Menu

Domanda di Otturazioni Conservativa

Risposte pubblicate: 10

Può essere pericoloso respirare o deglutire le polveri delle vecchie otturazioni in amalgama, quando vengono rimosse?

Scritto da gianluca / Pubblicato il
Salve, se e' vero che le vecchie otturazioni in amalgama sono ''tossiche '', in quanto contengono una piccola quantita' di mercurio, nel momento della rimozione per sostituirle con quelle in composito non è pericoloso respirare o deglutire il vecchio materiale?
No...caro Signor Gianluca ... per il semplice fatto che il mercurio non esiste più...amalgama significa legame di diversi metalli col mercurio...una volta preparata l'amalgama nella "macchinetta vibratrice, fuori della bocca e dentro la capsula"...quando apre la capsula l'amalgama preparata non è più metalli + mercurio, ma è appunto amalgama... alcune amalgame di pessima qualità che contengono poca percentuale di argento...possono rilasciare tracce trascurabilissime di mercurio durante la condensazione in bocca...le amalgame di eccellente qualità in cui la percentuale dell'argento supera il 98/99%...non rilasciano assolutamente mercurio...ecco perchè bisogna diffidare di una otturazione in amalgama che costa poco...l'amalgama costa molto se è di qualità...attenzione quindi ai dentisti e strutture low cost...in particolare nei paesi dell'est..ma purtroppo ora anche in Italia...dove prezzi bassi corrispondono a scarsissima qualità di materiali oltre che di capacità professionale... Le amalgame poi vanno rifinite e lucidate a specchio.... da qui vede la professionalità e la bontà dell'amalgama...pessima è l'amalgama che rimane granulosa...o almeno ruvida e scura... c'è molto più mercurio nel pesce fresco di mare, di pastura (quindi buono e raro) che in una bocca piena di amalgama anche scadente....poi "respirare un'amalgama" via...se mi spiega come fa... le do un premio....
...... Ovvio che non abbia parlato della diga perché è talmente ovvia che non l’ho citata
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Ottima osservazione, le otturazione in amalgama quando devono essere rimosse il dentista deve applicare l'isolamento del campo operatorio con la diga di gomma. Il paziente deve pretendere questa accortezza. Cordialmente

Scritto da Dott. Francesco Portulano
Roma (RM)

Sig.Gianluca, ricordiamoci che in fisica nulla si crea e nulla si distrugge, ma tutto si trasforma. Il mercurio è un elemento tossico nocivo, questa molecola non sparisce ed è sempre presente, attraverso l'inalazione e l’ingestione è possibile che raggiunga la via ematica per distribuirsi ai vari tessuti, per cui è consigliato rimuovere le amalgama, possibilmente in pezzo, con forte aspirazione e diga di gomma.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Il mio consiglio è che finchè può, si tenga le vecchie otturazioni, ma quando è proprio COSTRETTO a toglierle, come è stato già detto, si accerti che il dentista usi la diga e contemporaneamente l'ASPIRATORE CHIRIRGICO (con la cannula grande) per aspirare eventuali polveri miste ad acqua. Se non usa queste accortezze...fugga via da quello studio.

Scritto da Dott. Alberto Ricciardi
Trebisacce (CS)

Effettivamente può risultare pericoloso perciò pretenda dal suo dentista che il tutto venga fatto dopo isolamento del campo con diga di gomma

Scritto da Dott. Gaetano Caputo
Capua (CE)

Non si rischia nulla se si usa qualche accorgimento: 1 Diga di gomma 2 Alta velocità di aspirazione 3 Spray di raffreddamento delle punte taglienti (che tagliano l'amalgama, non la consumano, e questa poi viene via a pezzi, non in polvere) ciò che è tossico del mercurio, sono i vapori, basta non surriscaldare il materiale e togliere magari una sola otturazione per volta. Le tolga tranquillamente: se non ha sensibilità specifica al mercurio, non avrà alcun problema.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Enrico Cauli
Roma (RM)

Il mercurio è un veleno. La presunta stabilità dell'amalgama è illusoria. Dopo 20 anni in bocca il 50% del mercurio non c'è più, dato facilmente verificabile da qualsiasi ricercatore che abbia voglia di farlo, ma purtroppo questo tipo di ricerche non trova aziende disposte a finanziare, ed è quindi svolto in genere da singoli ricercatori o liberi professionisti a proprie spese. Durante i cicli masticatori è facilmente verificabile DA CHIUNQUE, con uno spettrofotometro, il livello di mercurio sotto forma di gas presente in bocca in persone con otturazioni in amalgama, come è facilmente verificabile il suo massiccio aumento durante la masticazione di gomma americana. Il mercurio INALATO (non quello deglutito o in forma alimentare, che viene, per fortuna, scarsamente assorbito) passa totalmente nel sangue, ma non vi resta a lungo: si deposita in vari organi ma soprattutto nel cervello, e da li ben difficilmente va via. Non lo si vede più, quindi, con i normali esami del sangue. Ma lo si ritrova tutto, negli organi, quando si fanno le autopsie. Basta volerlo andare a cercare. ------------------------------------------------------ Questi sono FATTI che non possono essere messi in discussione da nessuna persona intellettualmente onesta che li conosca: IL MERCURIO SI ACCUMULA NEI TESSUTI. Ma purtroppo ci sono persone che si ostinano a negarlo contro ogni evidenza. ------------------------------------------------------ Cosa faccia, che danni provoca, è invece una discussione aperta nel mondo accademico, anche se purtroppo spesso i toni escono dai binari del rigore scientifico per assumere quelli del tifo calcistico. Sul mio sito personale  caricoimmediato.com, nella sezione apposita, sono analizzati meglio questi aspetti da me citati.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Sergio Formentelli
Cuneo (CN)

Io credo che la verità stia quasi sempre nel mezzo. Utilizzare i mezzi a disposizione per evitare l'inalazione è veloce pratico e costa poco. Non bisogna però cadere nella fobia come giustamente dice il dott. Petti.

Scritto da Dott. Massimo Bezzi
Torino (TO)

Gentile sig. Gianluca la medicina è giudata dai dettami della letteratura scientifica ovvero deve esserci un'obiettività dimostrata dell'affermazione,in materia. Non c'è nessun articolo che affermi che le otturazioni in amalgama siano tossiche, però esiste un protocollo che regola la sua fase di realizzazione e di rimozione e prevede sia fatta rigorosamente sotto diga di gomma e aspirazione per evitare l'ingestione e inalazione di metalli pesanti. Cordialmente, Giulia Garufi.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Giulia Garufi
Osimo (AN)

Gent.le signor Gianluca, è stato discusso tanto sulla pericolosità delle otturazioni in amalgama, con sicurezza le posso dire che l'amalgama non è tossica ed il mercurio si libera in piccolissime quantità del tutto trascurabili e non dannose solamente durante la sua attivazione o al momento della sua rimozione, pertanto le consiglio semplicemente se dovesse essere necessario una rimozione di queste otturazioni di farsele rimuovere utilizzando semplici precauzioni quali l'utilizzo della diga di gomma e di aspiratori ad alta velocità. Sperando di essere stato esauriente le porgo i miei più cordiali saluti Dott. Gianluca Galvani
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gianluca Galvani
Rimini (RN)