Domanda di Ortodonzia

Risposte pubblicate: 12

Sono in cura in un ospedale per un canino incluso superiore palatale

Scritto da Elisa / Pubblicato il
Gentili dottori, mi rivolgo ai vostri consigli perche' ho molti dubbi a cui mi rispondono relativamente. Sono in cura in un ospedale per un canino incluso superiore palatale. A febbraio ho effettuato l'intervento per agganciarlo. Solo martedi' mi hanno aggiunto, all'apparecchio fisso che gia' porto da giugno scorso per fare spazio in arcata, una specie di gancio metallico con due asole alle due estremita', una ancorata a una vite nel palato nella struttura delll'apparecchio e l'altra asola ha avvolti legati attorno i fili che escono da dentro la gengiva che sono attaccati al canino. Ora, il problema e' che questo groviglio di fili attorno all'asola, mi finisce nello spazio vuoto del canino ma sotto l'arcata superiore, e mi impedisce il morso, riesco a malapena ad accostare i denti, perche' poi il canino inferiore sbatte su questo groviglio di fili, e se spingo ho solo il risultato di provocarmi fitte al cervello perche' evidentemente vado conseguentemente a smuovere il canino nel palato. Esposto questo problema alla mia dentista, e anche a un'altra dentista di turno, mi e' stato detto che non c'e' una soluzione per evitare il problema e che devo tenermelo cosi'. Sinceramente io non credo che resistero' a lungo in questa condizione, anche perche' mangiare e' davvero difficoltoso... Lunedi' provero' a chiedere di parlare con il primario. Quello che vorrei conoscere se possibile e' se non si puo' davvero trovare un'altra soluzione di ancoraggio per far si' che quel groviglio di fili non mi impedisca il morso, perche' non sono un ortodonzista ma mi sembra assurdo... E mi sembra ancora piu' assurdo lasciare una persona in questa condizione veramente poco confortevole per mesi. Vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione e eventuali risposte. Cordiali saluti
Sicuramente una soluzione alternativa c'è e verrà trovata, cordiali saluti

Scritto da Prof. Marco Finotti
Padova (PD)
Consulente di Dentisti Italia

Normalmente la trazione per un canino non è così fastidiosa. Ne deve parlare bene con il primario.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

L'alternativa c'è quasi sempre da valutare l'effettiva validità...ne parli con chi la segue.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)
Consulente di Dentisti Italia

Mah, cara Signora Elisa, in ospedale che io sappia non si fa ortodonzia. Si rivolga ad un Ortodontista privato. Di fronte ad un canino incluso bisogna anzitutto stabilirne la posizione rispetto alla arcata dentale, ossia se palatale o vestibolare. Ci sono regole come quella di Clark o tecnica dello spostamento del tubo, per stabilire questo. Si vede come si sposta l'immagine del canino incluso in base allo spostamento della cuffia (tubo radiogeno). Se il canino si sposta nella stessa direzione del tubo radiogeno, la diagnosi è quella di inclusione palatale. Se il canino si sposta in direzione contraria a quella del tubo radiogeno è in inclusione vestibolare. Infine, se il canino non cambia posizione, è in posizione intermedia, in senso vestibolo-palatale. pratico una alveolectomia conduttrice di Chatelier, che facilita il riposizionamento chirurgico-ortodontico del canino (in pratica faccio un canale osseo in cui guidare il canino in posizione La legatura che preferisco è quella fatta con un filo di acciaio inossidabile sotto al cingolo del canino incluso o se l’equatore fosse poco pronunciato o assente, faccio una banda, o un intarsio o un perno nella corona del canino! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Condivido il parere dei miei colleghi, in quanto esistono altre tecniche che di solito non comportano i fastidi che Lei riferisce. Chieda informazioni e spiegazioni chiare al primario. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Remo Fiorita
Cassano d'Adda (MI)

Cara Elisa, sicuramente non è ortodosso tenere questo ancoraggio che impedisce di occludere i denti in quanto i problemi possono degenerare e, pertanto, ritengo che una soluzione ti verrà trovata. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Elisa, è sicuramente possibile e doveroso, rimuovere cambiando la modalità di trazione che ha ora in bocca. Qualsiasi ortodontista di media bravura troverebbe una soluzione. A Roma ce ne sono a centinaia. Se il primario dopo essere stato interpellato non risolverà il suo calvario cambi. Cordialmente

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)
Consulente di Dentisti Italia

Mi sembra strana ed anomala la sua situazione:non può andare avanti cosi,anche perchè deglutiamo circa 2000 volte al di ed ogni volta si deve chiudere la bocca.O le fanno un rialzo inferiore o modificano la trazione:ne parli col responsabile del reparto. Cordiali Saluti dott. Angelo Beghini Cassano D'Adda MI e Comazzo LO

Scritto da Dott. Angelo Beghini
Cassano d'Adda (MI)

Sig Elisa ottima scelta quella di consultare il primario, sicuramente avrà la corretta risposta.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Purtroppo in alcune situazioni anatomiche è necessario attivare delle leve che possono transitoriamente essere molto fastidiose ed ingombranti. Appena possibile si deve passare ad una biomeccanica meno invasiva. Coraggio!!!

Scritto da Dott. Massimiliano Trubiani
Roma (RM)