Domanda di Odontoiatria

Risposte pubblicate: 9

Il mio bambino ha un fungo sui dentini centrali

Scritto da serena / Pubblicato il
Buon giorno, sono una mamma di un bimbo di 22 mesi, che da quando ne aveva 14, ha un fungo nei dentini centrali e a poco a poco li ha occupati tutti! Adesso ha la bocca marrone!! Il mio pediatra mi ha detto che sarebbe meglio intervenire con una pulizia mediante gommine etc perche' potrebbe portare carie, invece secondo il parere di alcuni odontoiatri, dovrei avere pazienza e aspettare che il bimbo cresca per fare una pulizia perche' il fungo oltre a non essere dannoso e' difficile farlo andare via bene nei bimbi cosi' piccoli. In effetti e' difficile anche lavargli i denti con lo spazzolino perche' non vuole aprire la bocca!! lo zimaflour non lo sto usando devo ricominciarlo? Non so cosa fare!!! Grazie
Stia tranquilla e rilassata gentile signora Serena…. I miceti (funghi) o anche batteri cromogeni (che determinano le colorazioni marroni, arancioni, verdastre) nei bimbi piccoli sono frequenti e non sono, nell'immediato e nella media distanza, nocivi per denti e gengive! Poiché il bimbo è molto piccolo ed è difficile che stia fermo, se lui non lo vive come un problema, può aspettare che diventi un po’ più grandicello per pulire i denti con gommini ed altro con sedute molto tranquille ed indolori da ripetere ogni 3-4 mesi senza alcun danno. In ogni caso lo porti da un Dentista Pedodontista (dei bimbi) che valuterà se è necessario intervenire subito o no. Questo perchè nei casi di micosi ricorrente è bene chiedere il parere del pediatra e del Pedodontista, al fine di escludere malattie sistemiche o situazioni che potrebbero portare al ripetersi del fenomeno. La diagnosi di "funghi" deve essere approfondita. Funghi ce ne sono tanti e di diverso tipo e sarebbe opportuno identificare il "fungo", questo per essere super pignoli e professionali! Come informazione esiste anche una sedazione molto superficiale, proprio per i bimbi o gli adulti che hanno problemi seri di comportamento…. Ma sinceramente non mi sembra il caso per il problema di suo figlio……………….. Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Gnatologia, Implantologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Serena, il bimbo è stato visitato da vari odontoiatri che concordano con la diagnosi, il problema non è grave perché difficilmente porta a complicanze future, per lei consiglio di attendere il periodo in cui il bambino diventa collaborante in modo di poter eseguire le giuste cure, che poi dovranno essere da lui mantenute con l'igiene quotidiana. In alcuni casi dove è presente una proliferazione micotica, si ha una diminuzione della cario-recettività, un controllo della dieta del bimbo è fondamentale nella prevenzione della carie.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

I miei colleghi hanno risposto molto bene. Confermo che bisogna vedere se è il famoso funghetto oppure se (speriamo di no) è la carie da biberon. Un dentista lo può dire. Se è il funghetto, molti sostengono che è addirittura protettivo contro la carie e quindi è quasi un.. bene

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Serena come le hanno già egregiamente spiegato i miei colleghi, la presenza di queste alterazioni batteriche del cavo orale non crea alcun problema reale allo smalto dei denti ma è solo un problema estetico. Io ho circa 4 piccoli pazienti della stessa età di suo figlio e ogni 2 mesi faccio delle sedute di igiene in cui con una "pasta lucidante" rimuovo nel miglior modo possibile le macchie, poi illustro alle mamme come devono pulire i denti del bimbo a casa, infatti è lo scarso spazzolamento ed il fatto che mangino sempre cibi molto morbidi a far riformare le macchie. Di solito dopo la terza seduta si formano in quantità minore fino alla completa remissione. Se il suo bambino non collabora si può sottoporre a trattamenti con protossido di azoto. Ma stia tranquilla. A presto
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Daiana Zuccaro
Frosinone (FR)

Gentile Signora, quello che ha il suo bambino non è esattamente un fungo, ma più precisamente un pigmento prodotto da un batterio. Effettivamente non si tratta di un batterio responsabile di carie; però, come lei ha notato, il problema si espande perché il batterio si riproduce. Quindi queste macchie vanno tolte via con una pulizia professionale, in una o forse due sedute, per poi riuscire più facilmente ad eliminarle con la pulizia a casa. In questo modo, con il tempo e con visite regolari dal dentista, il bambino tornerà sempre meno spesso. Lo zimafluor non ha nulla a che vedere con questo problema, quindi non le sarà d’aiuto. Porti il suo bambino da un pedodontista, il quale saprà facilmente come risolvere la situazione. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Annelyse Garret Bernardin
Roma (RM)

Cara signora, spesso vengono da noi delle mamme che sono allarmate dal problema che lei pone. Di solito facciamo una discussione per tranquillizzare la mamma. Non ci sono rischi impellenti per cui con calme e tranquillità svolga un igiene orale al suo bambino e quelle macchie antiestetiche dovrà un po sopportarle fino a che il suo bambino diviene un po' collaborante. Stia tranquilla

Scritto da Dott. Alessandro Sanna
Lucca (LU)

Gentile signora, se veramente si tratta di fungo, o pigmentazioni prodotte da batteri, non c'è nessun problema per la salute dentale, ma solo un problema estetico. Il mio consiglio è aspettare che diventi più grande e collaborante per procedere poi ad una pulizia professionale. Lo zymafluor in questo caso non è di alcuna utilità. Cordialmente

Scritto da Dott. Alessandro Francini
Reggio Calabria (RC)

I miei colleghi Le hanno risposto in maniera esaustiva, faccia visitare suo figlio da un pededontista.

Scritto da Dott. Gino Perna
Roma (RM)

Può stare tranquilla, suo figlio non rischia nessuna carie aggiuntiva. L'effetto cromogeno è solo antiestetico. Si affidi ad un pedodonzista che monitorerà il suo bimbo e interverrà nel momento possibile anche in relazione alla piccolissima età del bimbo. Saluti

Scritto da Dott. Sandro Compagni
Latina (LT)