Menu

Domanda di ortognatodonzia

Risposte pubblicate: 2

Mio figlio maggiorenne ha la Sindrome di De Jeorge

Scritto da susanna / Pubblicato il
Buongiorno, mio figlio maggiorenne ha la Sindrome di De Jeorge (velo-cardio-facciale). La sua situazione complessa e dolorosa richiede una ricerca professionale sui movimenti di mandibolo-mascellare con inserimento di apposito apparecchio gnatologico prm. Chiedo: mi hanno suggerito il centro disturbi mandibolo cranio cervicali. E' un centro valido per una ricerca lunga, costosa e complessa?? (IO ABITO VICINO A MODENA. grazie in anticipo per un vostro aiuto professionale.
Sig. Susanna, penso che lei sia già in trattamento presso il Policlinico di Modena nel reparto del Professor Luigi Chiarini e occorre una collaborazione con un odontoiatra dedicato alla gnatologia esterno in grado di applicare l'apparecchio richiesto, giusto? La DOTT.SSA MONICA MARTELLI di Modena presente in questo portale si occupa di gnatologia e potrebbe sottoporle le sue richieste contattandola.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Cara Signora Susanna, buongiorno. Avrà voluto dire sindrome di Di George o di 22q11.2 (delezione del cromosoma 22)! Segua il Consiglio del Valente Dottor Ruffoni! Capisco la sua ansia e la sua apprensione. Il punto è che a fronte di una Sindrome così complessa con dismorfismi del massiccio facciale ed articolata che coinvolge o è coinvolta dalla postura, ossia è discendente o ascendente a seconda che sia primaria la patologia gnatologica e secondaria la posturale o viceversa primaria la posturale e secondaria la gnatologica o anche un sovrapporsi di due patologie Gnatologiche e posturali entrambe primarie, si può fare diagnosi solo con una Visita Clinica Mirata, con un Ceck up Gnatologico e della fisiologia e postura della lingua e della intera postura corporea, in particolare una analisi computerizzata delle pressioni, analisi biomeccaniche e posturali podometriche statiche e dinamiche. Bisogna studiare i coinvolgimenti eventuali di neuromediatori e del sistema nervoso centrale e periferico dal punto di vista fisio-neurologico e tanto altro. deve metter solo nelle mani di un buon Gnatologo, esperto ed eventualmente avere una dioagnosi con valutazione cefaometrica ortodontica! Se vuole affrontare seriamente il problema, bisogna valutare il "discorso miofunzionale e di postura della lingua" e sappia che le valutazioni da fare sono molto più complesse di quanto creda. Oggi esistono esami elettromiografici di superficie per l'analisi funzionale e non solo morfologica che misurano le attività elettromiografiche in occlusione centrica con contrazione di gruppi muscolari specifici in particolari e diverse situazioni contrattili e registrando degli indici o a seconda della situazione clinica, se avesse patologie gnatologiche tali da dover stabilire alcuni parametri quali Angolo di Bennet o meglio Movimento di Bennet delle teste dei condili e /o rapporti spaziali tra arcate e base cranica e tra base cranica e colonna vertebrale etc, occorrerebbe una analisi con un arco facciale gnatologico di trasferimento ed uno studio su un articolatore a valore medio o addirittura a valore individuale. Riguardo alla Placca di riposizionamento Cranio Mandibolare Neuro-Miofunzionale, ci andrei piano e solo dopo una corretta Diagnosi Gnatologica ed Ortodontica: la si deve saper Gestire Bene, se occorresse! Cari saluti ed un Grande in Bocca al Lupo per Suo Figlio :)
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)