Domanda di Conservativa

Risposte pubblicate: 6

Seguito domanda: Carie da latte in un bambino di 17 mesi

Scritto da ILARIA / Pubblicato il

Sono nuovamente la mamma del bimbo di 17 mesi a cui il dentista del meyer ed il suo pediatra hanno diagnosticata una carie da latte ai due dentini centrali superiori. Vorrei fare delle precisazioni in risposta alle vostre gentili spiegazioni: il mio bambino prende solo latte materno (che io sto disperatamente tentando di togliergli, non prende biberon e beve esclusivamente acqua. Vorrei sapere quindi se una volta tolto il seno e applicata una corretta igiene, se il bambino dovesse avvertire dolore (a volte se gli tocco la parte morbida del dente con lo spazzolino si ritrae infastidito) perchè la carie è aumentata l'unica soluzione è l'estrazione? Ma questo può compromettere la struttura della bocca e i futuri denti permanenti? Le carie dei denti centrali decidui non si possono trattare? Grazie nuovamente

 

Precedenti:

http://www.dentisti-italia.it/dentista_domande/conservativa/867_carie-da-latte-in-un--bambino-di-17-mesi.html

Cara signora ha già ricevuto tante risposte tra cui la mia che le riporto sotto...denominatore comune...di tutte, è quella di far visitare il bimbo da un Dentista Pedodontista, ... non è così difficile ...mi scusi ...non posso dire altro senza vederlo!!!!! Cordialmente . Ecco quanto avevo risposto : Cara signora Ilaria, anzitutto le consiglio una visita ed un colloquio col suo Pediatra ... 17 mesi di allattamento al seno sono francamente molti... e possono creare tanti problemi...anche alla bocca...e quindi ai dentini del suo bimbo! Poi per quanto riguarda i dentini di suo figlio è necessario che quelli di latte rimangano in bocca senza infezioni fino alla permuta ...il che significa svariati anni...quindi...poichè non è possibile fare una diagnosi senza vedere e visitare il suo bimbo, mi limito a consigliarla caldamente di portarlo da un Dentista Pedodontista (ossia esperto in Odontoiatria infantile)...che le saprà dare le cure adatte! Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)
Consulente di Dentisti Italia

Sig.ra Ilaria, la carie distrugge i tessuti dei denti, rendendoli più sensibili agli sbalzi termici e allo spazzolino. I denti devono essere puliti con cura e non con forza. Le consiglio per il momento, di utilizzare un "cotton fioc" o garza imbevuta di abbondante acqua e bicarbonato, ottenendo una buona detersione e due effetti uno tampone (antiacido) e uno antimicotico. La pulizia delle superfici dei denti frontali, deve essere fatta con delicatezza, cercando di lucidare la superficie e non abradendola con la forza dello spazzolino. Il margine cervicale del dente, dove termina lo smalto, è una zona da rispettare, perche ha una durezza minore rispetto lo smalto. La diagnosi e stata eseguita da colleghi competenti, ma mi trova in accordo con il collega Passeretti che il solo latte materno non può fare grandi danni. Non ricordo di aver trovato in letteratura come patologia pedodontica la carie da latte, ma ho sempre ritrovato La "baby bottle syndrome" che è data da zuccheri somministrati con biberon. Chiedo gentilmente ai colleghi o il dentista del Mayer di fornirmi della bibliografia sulla carie da latte, in modo da poter allargare la mia cultura. Le ricordo che la carie dei denti da latte può essere trattata con ozono. Il destino dei denti permanenti non è prognosticabile.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Consulente di Dentisti Italia
Carnate (MB)

Certo che le carie dei denti decidui si possono trattare, anzi si DEVONO trattare! Non consideri i decidui meno importanti dei permanenti. Porti subito suo figlio a fare una visita. Non capisco cosa intende per "parte morbida" del dente...gengiva? Parte cariata?

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

Mi sembra davvero impossibile che il latte materno abbia causato delle carie sui denti da latte del bambino. Il latte naturale materno è cariogeno?? Davvero?? Se è così stavolta l'ignorante sono io. Mi sembra pazzesco. Il mio pensiero va ad altre cause. Se non è il biberon con la camomilla, un altro "classico" è il ciuccietto intinto nel miele (rosato). La carie viene dagli zuccheri + i batteri. I batteri potrebbero essere arrivati dalla abitudine assurda che hanno certe mamme di eseguire manovre che trasmettono i propri germi (specialmente quelli particolarmente cariogeni, come il "mutans"). Manovre tipo assaggiare quello che danno al bimbo con il cucchiaino mettendolo nella propria bocca e poi nella bocca del bambino. Oppure (pazzesco!) "pulire un succhiotto caduto per terra mettendoselo in bocca (la mamma) e poi schiaffarlo nella bocca del pupo come silenziatore del pianto.. Poi ci sono le situazioni alla Dr.House. Il protagonista della serie televisiva ha sempre a che fare con pazienti che .. mentono. Per esempio, i bambini spesso passano tanto tempo con le nonne (o con criminose assistenti di asilo nido) che erogano dolcetti in quantità industriali o per motivi culturali oppure per tenere a bada i diavoletti. Comunque, quasiasi sia la causa, il bambino ha le carie, già forse se ne lamenta, e purtroppo non torneranno indietro, ma sia pur lentamente andranno avanti. I corrispondenti denti permanenti arriveranno a sei anni più o meno sei-dodici mesi. Quindi in questi anni biosognerebbe risolvere od almeno tamponare la situazione. Io ho curato, con ozono e vari sistemi alcune volte un bimbo di questa età (3-4 volte in tanti anni di pedodonzia e questo le fa capire quanto può essere eccezionale per un dentista appassionato e preparato curare un bimbo così piccolo). Penso che meglio del Meyer non ci può essere niente.. Loro, oltre a fare la diagnosi, cosa le hanno detto di fare????
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)
Consulente di Dentisti Italia

Mi occupo di pedodonzia da diverso tempo e mi sono convinta che anche il latte materno contenendo una discreta quota di zuccheri (io ho assaggiato il mio quando allattavo e mi sono stupita di quanto fosse dolce) può causare carie. Soprattutto se la mamma usa il seno come surrogato del ciuccio. Così facendo c'è una lunga permanenza di zuccheri, proprio quando durante la fase del riposo il flusso salivare si riduce, venendo meno l'effetto tampone della saliva. Certo che poi va fatta una verifica di quelle che sono le abitudini alimentari del bambino, manovre di igiene orale, quantomeno per ridurre o intercettare nuove lesioni cariose.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Francesca Romana Nardelli
Firenze (FI)

Cara Signora, non credo che un alimento naturale come il latte materno possa provocare carie: lo allatti finchè ne vuole, sarà lui a stufarsi. Si accerti che sia carie da un dentista. Saluti

Scritto da Dott. Luigi Balestriere
Arezzo (AR)