scorciatoie ha un'infinità di difetti. Poi siccome si autosostiene, se mancano denti rischia di perderlo nei momenti meno indicati. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Caro Signor Paolo, buongiorno. Lo Snap On Smile è una protesi in resina acetalica cristallizzata che ricopre da un minimo di quattro denti a tutti i denti di entrambe le arcate dentarie con una struttura ad incastro che arriva al margine cervicale dei denti ( la pubblicità dice senza interferire con la Gengiva e quindi senza ledere il Parodonto) e qui sta il primo grande problema!!! Infatti questa resina non può avere, per motivi di resistenza, uno spessore inferiore a 0,7 mm e quindi si forma proprio a livello cervicale un sottosquadro con ritenzione di placca batterica e cambiamento di forma ed equatore della corona dentale. Poiché la forma del Parodonto superficiale (gengiva) e soprattutto profondo (osso) sono in armonia con la forma dei denti, questo significa che il Parodonto può cambiare la sua forma in modo speculare a quella della corona artificiale che aumenta lo spessore di almeno 0,7 mm (ma anche di più) con formazione di tasche parodontali e difetti ossei e scatenamento di una Parodontite Iatrogena (a causa del medico)! Ho detto con spessore anche maggiore a 0,7 mm, cosa importante soprattutto occlusalmente e soprattutto se questo snap on smile è su entrambe le arcate. Infatti questo può causare patologie Gnatologiche e/o aumento della dimensione verticale (distanza tra il piano occlusale masticante superiore ed inferiore con danno alle tre disclusioni canine e incisive e alla posizione di Relazione Centrica ed alle tre curve di compensazione di di Spee e di Wilson per il piano occlusale rispettivamente sagittale e frontale. La terza curva di Compensazione da valutare e quella di Monson che non è altro che una sfera immaginaria che serve per allineare le cuspidi dei denti posteriori con i margini incisali degli incisivi frontali e tutto questo porta ad una variazione dell'angolo o movimento di Bennet tra il piano sagittale ed il movimento del condilo in lateralità della mandibola che è la fotografia reale della patologia Gnatologica che si può instaurare ed è misurabile con l'Arco facciale di trasferimento ed un articolatore a valore medio!

Ora, se questa protesi venisse posizionata in una bocca con una dentature assolutamente priva di malattia Parodontale e/o recessioni gengivali e patologie Gnatologiche e servisse solo per pochi giorni, per esempio un "matrimonio", un evento importante di qualsiasi tipo in cui chi non ha bei denti li vuole avere per "sfoggiare un bel "Sorriso" ("Smile"), tutto questo non succederebbe e non sarebbe grave ma in genere queste protesi vengono lasciate in bocca fono a 2-3 e 5 anni tanto vero che le case produttrici danno una garanzia di questa durata! In questo caso è valido quanto d etto sopra!
Spero di essere stato chiaro ed esaustivo non solo per Lei ma anche per tutti Voi Pazienti che vi lasciate "prendere" da mode e pubblicità!Cari Saluti e csi faccia visitare prima da un Parodontologo perché il concetto fondamentale è:

Bisogna valutare Esteticamente e Funzionalmente la relazione di forma ed armonia tra Denti, Gengive, Linea di Giunzione Mucogengivale ed osso sottostante. Tutti questi organi devono essere in equilibrio tra di loro per avere quello che gli "Statunitensi" chiamano "Natural smile", "Sorriso naturale", che è dovuto ad una proporzione tra "pink aesthetics" and "white aesthetics", ossia tra l'estetica rosa (dovuta alle gengive) e l'estetica bianca (dovuta ai denti). Se la proporzione tra queste due componenti viene meno e si ha il prevalere, rispettivamente, dell'una (Gummy smile, ossia Sorriso Gengivale), come nelle ipertrofie gengivali o dell'altra (White smile, ossia sorriso bianco) per eccesso della componente dentale come avviene per esempio nelle recessioni gengivali e nella Parodontiti. La prima Diagnosi da fare è se c'è, in concomitanza delle Recessioni Gengivali, anche una Parodontite che si manifesta con Tasche Parodontali e Difetti Ossei ad una o più pareti residue.

Sappia che il concetto fondamentale è che tutto in Natura é Forma e Forma significa Funzione. Massima espressione di Forma che svolge una funzione è proprio l'apparato stomatognatico, ossia la bocca e le sue unità dentali.Le spiego i concetti basilari di forma deidenti, gengive ed osso e quindi corone gengive ed osso, che devono essere armoniosi e giusti perchè dipendenti l'uno dall'altro, quindi se una corona fosse fatta male come forma e il cibo si "impigliasse per questo", sarebbe "sbagliata" con compromissione di forma gengivale ed ossea.La Gengiva ha una forma a festone, che ripete la forma a festone dell'osso sottostante e replica la forma del Dente che circonda a livello della linea di giunzione amelocementizia (che unisce lo Smalto alla radice). Addirittura il piano inclinato formato dai versanti cuspidali dei denti, formano con la linea ideale del piano occlusale, masticatorio, un angolo che è uguale all'angolo formato in un movimento particolare, dalla Testa del Condilo e un punto preciso della Cavità Glenoide della ATM (Articolazione Temporo Mandibolare). Questi quattro Organi Stomatognatici, Gengiva, Osso, Dente e ATM, sono quindi in un rapporto talmente stretto di forma e funzione che è sufficiente che cambi la forma uno solo di essi per farla cambiare anche agli altri... creando patologie anche gravi, oltre che inestetismi spesso molto seri. Ecco perché è semplicistico fare paragoni tra una Otturazione od una Corona Protesica o qualsiasi altra terapia Odontoiatrica, di un Dentista anziché di un Altro, con costi che possono essere anche 10-20 volte maggiori o minori tra l'uno e l'altro. Quindi dubitate altamente delle "prestazioni" Low Cost = a basso costo!!! Basta non modellare una otturazione con i giusti piani inclinati dei versanti cuspidali per causare una alterazione della forma del Condilo della Mandibola o dell'intera ATM, con deviazione della Mandibola, formazione di Precontatti, spostamento dei denti, Instaurarsi di una Patologia Occlusale Gnatologica. Stesse considerazioni per la forma delle otturazioni e/o delle corone protesiche su monconi naturali o su impianti.

Figuriamoci cosa succede con uno "Snap On Smile"!!! Ci rifletta per il Suo bene!

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sullo stesso argomento