Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 18

Abbiamo deciso di rifare totalmente tutti i miei denti utilizzando lo zirconio

Scritto da VITTORIO / Pubblicato il
Gentili Dottori, un anno fa su consiglio del mio dottore abbiamo deciso di rifare totalmente tutti i miei denti utilizzando lo zirconio. E' stato un notevole investimento. Purtroppo dopo 7 mesi tutti i denti subiscono fratture della ceramica durante la masticazione (ad oggi una decina per fortuna non visibili). L'odontoiatra non mi sa dare una spiegazione e dice che sta studiando come fare a smontare le protesi cementate con cemento definitivo. Potete dirmi secondo voi quali possono essere le cause e come si procede alla riparazione delle stesse? Grazie
Gentile Vittorio, senza una visita accurata non è possibile dare consigli utili potendo trattarsi di svariate cause come ad esempio la presenza di parafunzioni come il bruxismo o digrignamento oppure un difetto dello spessore della ceramica. Le consiglio di aspettare le decisioni del suo dentista che sicuramente potrà trovare la soluzione idonea. Cordialmente

Scritto da Dott. Tersandro Savino
Tivoli (RM)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig. Vittorio, le cause possono dipendere da svariati fattori e solo il suo dentista ed il tecnico che le ha prodotte possono dare spiegazioni. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Riabilitazione completa in Zirconio Porcellana. Da casistica del Dr. Gustavo Petti e Dr.ssa Claudia Petti di Cagliari
Caro Signor Vittorio, evidentemente o è mancata una adeguata diagnosi preprotesica sul suo stato, soprattutto di malocclusioni, estrusioni, intrusioni, inclinazioni, rapporto con gengive ed osso parodontale, presenza di tasche parodontali o mobilità dentarie da parodontiti o tanto altro ancora, o il materiale usato è non di eccellente qualità o il tecnico non era padrone a pieno della metodologia CAD/CAM ossia Computer-Aided-Design / Computer-Aided-Manufacturing che si usano per realizazione della protesi in zirconio ceramica. Questo è molto importante perchè altrimenti sarebbe stata forse, più indicata, la protesi fissa in Oro Ceramica, più resistente quando così estesa ed in ogni caso si sarebbero dovuti prima risolvere tutti i problemi descritti sopra! Troverà le spiegazioni di tutto quanto ho detto nell'articolo mio e di mia figlia Claudia, in questo portale, cliccando sul mio nome, ed aprendo pubblicazioni e poi scorrendo gli articoli:Le protesi dentali fisse Excursus su i vari tipi di protesi fisse. Consigli e suggerimenti per i pazienti. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Caro Signor Vittorio, non è possibile darle risposte certe in assenza di dati clinici sicuri. Purtroppo una sola cosa è ineluttabile: la zirconia non si ripara e deve essere completamente rifatta.

Scritto da Dott. Giovanni Ghio
Livorno (LI)

Caro Vittorio, concordo con quanto dicono i colleghi:si consigli con il dentista e con il tecnico che ha fatto il lavoro. Troveranno sicuramente una causa e una soluzione. Cordiali saluti.

Scritto da Dott.ssa Annalisa Ciriello
Vigonza (PD)

Gentile Sig. Vittorio, la zirconia, è la struttura che sostituisce la parte metallica, dove si appone la ceramica per conformare la morfologia del dente stesso. E' probabile che vi sia un problema nella fase di legante tra queste due strutture. Il problema è da laboratorio, e non si può riparare nel cavo orale. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Caro Vittorio, la frattura della ceramica su zirconia è un problema che è sempre esistito e non ancora del tutto risolto. Concordo che la zirconia non si ripara. Certo che se tutte le ceramiche si fratturano è probabile che c'è un problema nella progettazione del manufatto. Potrebbe avere anche delle parafunzioni, problemi occlusali o soffrire di bruxismo, in questo caso eseguire un manufatto in zirconia è stato un azzardo. In questo caso io avrei optato per una metallo - ceramica, molto più resistente, anche se meno estetica. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

Sig. Vittorio, ha ragione il Dott. Savino eil Dott. Santomauro; o il suo dentista non ha valutato bene il suo caso, non ha preparato bene i monconi per la porcellana oppure si tratta di uno sbaglio dell'odontotecnico nella preparazione della porcellana con zirconio ( la cosiddetta porcellana integrale ) ; se le porcellane sono fatte a regola d'arte se le preparazioni dei monconi lo sono altrettanto , se il montaggio delle corona è fatto come si deve, e soprattutto non sono presenti precontatti , ebbene le porcellane in zirconio sono perfette; comunque il suo dentista doveva ricementare per qualche mese il ponte con un cemento "provvisorio" tipo il "temp-bond" e in questo modo anche se una ceramica si fratturava , bastava rimuoverla ( veniva via con facilità) e si rifaceva COMPLETAMENTE ; Io ho applicato molte ceramiche in zirconio e addirittura ne ho anch'io applicate sugli incisivi ( triturano molto bene , ma sono fatte allo stato dell'arte )e non si sono mai rotte da molti anni ; di tutto ciò deve rispondere il suo Dentista insieme con l'odontotecnico, perchè se ciò è successo molto probabilmente è perchè non hanno valutato tutte le variabili del suo caso; e si ricordi che la ceramica quando presenta delle fratture (crepe ) deve essere rifatta completamente , non esistono riparazioni di nessun tipo.Dott. Leonardo Manfrin
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Leonardo Manfrin
Moglia (MN)

Gentile paziente il materiale in questione può comportare un rischio aumentato di frattura del rivestimento ceramico soprattuto per strutture molto estese, a questo va naturalmente ad aggiungersi il tipo di materiale e la tecnica utilizzati per produrla nonché problemi clinici ( parafunzioni ) che le avrebbero indotto una simile complicanza; cordialmente.

Scritto da Dott. Francesco Sforza
Carovigno (BR)

Gent.le Sig. Vittorio, I colleghi hanno perfettamente ragione nell'affermare che senza una visita accurata è difficile stabilire la causa della frattura della ceramica. Tuttavia spesso nel caso dei manufatti in zirconio-ceramica esistono problemi legati alla progettazione delle sottostrutture (la parte in zirconia, appunto) che dovrebbero sostenere la ceramica feldspatica di rivestimento estetico, soprattutto in caso di ricostruzioni complete. Mi riferisco in particolare al fatto che spesso la struttura in zirconio viene realizzata in laboratori esterni (quindi con ogni probabilità non direttamente nel laboratorio del suo dentista, ma presso un altro laboratorio che realizza queste strutture sulla base della prescrizione dell’odontotecnico del suo dentista). A loro volta questi secondi laboratori si avvalgono di centri di fresatura CAM che ricevono i file del laboratorio (CAD) per via telematica e a volte si trovano addirittura all’estero! Quindi come vede la procedura è piuttosto indaginosa, anche se normale al giorno d’oggi. L’efficienza del sistema dipende dall’efficienza della comunicazione tra tutti i soggetti interessati. È possibile che in una di queste fasi si verifichi un errore. In particolare è possibile che la struttura in zirconia non sia disegnata nel modo adeguato, cioè con dei rinforzi per sostenere la ceramica di rivestimento. Un disegno non accurato porta facilmente a fratture della ceramica di rivestimento. Detto tutto questo io ritengo che il suo dentista sia in assoluta buona fede e che l’errore non dipenda in alcun modo dal suo operato. Purtroppo è vero che con ogni probabilità sarà necessario sostituire le corone con altre una volta capita l’origine dell’errore. Mi preme comunque sottolineare che lo zirconio, se usato nel modo giusto, è un materiale assolutamente affidabile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Ernesto Bruschi
Frosinone (FR)