Menu

Domanda di laser dentale

Risposte pubblicate: 20

Devo estrarre tutti e 4 i denti del giudizio

Scritto da nenad / Pubblicato il
Ho 21 anni e purtroppo devo estrarre tutti e quattro i denti del giudizio. Il problema è il seguente: ho una fobia molto forte del sangue e di qualsiasi intervento chirurgico. Vorrei chiedere se nel mio caso è meglio usare l' anestesia totale o forse con il laser dentale l'operazione è più veloce e con meno sanguinamento. Grazie
Sig. Nenad, il laser è poco indicato al suo intervento, con l'anestesia totale si possono avere maggiori complicanze, rispetto all' anestesia locale. Le consiglio, di rivalutare l'intervento con il suo odontoiatra, facendole presente il problema, ed eventualmente procedere all'estrazioni con una buona aspirazione. Durante l'operazione, gli occhi possono rimanere coperti o chiusi, in modo da non vedere la presenza del sangue. Non stia in ansia e chieda se necessita di eventuale terapia ansiolitica preoperatoria.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Il laser ancora oggi i denti non li sa levare e tagliare, col laser o col bisturi non cambia quasi niente. L'anestesia totale costa molto, se la dimentichi e si affidi ad un serio operatore senza paura. Cordialmente

Scritto da Dott. Maurizio Pedone
Caronno Pertusella (VA)

Gentile Utente  come le ha già spiegato il collega dott. Pedone con il laser si taglia, si "vaporizza" su una lesione, ma non ha la funzione di estrarre, si estrae solo con le leve o la pinza. C'è un tipo di laser, quello ad erbio Er.yag che ha effetto sui tessuti duri ma onestamente non credo si usi per un'estrazione di un ottavo. Per quanto riguarda la paura, bè quella ce l'hanno un pò tutti, si deve solo affidare ad un buon chirurgo orale e vedrà non le servirà nemmeno l'anestesia generale. Magari perchè non prova in sedazione conscia? ne parli con suo dentista e sicuramente le spieghera'... A presto
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Matteo Rossini
Modugno (BA)

Non consiglio assolutamente l'anestesia totale. Potrebbe provare con una sedazione cosciente con rilassamento, amnesia e controllo del dolore. Concordo col dottor Ruffoni nel dire che il laser è poco indicato.

Scritto da Dott.ssa Emma Volpe
Siracusa (SR)

I rischi legati all'anestesia generale sono eccessivi per una estrazione del dente del giudizio. Oggi si può ricorrere alla sedazione cosciente per tali procedure, che le permetteranno di essere rilassato. Per quanto riguarda il laser, esso non offre alcun vantaggio in un intervento quale quello a cui lei si dovrà sottoporre. Cordiali saluti

Scritto da Dott. Pasquale Venuti
Mirabella Eclano (AV)

Caro Nenad, non avere tanta paura e affronta gli interventi con la coscienza che è una cosa che devi fare per il tuo bene. Non è assolutamente il caso di usare l'anestesia totale; ci sono sia gli ansiolitici che la sedazione cosciente con il protossido d'azoto che ti possono aiutare durante l'intervento. Il laser può effettivamente essere utile nell'operazione. Infatti è vero che riduce molto il sanguinamento, particolarmente il laser a co2. Il laser ad erbium inoltre può servire sia per tagliare l'osso attorno al dente che il dente stesso, ma non è più veloce, anzi una fresa su turbina tradizonale è molto più rapida.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antonello Bartoli
Trieste (TS)

Gentile Paziente, l'uso del laser in questo tipo d'intervento ritornerebbe utile solo per effettuare l'incisione sulla mucosa, ottenendo un minor se non esiguo sanguinamento. Se l'intervento è eseguito a regola d'arte, non vedrà sangue nè scene dell'orrore. Le consiglio, sempre su consulto preventivo con il suo medico, una terapia farmacologica di sedazione a base di benzodiazepine (valium), che risulta indicata in pazienti ansiosi e particolarmente impressionabili. Cordiali Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Cataldo Palomba
Taranto (TA)

L'utilizzo del laser in questo caso non serve a nulla, se non per il taglio dei tessuti molli, ma comporta un ritardo di guarigione. Utile é invece il ricorso alla chirurgia piezoelettrica che, oltre a non danneggiare assolutamente i tessuti molli, agevola di molto il decorso postoperatorio con riduzione del sanguinamento. Non pensi all'anestesia generale ma si affidi ad un serio professionista che le somministri una adeguata terapia farmacologica ansiolitica.

Scritto da Prof. Vito Antonio Tomasicchio
Bari (BA)

Scusi Signor Nenad, premetto di non avere nessuna intenzione di discutere la valutazione del collega... semplicemente di proporle un atteggiamento forse solo più prudenziale, visto che lei scrive a noi, forse ha dei dubbi. Io non ho valutato le radiografie, sicuramente già eseguite, per cui non sono a conoscenza della situazione, lei ha omesso di segnalare la cosa... ma Lei ha disturbi? intendo, i denti che le sono  stati proposti di estrarre, le hanno creato problemi? ha avuto dolori, si è gonfiato, ha avuto infiammazioni gengivali attorno agli elementi? SE cosi NON fosse, magari potrebbe aspettare... visti i suoi timori, o no?
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Eugenio M. Caggianelli
Milano (MI)

Gent.mo Sig. Nedad, se il collega che l'ha visitata ha ritenuto opportuno consigliarle l'estrazione dei 4 denti del giudizio, non deve farsi prendere dall'ansia dell'intervento e neppure pensare di dover "vedere" sangue durante lo stesso. La chirurgia degli ottavi rientra in quella che viene definita una "Chirurgia pulita", cioè non in campo sterile, ma in campo pulito. Questo vuol dire che se il chirurgo che la segue è esperto del campo, tramite una terapia ansiolitica farmacologica oppure una sedoanalgesia con protossido d'azoto,( che noi usiamo quasi sempre in questi casi ) le sue paure saranno ridotte al minimo ed essendo il campo operatorio delimitato, lei non si accorgerà dell'inevitabile leggero sanguinamento che avverrà durante le estrazioni. Queste ultime, poi saranno più o meno semplici o indaginose a seconda della posizione degli ottavi, se inclusi o seminclusi, se orizzontali o verticali, se con radici difficili o no, e saranno per forza eseguite con tecniche minimamente invasive, ma che presuppongono l'uso di frese per fare spazio nell'osso che circonda i denti e per separare il dente in più frammenti onde faciltarne l'avulsione in caso di posizioni particolari. Il Laser in questi casi non è indicato poichè, affinchè la gestione dei tessuti molli e la chiusura del lembo possa procedere per prima intenzione ( cioè col lembo che chiude completamente il "buco" ove c'era il dente del giudizio ) il lembo di accesso deve essere eseguito con bisturi e l'incisione deve essere eseguita secondo piani di incisione protocollati e ben definiti.. Tenga presente che se l'indicazione alle estrazione è corretta, prima fa le avulsioni meglio è, poichè fino ai 25 anni è riportata in letteratura una maggiore facilità all'estrazione e una minore presenza di complicanze sia intraoperatorie che post operatorie. Cordiali saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Giuseppe Lazzari
Cernusco sul Naviglio (MI)

carissimo, i suoi timori non sono del tutto infondati, nel senso che l'ex degli ottavi è da sempre ritenuto un vero intervento chirurgico: niente di più infondato!!!!! solo un odontoiatra con esperienza le può dare la fiducia che lei sta cercando disperatamente: si fida del collega che le ha fatto la diagnosi? se così fosse non esiti a prenotare un appuntanmento e si sottoponga con la stessa fiducia al trattamento!!!!!!!!!! in caso contrario cerchi il SUO Odontoiatra di fiducia!!!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Antonio Scura
Perugia (PG)
San Venanzo (TR)

Bisogna vedere innanzitutto come sono messi questi denti del giudizio. In molti casi sono estrazioni semplici, non chirurgiche. Parlane col tuo Dentista. Se invece fossero estrazioni chirurgiche, considera l'anestesia generale proprio come ultima possibilità. Oggigiorno esiste la sedazione cosciente col protossido d'azoto che non ha gli svantaggi e le controindicazioni dell'anestesia generale e allo stesso tempo ha effetti sedativi oltre che analgesici. Non ti sarà difficile organizzarti col tuo Dentista in tal senso. Per il laser, allo stato attuale, non ci sono indicazioni al suo utilizzo nell'estrazione degli ottavi. Saluti e auguri
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Roberto Robba
Cagliari (CA)

Gentile Nenad, l'anestesia generale per un intervento del del genere è da sconsigliare assolutamente. Le indicazioni per ricorrere a ciò sono ben altre e ben più serie. Un buon chirurgo è in grado di portare al minimo i problemi legati all'avulsione ed è sicuramente ciò di cui Lei ha bisogno. Per quanto riguarda il LASER che da sempre utilizzo nei miei Centri, proprio in questo genere di interventi non ha alcuna indicazione di utilizzo, semmai potrebbe essere utile il piezosurgery che e' una nuova attrezzatura che minimizza l'inevitabile insulto che si porta all'osso per poter procedere all'avulsione. Ma comunque rimangono scelte operative legate all'esperienza e alla manualità del singolo chirurgo e che non dovrebbero colpire più di tanto l'immaginario del paziente. Scelga con serenità il suo chirurgo di fiducia e vedrà che dopo tutto Le sembrerà più abbordabile. Cordialmente
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Francesco Sacco
Salerno (SA)

Si metta nelle mani di un collega capace di programmare gli interventi e vedrà che tutto si risolverà. L'anestesia generale come il laser non sono indicati. Saluti.

Scritto da Dott. Cristoforo Del Deo
Teramo (TE)

Ciao Nenad. La tua paura è cosa normale, perchè ogni atto chirurgico da sempre un pò di pensiero. Ma voglio tranquillizzarti. La chirurgia degli ottavi, non è assolutamente complicata, ti parlo ovviamente dall'alto della mia esperianza chirurgica, e non è presunzione ma ripeto solo tanta esperienza. E' una chirurgia che si può fare tranquillamente a studio, in ambulatorio, in ospedale, in anestesia locale o generale. La scelta è solamente tua. Tu hai il terrore del sangue, ma guarda che di sangue non ne vedi proprio. Se il tuo dentista sa lavorare, può farti questo interventino, in anestesia locale assicurandoti il massimo comfort. Inoltre se proprio hai paura fattene togliere uno o due. Non devi fare assolutamente prove di coraggio. L'anestesia generale si consiglia se non vuoi vedere nulla e toglierli tutti e 4 insieme. In questo caso pero appoggiati ad una struttura ospedaliera, perchè, a mio avviso un anestesia generale comporta molta più attenzione dell'intervento in se stesso. Cordiali Saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Andrea Giglio
Roma (RM)

Al di là di tutto sarebbe bene in primo luogo sapere qual'è l'indicazione all' estrazione dei denti del giudizio. In secondo luogo bisogna avere una radiografia per comprendere come questi denti sono posizionati e da qui decidere che tipo d'intervento fare e come. I denti del giudizio, specie quelli inferiori, possono essere posizionati anche trasversalmete e la loro estrazione non è sempre agevole specie, ad esempio, se lei non riesce ad aprire la bocca in modo adeguato. Il laser può essere un coadiuvante durante l'estrazione ma le problematiche di base rimangono uguali. Per quanto riguarda l'anestesia generale, se non vi sono specifiche esigenze da parte del chirurgo, sta ad una sua scelta farla o meno (anche la paura è una cosa da tenere in conto). Vi sono oggi varie metodiche che consentono di fare una anestesia generale in tutta sicurezza e tranquillità. Se l'accesso all'area da operare è difficoltosa, l'anestesia generale, facendo diciamo così rilassare i tessuti, fa si che il chirurgo lavori meglio e sia costretto a trazionare meno guancia e labbra, con conseguente miglior decorso post operatorio. Nel post operatorio poi si potrà utilizzare una biostimolazione laser per migliorare ed accorciare i tempi di guarigione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Prof. Francesco Scarpelli
GORIZIA (GO)

Perche' non provi con una buona sedazione farmacologica (benzodiazepine), oppure con la sedazione cosciente (protossido d'azoto + ossigeno)?

Scritto da Dott. Riccardo Della Ciana
Civitanova Marche (MC)

Gentile Nenad, data per certa l' assoluta necessità ad estrarre tutti e quattro gli ottavi (non ci ha detto qual'è  l'indicazione all'estrazione), può scegliere di andare in uno studio che l' aiuti a superare la sua paura supportando l'intervento estrattivo con una sedazione cosciente farmacologica eseguita da un anestesista. Il laser nel suo caso non serve. Cordialità.

Scritto da Dott. Michele Caruso
Treviso (TV)

Gentile Paziente, le consiglio anch'io la chirurgia piezoelettrica e se proprio è così ansioso, la sedazione cosciente, che le annullerà tutte le paure.

Scritto da Dott. Maurizio Serafini
Chieti (CH)

Un blando ansiolitico potrà renderLe apparentemente più breve l'intervento. Se poi i denti sono inclusi e richiedono manovre cruente, fruire di una struttura ospedaliera ed eventuale breve anestesia totale non è una scelta da scartare. Se i denti sono invece erotti e non vi sono complicanze anatomiche, fare l'estrazioni dal Suo dentista di fiducia, magari una per volta, potrà ridarle un pò di fiducia e migliorare il Suo approccio futuro con le terapie odontoiatriche.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Attilio Venerucci
Finale Ligure (SV)