Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 10

Mio figlio di 6 anni e mezzo presenta una situazione dentaria particolare

Scritto da giusY / Pubblicato il
Salve sono la mamma di un bambino di 6 anni e mezzo che presenta una situazione dentaria particolare. Il bambino ha una malocclusione di II classe un dente sovrannumerario e respirazione orale con deglutizione atipica. Inizio dicendo che il bambino è nato prematuro, ha fatto due anni di logopedia un po per ritardo nel linguaggio espressivo e un po per la situazione dentaria. L'ultima volta che mi sono recata dall'ortodontista mi sono sentita un po spiazzata, in quanto lui mi ha detto che il bambino non ha risolto nulla con la logopedia che la respirazione è ancora orale. L'anno scorso il piccolo è stato anche operato di adenoidi e tonsille per facilitare anche la respirazione. Ho contattato nuovamente i logopedisti che invece mi hanno detto che la respirazione atipica si risolve anche grazie all'apparecchio ortodontico in quanto il bambino non può fare logopedia per anni aspettando di mettere l'apparecchio considerato che ancora sta perdendo i primi denti da latte e non ha nemmeno i secondi molaretti; inoltre hanno trovato il bambino migliorato in toto rispetto a qualche mese fa. Invece l'ortodontista osservando la panoramica che mi aveva prescritto, mi ha detto che lui non può fare miracoli e forse c'è bisogno addirittura di un intervento, e che il bambino dovrà mettere anche l'espansore rapido del palato. Comunque bisogna aspettare che si creino i punti di ancoraggio. Insomma sono un pò confusa. Gradirei un vostro parere.
Ci sono tanti mondi nella ortodonzia. Come se esistesse un lato oscuro. Infatti, se non si hanno i concetti della ortognatododonzia funzionalizzante, si brancola letteralmente nel buio. Hanno ragione proprio le logopediste, che queste cose le sanno, non perchè esercitino una professione che non compete loro, ma perche' loro, al contrario di una massa di dentisti che mette "apparecchietti" hanno capito bene la relazione fra forma e funzione. Ovvero la forma delle arcate e la funzione linguale e neuromuscolare, articolare etc. L'ortodonzia è una equazione in 3D o forse più dimensioni. Invece c'è chi la conosce solo in 2D. In sostanza è ottimo il consiglio di intervenire prima possibile con apparecchio funzionale PFB della scuola del prof Bracco Pietro di TO e ripreso da altre scuole, che effettivamente oltre a correggere le arcate, correggerà la respirazione e la deglutizione che SONO LA VERA CAUSA DI TUTTO, affiancandosi al prezioso lavoro delle logopediste. Quindi in sostanza grande ottimismo perchè lei (al contrario di una totalità infinita di genitori ml guidati) ha già capito la importanza essenziale dell'intervento sulle CAUSE, cioè lingua, respirazione etc. Ora le serve solo un ortognatodontista che utilizzi apparecchi funzionali e non trappolette.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Cara Signora Giusy, alla perfetta digressione sull'argomento, dell'amico e collega Dr. Passaretti, aggiungo anche che la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere. La Diagnosi Ortodontica e la progettazione terapeutica sono come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta che le può dire solo un Ortodontista dopo le visite suddette. Non posso quindi esprimere giudizi, senza vederla! Non solo non sarebbe corretto, ma non sarebbe professionale. SI FIDI DEL SUO DENTISTA. Lui conosce questi requisiti! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Cara signora Giusy daccordissimo con il collega Petti bisogna fare una diagnosi e una progettazione terapeutica cose che necessitano di un check up ortodontico completo.Oggi c'è la possibilità con un solo esame di poter fare tutto ciò!Rimango a sua disposizione cordiali saluti dott. Angelo Di Mauro

Scritto da Dott. Angelo Di Mauro
Sant'Agata li Battiati (CT)

Signora, porti senza indugio suo figlio da un dottore che pratica la TERAPIA MIOFUNZIONALE. E' l'età giusta per intervenire e non aspetti oltre.

Scritto da Dott. Angelo De Fazio
Casalnuovo di Napoli (NA)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Giusy, mi pare che hanno ragione i logopedisti. In questo caso le due figure devono collaborare per risolvere la situazione. In ogni caso dall'osservazione della sola panoramica non si può emettere una diagnosi. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.Giusy, i logopedisti devono comunicare con l'odontoiatra, all'età di suo figlio è possibile applicare apparecchi ortodontici funzionali con semplicità.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

L'ortodonzia non può prescindere dalla logopedia in un caso come quello di suo figlio, ma con la logopedia non espandi un palato. Serve un lavoro d'equipe. Cerchi di far parlare il dentista con la logopedista.

Scritto da Dott. Luca Boschini
Rimini (RN)
Consulente di Dentisti Italia

I trattamenti ortodontici miofunzionali sono indicatissimi per suo figlio, facili da portare e danno buoni risultati se associati a trattamento di logopedia.

Scritto da STUDIO ASSOCIATO YGEA
Trecastagni (CT)

Sicuramente da Ortodontista le posso dire che prima di parlare di miracoli, interventi etc bisogna visitare il bambino e valutare tutti i suoi problemi. Poi si potrebbe valutare una scansione tridimensionale del cranio per valutare le strutture interne e stabilire una giusta terapia. Capisco le Sue incertezze e perplessità ma il lavoro di Noi Ortodontisti è complicato anche perchè si interagisce con bambini in crescita. Per ulteriori chiarimenti non esiti a contattarci sapremo sicuramente Aiutarvi. La saluto Dr Orazio Bennici Specialista Ortodonzia (Catania)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Orazio Maximilian Bennici
Catania (CT)
Consulente di Dentisti Italia

Gent.ma Signora Giusy, Le consiglio, in generale, di farsi formulare una diagnosi corretta. Essa viene eseguita basandosi su un esame clinico approfondito e degli esami radiografici (telecranio laterale, frontale, ortopantomografia). Il lavoro del logopedista e' sicuramente valido, ma non correggendo, se necessario, la forma (il palato etc.), la funzione (respirazione, linguaggio etc.) difficilmente migliorera'. Prenoti pure una visita presso il Centro di Ortodonzia e Gnatologia di Catania per risolvere il problema. Resto a disposizione per qualsiaisi chiarimento. Dott. Sergio Sambataro
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Sambataro
Catania (CT)