Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

Serrando le guance tra i denti comprometto il risultato dell'apparecchio?

Scritto da Giacomo / Pubblicato il
Salve a tutti, vorrei cominciare con il dire che mi è stata diagnosticata una malocclusione, mi accorsi di ciò perché vedevo la mascella un po' troppo all'indietro, il viso non era per niente armonioso, e risultava brutto. Insomma, in quel periodo iniziai a risucchiare le guance e serrarle fra i denti (ovviamente non con forza) per far risultare il viso più armonioso, ed effettivamente riuscii nel mio intento, il viso aveva una forma normale. In seguito andai dal dentista e mi disse che avevo questo problema, a distanza di quasi un anno ho iniziato a mettere l'apparecchio, (settimana scorsa). Faccio questa domanda qui, perché mi vergogno di chiedere al mio dentista personale, in quanto penso sia abbastanza imbarazzante, arriviamo al dunque, la mia domanda è la seguente: Continuando a serrare le guance tra i denti comprometto il corretto svolgimento dell'apparecchio? Lo faccio quasi tutto il tempo, proprio non riesco neanche a guardarmi allo specchio senza tenere quella posizione. So che la cosa può sembrare stupida, ma è una cosa davvero importante, attendo risposta, grazie mille in anticipo!
Le abitudini viziate e questa lo é influenzano il risultato dell'ortodonzia e la sua stabilità nel tempo. Cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giacomo, è come remare contro corrente i muscoli dell'apparato stomatognatico hanno forze simili agli apparecchi ortodontici, le consiglio di comunicare al più presto al suo odontoiatra questo brutto vizio.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Caro Signor Giacomo, direi meglio malocclusine da Disgnazia! Perchè deve a vere vergogna? Il suo Dentista è il Medico della sua bocca e ha tutto l'interesse Professionale Deontologico ad aiutarla in ogni modo. Ha il Segreto Professionale! E' una persona Colta! Si confidi con Lui! Vede, in senso lato, tutto ciò che è parafunzionale diventa una patologia che crea patologia. Vorrei trovare il modo di spiegarle e farle capire che le patologie dell’apparato stomatognatico (La bocca nel suo intero) sono complesse e richiedono Cultura, Intelligenza e Capacità Clinica oltre che Terapeutica!bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura della lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici ben precisi. Ora esistono anche teleradiografie particolari che permettono di sovrapporre lo scheletro e il profilo fotografico per meglio fare queste valutazioni (stereofotografia che sincronizza il viso del paziente con il volume osseo, quindi, volumetrica). Quindi anche il suo "succhiamento delle guance" è pericoloso per il buon esito della terapia e il suo Dentista deve esserne messo al corrente. Non gli deve nascondere nulla! Se no falsifica l'Anamnesi che è essenziale nella Diagnosi e nella Prognosi oltre che nella pianificazione Terapeutica! Coraggio, non "la mangia mica". Ripeto deve avere Fiducia nel suo Dentista! I suoi sono problemi che esistono e non c'è niente di cui vergognarsi! Anzi questo indica una sensibilità psicologica accentuata di cui bisogna tenere conto e valutare attentamente. Cari saluti e in bocca al lupo caro Signor Giacomo.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Giacomo, il suo problema parrebbe essere di natura psicologica prima ancora che ortodontico/odontoiatrico. Consulti uno specialista per capire quale sia la natura del problema che la porta a modificare forzatamente la sua fisionomia. Saluti

Scritto da Dott. Maurizio Icardi
Vicoforte (CN)

Concordo con quanto scritto dai colleghi. Si tratta di una "abitudine viziata" protratta e continuata nel tempo, che deve essere comunicata senza vergogna al dentista che la segue, perchè comunque e sempre importante: come tale può compromettere o comunque alterate il risultato del trattamento ortodontico come qualsiasi altra abitudine viziata muscolo - scheletrica.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Giacomo, non deve vergognarsi e deve parlare con serenità con il dentista che la sta curando. Questa abitudine viziata può influire sul trattamento. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Serrare la guance tra i denti è un tic o ticchio abbastanza raro mentre è più frequente il tic di senso opposto, di avere un iper-tono linguale che induce a interporre la lingua tra i denti. La diagnosi è semplice in entrambi i casi: nel primo caso si ha l'impronta dei denti contro la guancia lungo la "magenstrasse" (in tedesco: via del cibo), nel secondo caso l'impronta è lungo la periferia della lingua. La ragione è unica in entrambi i casi, e si chiama - in modo sbrigativo - "instabilità occlusale". Questa instabilità accende un tono muscolare rafforzato che si scarica come tensione muscolare a riposo del campo occlusale e anche posturale. Questo "ipertono" non è mortale, ma avvelena la qualità della vita. I dentisti hanno inventato da circa 90 anni la placca di svincolo, che agisce come interruttore di contatto (bite plane). Questo lavoro è alla portata di qualsiasi dentista di città o di paese. Altro affare è l'eliminazione del bisogno della placca, ottenuta con la risoluzione dell'ipertono conseguente ad una migliore distribuzione del carico di lavoro. Per questa ultima missione lei deve trovare un dentista che sia un asso dell'arte dentale. Si metta alla ricerca del suo uomo chiedendo garanzie legali. Qualche dentista le dirà anche che il suo problema è un disturbo della mente. In questo caso sia spiritoso, e si offra di pagare la parcella allo psichiatra che ha in cura questo dentista. Sia sospettoso e risoluto. Le auguro tanta buona fortuna!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sebastiano Carpinteri
Torino (TO)
Consulente di Dentisti Italia

Si, Giacomo, serrando le guance applichi una forza che altera l'equilibrio muscolare della bocca e l'azione dell'apparecchio ortodontico, oltre a creare una pressione negativa anormale nel cavo orale. I denti devono trovarsi in armonioso equilibrio tra loro (denti vicini e denti antagonisti) e tra le altre strutture della bocca, tra le quali la lingua, le labbra e le guance. Ti consiglio di mettere da parte la tua timidezza e di parlare anche di queste tue abitudini viziate col dentista che ti segue: non c'è niente di cui vergognarsi! Cordiali saluti.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Deve liberarsi al più presto da questa parafunzione, prima che la sua malocclusione peggiori ed informi il suo ortodontista. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Temo proprio che questa interferenza influisca non poco.

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)