Menu

Domanda di Denti e bellezza

Risposte pubblicate: 6

Trattamento di sbiancamento dentale

Scritto da Gianluigi / Pubblicato il
Salve, desidererei una delucidazione a proposito del trattamento di sbiancamento dentale. Ho già letto le molteplici ed esaustive risposte in merito a procedure, durata, costi ecc... L'unico mio dubbio è: ho capito che la durata del risultato è temporaneo, (un anno in caso di corretta alimentazione e igiene) ma passato il dato periodo i risultati del trattamento scompaiono totalmente o si può sperare di ottenere un beneficio generale e duraturo? Grazie mille in anticipo.
Se l'alimentazione e le abitudini (soprattutto il fumo) sono coerenti allo sbiancamento, e c'è una corretta igiene orale compreso l'impiego di idonei dentifrici complementari allo sbiancamento, il periodo di beneficio dell'azione sbiancante si allunga fino all'infinito.....

Scritto da Dott. Mauro Mazzocco
Roma (RM)

Caro signor Gianluigi, buongiorno. Dice di sapere tutto su prezzi,durata,costi etc: Strano perché Lei non è un Dentista e Le preciso che i costi variano a seconda della Sua situazione Clinica Conservativa, Parodontale, Gnatologica e Sistemica e, sinceramente, dubito che Lei possa conoscere questi complessi "Parametri"! Probabilmente, per i prezzi è "andato" sui quei "Siti non seri" in cui i Dentisti (ancora meno seri) pubblicizzano i costi senza neanche avere Valutato Clinicamente il Paziente! Noi facciamo lo "sbiancamento Dentale" ma in modo serio!

Attenzione: deve sapere che lo sbiancamento si ottiene con gli ioni O- e HO2- derivanti dalle due modalità di scissione di H2O2 In genere si usa il perossido di idrogeno ma anche il perossido di carbamide è molto potente.E' importante sapere che gli ioni ossidanti vanno a colpire anche il collagene, l'azione sul collagene pulpare determina un lento rilascio di agenti dell'infiammazione che possono danneggiare la polpa radicolare. Ho parlato di queste due sostanze per semplificare, ma ne esistono tante altre. Però tutte possono essere nocive per il collagene che è presente sopratutto nel connettivo delle gengive ed in particolare dell'attacco di esse al dente ed al periostio sottostante, per cui lo sbiancamento è potenzialmente pericoloso per esse con formazione speso di danni parodontali anche seri. Poi consideri che dopo diversi mesi bisogna ripeterlo e così per tutta la vita e questo danneggia lo smalto dei denti.Questo a mio giudizio! Ovviamente durante lo sbiancamento le gengive devono essere protette con la diga di gomma se possibile, per i motivi spiegati anche se questo non è sempre sufficiente ad evitare e scongiurare le complicanze descritte! Quindi la sua bocca per ricevere lo sbiancamento deve essere sana, lei deve mantenere una igiene orale corretta, fare l'igiene professionale in studio ogni tre mesi, all'incirca. Lo deciderebbe il Dentista dopo una accurata visita Parodontale perchè non ci deve essere assolutamente Gengivite, Parodontite, Recessioni Gengivali, patologie del colletto dentale o discromie pericolose dovute non a semplici cambiamenti di colore ma ad alterazioni della sintesi e formazione e sviluppo dello smalto!

Ecco perché si deve domandare: "Posso fare uno sbiancamento?" e non "Voglio fare uno sbiancamento". Cari saluti

CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Se l'alimentazione e le abitudini (soprattutto il fumo) sono coerenti allo sbiancamento, e c'è una corretta igiene orale compreso l'impiego di idonei dentifrici complementari allo sbiancamento, il periodo di beneficio dell'azione sbiancante si allunga fino all'infinito.....

Scritto da Dott. Mauro Mazzocco
Roma (RM)

Sig. Gianluigi, parlare di sbiancamento senza una diagnosi della discromia non ha significato se non quello prettamente pubblicitario. Purtroppo le sue informazioni sono solo pubblicitarie, le consiglio di leggere questo mio articolo condiviso da molti colleghi.https://www.dentisti-italia.it/dentista/denti-e-bellezza/sbiancamento-dentale/640_trattamenti-sbiancamento-dentale.html

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

La durata, in termini di sbiancamento effettivamente visibile, è estremamente variabile nel tempo e cambia molto da individuo a individuo a seconda le tipo di smalto e ovviamente delle abitudini personali. Detto questo, se ottiene risultati visibili per un anno, puó considerarsi fortunato.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Gentile Sig. Gianluigi, con il tempo i denti tendono a tornare al colore originale. Ma se lei non fuma molte sigarette, non consuma molti caffè questo lasso di tempo è di molti anni. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)

Sullo stesso argomento