Menu

Domanda di ortognatodonzia

Risposte pubblicate: 8

Denti inclinati e sporgenti

Scritto da Sara / Pubblicato il
Buongiorno. Vi chiedo dei pareri in quanto mi sono state proposte terapie differenti e sono molto confusa. Mi scuso per la lunghezza, ma è per spiegare bene la situazione complessa. Ho 25 anni; quando avevo 11 anni ho messo l'apparecchio (fisso/mobile, interno/esterno sopra e sotto); conclusa la terapia, mi hanno messo una contenzione metallica nell'arcata inferiore. Negli anni, l'incisivo laterale e quello centrale si sono spostati (maggiormente rispetto agli altri). In più, da quando ho finito la terapia non sono più riuscita a chiudere correttamente le labbra e il mento si "raggrinza" quando le chiudo (la mia posizione naturale è, ormai, a bocca semichiusa). A Dicembre sono andata dal primo dentista, volendo correggere sia i due incisivi, sia soprattutto il problema a labbra/mento, che mi crea disagio. Il primo dentista mi ha detto che sarebbe stato complicato, in quanto i denti del giudizio mi spingevano gli altri, ma l'estrazione era delicata in quanto vicini al nervo e in posizione perpendicolare. Dato che mi causavano anche dolore, li ho tolti tutti e 4 con anestesia totale all'ospedale. Il dentista, poi, mi ha detto che sarebbe stato necessario rimuovere anche i 4 premolari, per creare spazio (effettivamente non ne ho molto) e spostare tutta la dentatura indietro, in modo da risolvere il problema della chiusura difficile e i denti sporgenti. Non essendo sicura dell'estrazione, ho consultato un secondo dentista, il quale ha fatto uno studio del caso (per fortuna) e mi ha detto di praticare lo stripping, mettere l'apparecchio fisso superiore e inferiore e, utilizzando gli elastici, spostare tutto indietro; in corso d'opera, avrebbe valutato se rimuovere i quattro premolari, se lo spazio dello stripping non fosse bastato. Non essendo ancora convinta, ho consultato un dentista "di famiglia", che mi ha detto, guardando la teleradiografia del cranio (no studio del caso), che la mia mandibola non si è sviluppata e che ho la muscolatura debole, quindi che secondo lui il mio problema dei denti e labbra sporgenti non si può risolvere, anzi che rischierei un'appiattimento del viso. Mi consiglia, quindi, un filetto interno per correggere solo gli incisivi. Ora...a me il problema dei denti inclinati/sporgenti e quel difetto sul mento mi mettono a disagio e farei di tutto per correggerlo, anche affrontare due anni di dolori e apparecchio..ma non se c'è il rischio di peggiorare ulteriormente il profilo! In quel caso mi accontenterei di allineare gli incisivi. A chi devo dar retta?? Vi ringrazio anticipatamente per le risposte e la pazienza nel leggere tutto. Allego panoramica e teleradiografia (fatte quando ancora avevo gli ottavi inclusi) e foto dei denti e del profilo. Grazie e cordiali saluti. Sara
Denti inclinati e sporgenti Denti inclinati e sporgenti Denti inclinati e sporgenti Denti inclinati e sporgenti
Buongiorno Sara, condivido l'opinione del suo dentista "di famiglia", effettivamente il problema è a livello della mandibola che risulta poco sviluppata rispetto il mascellare superiore,
è quindi un problema di tipo scheletrico che andava affrontato fin da piccola con mezzi che incentivassero la crescita in avanti di quest'osso.
A 25 anni, per ovvi motivi non si può sperare di intervenire sulla crescita ossea ormai terminata, se si vuole seguire la strada di riabilitazione ortopedica bisogna effettuare un intervento di maxillo - facciale di avanzamento mandibolare, se invece si opta per un compromesso dentale si è costretti ad estrarre i premolari ma in questo caso mi riserverei di valutare con precisione, studi cefalometrici e dell'impronta alla mano, se estrarne 4 o solo 2 superiori
Cordiali saluti
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott.ssa Paola Ercolani
Ravenna (RA)

Buongiorno Sara,
il problema come giustamente indicato dal collega è di tipo scheletrico e non dentale,ho qualche dubbio si possa risolvere "solo" ortodonticamente , in quanto vi è un alto rischio di aggravare l'estetica da un punto di vista del profilo e dell'esposizione dento/labiale.
In considerazione dell'età credo sia opportuno effettuare una valutazione non solo ortodontica, ma anche chirurgica maxillo-facciale.

Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Raffaele Sacco
Milano (MI)

Premesso che dire, sulla base di alcune radiografie e fotografie, il tal collega ha ragione o torto, di fatto, a livello scheletrico in età adulta, se si vogliono effettuare delle modifiche importanti e significative, è necessaria la chirurgia di tipo ortopedico nel contesto maxillo - facciale (più semplice peraltro a livello del mascellare superiore che non a livello del mascellare inferiore), invasiva e che non sempr dà i risultati sperati. Altrimenti ci si limita a spostamenti dentali, in misura variabile, ma solo ed esclusivamente dentali con scarsa rilevanza a livello espressivo e dei tessuti molli.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Cara Signora Sara, buongiorno. Sembrerebbe che fosse mancata, in entrambi i casi, una Diagnosi corretta ed una pianificazione seria della Terapia della Disgnazia! la diagnosi Ortodontica è cosa seria e dipende da una infinità di problemi da valutare con accurato check up ortodontico e cefalometria che misura delle semirette che individuano dei piani e degli angoli in base a cui si fa una diagnosi e si prospetta una terapia ortodontica e che è compreso in più visite, rilievi di dati e soprattutto uno studio a "tavolino" dei problemi da correggere; è come una progettazione matematica di una espressione, di un problema che la cui soluzione è in una sequenza di espressioni , numeri e dati e, chiedere quello che chiede lei per l'ortodonzia, sarebbe come chiedere ad un matematico il risultato di un problema senza fargli fare tutti i "passaggi" che lo possano portare alla soluzione richiesta. Vede, siamo entrati in concetti complessi! Come posso risponderle, Professionalmente, quindi? Lei espone il piano terapeutico del Suo Dentista e chiede il nostro parere. Sbagliato. Non si fa così! E' una scorrettezza verso il Suo Dentista! In ogni caso se non ha più fiducia in Lui, si faccia Visitare da un Dentista in cui abbia Stima e Fiducia, pagando la Visita e non cercando di "sfruttare in modo errato il Web per risparmiare una Visita Clinica che è indispensabile. Noi non siamo Giudici, almeno io ma Medici e Cerchiamo di Alleviare le sofferenze di Voi Pazienti e dare consigli corretti! Lei invece vuole un Consulto ed allora lo faccia Clinicamente presso il Professionista di cui si Fidi veramente! Cari Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Sara non tutte le scuole condividono le avulsioni dei terzi molari con anche le avulsioni dei premolari, per cui le consiglio di stare alle indicazioni del secondo odontoiatra.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Non è facile dare una valutazione esatta. Dovrebbe mandarci foto con i denti chiusi. Come quella frontale col sorriso ben evidente, ma a denti chiusi. E una di profilo sempre con i denti in occlusione e che si vedano bene i denti, quindi labbra molto scoperte. Non so se mi spiego. Insomma, così, a parte la rx, non si riesce a valutare l'entità e il tipo di overjet. Quando dico denti chiusi, deve essere nella chiusura abituale, senza spostamenti in avanti o indietro della mandibola. Io credo però che alla base del problema ci sia una disfunzione linguale, cioè una postura linguale errata, suggerita anche dalle sue osservazioni sulla posizione e i movimenti delle labbra. La lingua è un muscolo potentissimo e noi deglutiamo più di 1500 volte al giorno. Se la lingua quando lei deglutisce spinge sui denti anteriori (e non va su indietro, verso il palato come sarebbe normale) è questa la causa degli spostamenti e della recidiva dopo il fisso. In questo caso nessuna correzione ortodontica adesso assicurerebbe che non accada di nuovo, compresa la correzione chirurgica. Il mio consiglio, a parte mandarci le altre foto che le chiedo, è quello di andare da una logopedista che sia esperta in particolar modo della terapia MIOFUNZIONALE (non tutte le logopediste la praticano!!!!) e valutare la motilità linguale e il tono degli orbicolari delle labbra etc etc. Questo PRIMA di intraprendere qualsiasi apparecchio. Se la logopedista troverà tale disfunzione, sarà assolutamente opportuno entrare in terapia con tale logopedista per la miofunzionale. Questo è un percorso non doloroso nè costoso, ma assai lungo e noioso alla sua età, ma solo così si potrà, se presente tale disfunzione, pensare all'apparecchio, solo DOPO averla risolta o almeno seriamente impostata. Tenga anche presente che il grosso del lavoro non avviene nello studio della logopedista, che se onesta non chiederà tante sedute, ma solo alcune sedute per impostare il trattamento. Ed il grosso del lavoro avverrà a casa sua con 10-20 minuti di esercizio quotidiano, con successive visite di controllo periodiche dalla logop. per valutare i progressi. Le faccio un paragone (brutto e banale): se viene da me un paziente forte fumatore che ha una bronchite, io medico posso prescrivere farmaci e quant'altro, ma se il paz, non smette un po' di fumare, la bronchite non guarisce mai davvero... così è con i denti, la bocca e la lingua.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Paolo Passaretti
Civitanova Marche (MC)

Cara Sara, non mi sembra che la tua situazione sia così grave. Se puoi vieni a Lecco con le tue rx e vedremo come fare. Ci sono anche a Milano. Ciao..........................................................

Scritto da Dott. Edmondo Spagnoli
Lecco (LC)

Penso anche io che potrebbe essere presa in considerazione l'ipotesi ortodontico/chirurgica.
Anche le 4 estrazioni hanno una loro logica.
Visto però che ha eseguito le estrazioni dei denti del giudizio valuterei una ipotesi alternativa che presenta un unico problema legato al fatto che non sono molti gli ortodontisti che praticano questa terapia.
La prima che in Italia ha portato questo validissimo tipo di approccio e' la dottoressa Monica Casadei che opera a Ravenna .
Prima di fare cose su cui non si potrà tornare indietro ci farei un pensiero.
 
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Costantino Volpe
Salerno (SA)