Menu

Domanda di Implantologia

Risposte pubblicate: 4

Ho inserito un impianto in sostituzione del molare nella parte inferiore

Scritto da Aldo / Pubblicato il
Buongiorno, ho inserito un impianto in sostituzione del molare nella parte inferiore( foto in allegato). Noto che ristagna del cibo che riesco a togliere solo con lo scovolino. L'impianto è stato inserito a dicembre. Vorrei un vostro parere, se debbo aspettare ancora del tempo affinché si formi della gengiva o effettivamente vi è troppo spazio tra l'impianto ed il dente adiacente e l'impianto è stato mal posizionato?
Caro Signor Aldo, buongiorno. Mi dispiace dover rispondere così ma, per correttezza verso di Lei, paziente, devo dire che la forma della corona protesica è irrazionale nella sua parte distale (che guarda il primo molare) perché ha un sovradimensionamento che forma un sottosquadro che oltre a trattenere residui di bolo alimentare, è nocivo per il parodonto (detto impropriamente perché l'impianto non ha parodonto e quindi diciamo per l'osso) e col tempo può causare la formazione di un difetto osseo distale all'impianto! Questa non deve essere recepita come una "critica" ma solo come una risposta alla sua domanda: dal momento che Lei pone la Domanda io devo rispondere al meglio perché è come se, in pratica, anche se virtualmente, fosse diventato mio paziente! Questo a mio giudizio! Si faccia visitare da un parodontologo. Cari saluti
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Il problema è a monte, nasce cioè dal posizionamento implantare che non sembra proprio centratissimo (ma spostato mesialmente verso il molare), di conseguenza la corona è sovradimensionata per chiudere il punto di contatto distalmente.
La gengiva si riformerà poco, lo scovolino è la soluzione migliore.

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)

Buongiorno, torni dal suo dentista, gli esponga i fatti.
La corona deve svolgere ottimamente il suo lavoro se ben progettata e costruita.
Così come è non ha senso in quanto non supporta il tessuto gengivale circostante. Uso una tecnologia chiara in modo che possa capire: non si adagia nel giusto modo sul tessuto che la circonda specialmente verso il molare che gli sta dietro.
Il tessuto non arriverà mai a colmare lo spazio e lì si annidera' ogni cosa con pericolo per l'impianto e denti adiacenti.
Il prof. Petti le ha spiegato benissimo la situazione.
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Studio Dentistico Fiori
Castelnuovo di Garfagnana (LU)

Sig. Aldo, qualunque riabilitazione non sarà mai come il suo dente che era dotato di 2 radici e legamento parodontale. Lo scovolino è fatto appositamente per questi casi, lo utilizzi, come utilizza lo spazzolino per gli altri denti. Se lei fosse stato costante nella visita semestrale, avrebbe conservato il suo dente e non sarebbe arrivato in queste condizioni.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)