Menu

Domanda di Pedodonzia

Risposte pubblicate: 4

Erosione dello smalto con esposizione della dentina

Scritto da Domenica / Pubblicato il
Salve, mio figlio di 19 mesi presenta i denti dell'arcata superiore come da foto. Sembra ci sia stata un erosione dello smalto con esposizione della dentina. Inizialmente il problema era solo nell'incisivo centrale, a distanza di 4 mesi il problema si presenta anche negli altri denti. Sono stata dal dentista ma mi ha detto che è troppo piccolo per intervenire e non gli sembra una amelogenesi. Io ho paura però che la situazione possa peggiorare e possa col tempo perdere del tutto questi denti. Allego foto : la prima risale a novembre, la seconda a qualche settimana fa
Erosione dello smalto con esposizione della dentina Erosione dello smalto con esposizione della dentina
Sig. Domenica, se il bimbo perdesse precocemente questi denti non è un dramma, a queste età le cure sono complesse, ma un ozonoterapia a volte è possibile. Le consiglio di prendere appuntamento con un igienista dentale, per imparare le corrette norme d'igiene dentale domiciliare, con una corretta dieta anticarie, questo servirà a prevenire che queste formazioni invadano altri denti decidui e permanenti.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Signora Domenica, buongiorno. Comprendo la Sua Ansia e Preoccupazione ma non si può fare una simile Diagnosi On line e da foto. Gli incisivi centrali e laterali superiori sembrerebbero i più colpiti. Essi erompono tra i 5-8 mesi (i centrali decidui) e 7-10 mesi i laterali! Quindi è già molto tempo e sarebbe stato importante averli visti al momento della eruzione iniziale! Con la Visita clinica bisogna fare diagnosi differenziali con altre patologie come displasie dello smalto, alterazioni cromatiche per patologie batteriche, di miceti (funghi), fluorosi e tanto altro e la visita comporta tante cose e tante domande. Macchie da farmaci, in particolare tetracicline, fluoro in eccesso (fluorosi), e tante altre che compenetrano i prismi dello smalto, la sostanza amorfa interprismatica e si integrano nel suo interno alterandone il colore. Ci sono poi cause sistemiche Mediche generali. Detto questo focalizzerei l'attenzione su displasie e carie ma come posso dirlo con certezza via Web? Ma se vuole una diagnosi certa, escluse nel frattempo tutte le altre patologie, in particolare cariogene che sono presenti o come causa primaria o come causa secondaria sovrapposta alla Primaria, allora, purtroppo è solo istologica o microscopica, prelevando un frammentino di smalto e di dentina sottostante senza danno perché verrebbe fatto durante la terapia conservativa restaurativa in attesa di portare il bimbo all'età adulta di almeno 18-20 anni, confermando l'età scheletrica con una Rx della mano e del polso per visualizzare i nuclei di ossificazione, quando si sottoporrebbe il ragazzo, ormai adulta a terapia definitiva riabilitativa! Tra le tante patologie, infatti, esiste L'amelogenesi imperfetta che è una malattia autosomica dominante, ossia ereditaria e provoca una grave ipoplasia dello smalto. Le dico che esiste un tipo ipocalcifico, uno ipoplastico ed uno ipomaturativo e si forma durante lo stadio a Campana dello sviluppo del dente. Per la terapia locale esistono tanti presidi terapeutici di cui si può parlare solo dopo avere visitato il bimbo clinicamente ed aver valutato eventuali cause locali della malattia! Amelogenesi imperfetta è precisa e veritiera perché va differenziata da tante altre patologie molto più banali e dalle altre displasie in particolare. Non si rivolga al Pediatra ma al Dentista Pedodontista!!! Io devo rispondere in modo esaustivo. Magari non è niente! Ma lo si può dire solo dopo una Visita, tutto qui! D'altra parte Lei si è rivolta non ad un Dentista in carne ed ossa ma al Web ed io non posso dire di più e mi dispiace se le avessi messo ansia ma dovevo dirle "tutto"! Cari saluti e Le allego una foto di un esame al microscopio di un caso del Dr. Nicola Perrini, grande studioso di questa malformazione dello smalto per farle capire di più.
CONTINUA A LEGGERE
amelogenesi-imperfetta-da-dr.perrini-183.jpg

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sono sicuramente carie. Il fatto che sono interessati i denti frontali suggerisce che ci sia come causa un allattamento prolungato al seno a richiesta, cioè ogni volta che il bimbo lo richiede. Oppure, semplicemente, un uso del biberon specie la sera e la notte con dentro sostanze zuccherine. Le carie (in bimbi predisposti) vengono solo ed esclusivamente per eccesso di zuccheri. Bisogna individuare la fonte di tali zuccheri ed eliminarli seriamente. Bisogna anche verificare che non siano intaccati i molaretti da latte (che hanno importanza maggiore degli incisivi perchè vengono persi a 10 anni circa. Ottimo il suggerimento del dr. Ruffoni per la ozonoterapia. La invito a leggere i miei articoli in proposito in questo sito. L'ozono è una delle poche procedure che si possono effettuare senza stress in bimbi così piccoli, e ripetute applicazioni periodiche sono spesso in grado (se associate alla cessazione della causa zuccherina) di fermare o rallentare la progressione della carie, in attesa di effettuare, se possibile terapie più definitive in età più consone.. C'è un sito in cui ci sono i dentisti che usano ozono.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Sembrano piccole carie sui decidui, forse, come suggerito dal collega, potrebbero essere legate ad un eccesso di zuccheri. Importante evitarlo e tenere i decidui comunque ben puliti, la terapia diretta può essere anche evitata capisco il suo dentista che non ha ritenuto urgente trattarli.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Sullo stesso argomento