Domanda di Denti del giudizio

Risposte pubblicate: 12

Ho scoperto che uno dei denti del giudizio si è posizionato perpendicolarmente alle radici del molare attiguo.

Scritto da Valentina / Pubblicato il
Gentili Dottori, Ho scoperto che uno dei miei denti del giudizio (in basso a destra) si è posizionato perpendicolarmente alle radici del molare attiguo. La prima radiografia che ho fatto si riferisce a 8-9 mesi fa, quella che allego ad oggi. E' da due settimane che provo un fastidio in corrispondenza di quella parte della bocca e un certo dolore quando apro la bocca (ad es. per mangiare). Il mio dentista ha detto che è troppo in profondità per essere rimosso e che potrebbe non peggiorare per anni. Nel caso di dolore acuto mi ha consigliato di prendere un anti-infiammatorio ed eventualmente un antibiotico. Cosa mi consigliate di fare? E a chi rivolgermi? Abito a Salerno e ho paura che il dolore peggiori. Grazie in anticipo!
Gentile Valentina, segua i consigli del suo dentista che sono corretti e prenda in considerazione l'opportunità di procedere alla successiva avulsione. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Aldo Santomauro
Palermo (PA)
Collaboratore di Dentisti Italia

Cara Signora Valentina, le consiglio di cambiare Dentista! Il dente del giudizio è in semplice disodontiasi, in inclusione parziale, e con la corona, posizionata orizzontalmente contro la radice distale del secondo molare che subisce danno e patologia dalla spinta della corona stessa dell'ottavo! Quindi c'è poco da girargli intorno, bisogna estrarlo e nello stesso tempo valutare bene gli eventuali danni del secondo molare per curarlo eventualmente! Mi scusi se ho esordito con il suggerimento provocatorio di cambiare Dentista. Ma vede, non è disdicevole che egli non sappia fare una estrazione simile, è normale che certe avulsioni complesse non tutti le sappiano fare, specie se ci fosse uno stretto rapporto col canale mandibolare; è disdicevole ed inammissibile invece, che non sapendola fare, non la indirizzi con umile onestà da chi le sappia fare! Qui sta il problema. Non si prende cura di lei col suo comportamento. Ovvio che prima della avulsione chirurgica bisogna controllare bene i rapporti delle radici con il canale mandibolare. Sembra che non siano a contatto ma la lastra non è chiarissima! Cordialmente Gustavo Petti, Parodontologia, Implantologia, Gnatologia e Riabilitazione Orale Completa in Casi Clinici Complessi ed Ortodonzia e Pedodonzia la figlia Claudia Petti, in Cagliari.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

E' un dente facile da togliere per chi lo sa fare. Deve trovare un chirurgo orale, che le farà l'estrazione in un ambulatorio pubblico o privato, senza ricovero e in anestesia locale, senza alcun dolore. Dopo una settimana si torna a rimuovere i punti.. Se il suo dentista non lo sa fare, dovrebbe consigliarle il posto dove estrarre una spina simile.

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Gentile Sig.ra Valentina, non è troppo in profondità per essere rimosso. Personalmente le consiglio di toglierlo perché la terapia di prendere al bisogno antidolorifici e antibiotici non è corretta. Vanno prescritti per risolvere momentaneamente il problema quando si manifesta, ma poi bisogna eliminare la causa e non continuare a prendere medicine. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Massimo Tabasso
Savigliano (CN)
Consulente di Dentisti Italia

La teoria del suo curante trova affermazione solo se i dolori sono sporadici e di poca entità. Attenzione però che un forte dolore potrebbe essere sempre in agguato, per cui col suo dentista pianifichi adeguatamente una strategia da attuarsi in questo caso. Se lui non se la sente, è una dimostrazione di professionalità, meglio non fare che farlo male, ma si faccia indicare una struttura dove questi interventi sono eseguiti routinariamente. Cordiali saluti.

Scritto da Dott. Davide Colla
Seregno (MB)
Collaboratore di Dentisti Italia

Buon giorno signora Valentina, il dolore da Lei esposto è riferibile al dente attiguo al dente del giudizio. La posizione che ha assunto il dente del giudizio tende a sviluppare patologie al dente precedente. Questa condizione determina l'estrazione del dente in disodontiasi, ai fini di tutelare il dente attiguo. Utile rivolgersi ad un chirurgo orale, che in sede ambulatoriale, con un anestesia locale Le risolve un problema che avrà  nel tempo solo una evoluzione più aggravante. Cordiali saluti. Dott. Angelo Raffaele Izzi
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Angelo Raffaele Izzi
Lainate (MI)

Gentma Valentina, il dente del giudizio è in inclusione parziale. La rx che ha allegato non è chiara;mi pare,però, che non ci siano stretti rapporti col canale mandibolare per cui l'estrazione non dovrebbe presentare grosse difficoltà. Cordialmente.

Scritto da Dott. Cosimo Coscia
Collegno (TO)

Gentile Valentina, quello che appare in radiografia è un molare in disodontiasi che va estratto, l'intervento non è un problema se correttamente eseguito. Le consiglio però di non aspettare futuri eventi batterici che sono probabili. Cordialmente Gustavo De Felice sapri

Scritto da Dott. Gustavo De Felice
Sapri (SA)

Carissima Valentina i dolori che avverte potrebbero essere correlati al molare incluso . Si affidi ad un collega esperto in chirurgia orale che con un semplice intervento le risolverà il problema. Ci sono tantissimi colleghi nella città o in provincia di Salerno in grado di ai effettuare l'avulsione.Con distinta cordialità Prof Dott. Russo Ciro Odontoiatra Specialista in Ortognatodonzia.

Scritto da Prof. Ciro Russo
Frattamaggiore (NA)

Chiunque si occupi di chirurgia odontoiatrica saprà togliere quel dente senza grandi problemi per lei, con un banale intervento ambulatoriale. Ci son ottimi professionisti nella sua zona si faccia consigliare e ne scelga senza timore uno, ma non perda troppo tempo, se ci fosse una sovrapposizione batterica tutto si farebbe inutilmente più doloroso e complicato

Scritto da Dott. Bruno Cirotti
Roma (RM)