Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

Non sono soddisfatto del risultato del trattamento ortodontico

Scritto da paolo / Pubblicato il
Ho 21 anni e ho portato un apparecchio fisso dai 16 ai 20 anni (negli ultimi anni anche gli elastici). Avevo un incisivo davanti accavallato sull'altro ma l'occlusione era quasi perfetta. Chiudendo la bocca le arcate si incastravano bene e vi era pochissimo spazio tra gli incisivi superiori e quelli inferiori. Volevo solo allineare gli incisivi e invece oggi alla fine di un trattamento lungo e superdeludente mi ritrovo con un sorriso che non è piu il mio e questo mi addolora tantissimo. Il profilo è cambiato, e tra gli incsivi superiori e quelli inferiori vi è uno spazio di circa mezzo centimetro. La mia domanda è: posso tornare "indietro"? Posso sperare che un nuovo trattamento spinga indietro gli incisivi superiori? Mi scuso per la lungaggine ma dopo 4 anni sono arrabbiato e non mi sento a mio agio con il mio sorriso. Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento. Grazie in anticipo
Caro Paolo, 4 anni di trattamento per avere un peggioramento ci vuole molto impegno. Se hai la documentazione iniziale mi piacerebbe vederla. Ti vedo volentieri a Milano. Telefona al 0276022108 per un appuntamento con me. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

La situazione, e' che l'arcata sup. e' stata "allargata " x dare il posto ai 2 elementi dentali che erano accavallati...non tenendo conto di tutto il complesso dentale, perche' quando fai un movimento in bocca, essendo come un ingranaggio bisogna tenere conto che tutto va', ricompensato, come spazi e come incastri ( masticazione delle 2 arcate ). Certo non si riuscira' a ripristinare la chiusura come tu avresti voluto avere, ma certamente si puo' rimediare a far rientrare il dislivello che tu lamenti di avere tra le due arcate, ci sono attualmente degli apparecchi che danno ottimi risultati e con la giusta tecnica di ristabilire gli spazi e le giuste occlusioni, ti sara' possibile recuperare un sorriso piu' accettabile x te stesso. Chiaramente senza foto tua e neanche una panoramica, e' difficile stabilire delle diagnosi, ma a livello generico il tuo problema, da un bravo ortodonzista sara' risolto certamente in modo brillante. Ora ci sono apparecchi trasparenti x adulti, vanno molto bene al caso tuo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Marco Zucchi
Piacenza (PC)

Ohimè ... quasi impossibile dirlo senza vederla caro Paolo ...ma temo che si debba reintervenire Ortodonticamente in modo corretto e riavrà il suo sorriso ...questo detto così..ma senza uno studio clinico, dei modelli, cefalometrico e rdiologico non si può dire di più...se non che "tutto è correggibile"...quindi starei tranquillo...può riavere...ripeto il suo sorriso! Cordiamente

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Paolo, non perda l'occasione contatti, il collega Spagnoli, che è un esperto cultore della materia, che ha grande stima da parte mia. Non sono pienamente d'accordo con l'ultima frase del collega Zucchi,"ci sono apparecchi trasparenti x adulti, vanno molto bene al caso tuo".

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Sig. Paolo, quando i denti vengono spostati in assenza di un controllo muscolare spesso essi si spostano in modo indesiderato e a volte imprevedibile. Faccia valutare la eventuale presenza di uno squilibrio muscolare e se ci fosse, lo tratti accuratamente. Questo faciliterà di molto il lavoro dell'ortodontista, renderà il trattamento stesso più rapido, darà maggiore stabilità post trattamento e...forse la libererà di altri problemi come le tensioni muscolari, la aerofagia, i fastidi mandibolari e all'orecchio e migliorerà il suo atteggamento posturale. Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Antonio Ferrante
Nocera Inferiore (SA)

Buongiorno Paolo, interessante caso il suo. Ritengo che il "collega" che le ha fatto il trattamento non sia un ortodontista o almeno la spero , le dico questo solo perchè sono molte le persone nella sua situazione e quindi la invito ad informarsi bene quando dovrà scegliere il prossimo! Sono d'accordo con il Dr. Ruffoni l'unica cosa che mi permetto di aggiungere che, prima di reintervenire, è assolutamente necessario valutare lo stato di salute di radici ed osso perchè QUATTRO anni di terapia fissa sono veramente moltissimi! Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Antonella Bacchieri Cortesi
Noceto (PR)

Sig. Paolo, condivido pianamente le dichiarazioni del Dott. Spagnoli e del dott. Petti. Cordiali Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Gentile sig. Paolo, bisogna per poterle dare una risposta fare un tracciato cefalometrico, una panoramica e una serie di fotografie senza questi elementi è molto difficile sia darle un consiglio che "criticare" l' opera del collega che l' ha trattata in precedenza. Cordiali saluti

Scritto da Dott.ssa Maria Majolino
Genova (GE)

Gentile signor Paolo, temo che quanto descritto sulla sua situazione iniziale non sia realistico . Certamente le sarà sfuggito qualcosa . Infatti se la dimensione dei denti è normale e non ci sono situazioni di affollamento inferiore è difficile ipotizzare che solo due incisivi si posizionino casualmente male. Per quanto riguarda la sua richiesta non credo che si possa tornare nella condizione iniziale se non casualmente e non applicando l'eventuale contenimento messo a fine " terapia ". Realisticamente si rivolga ad un ortognatodontista che anzitutto dimostri serietà descrivendole la sua malocclusione e le indichi , oltre che i modi per risolverla , anche i possibili risultati . E con chiarezza Auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)

L'ortodonzia se ben fatta ,. è in grado di correggere qualsiasi "difetto". Si affidi ad un buon ortodonzista.

Scritto da Dott. Luciano Rita Maria Amelio
Catanzaro (CZ)