Menu

Domanda di implantologia

Risposte pubblicate: 3

SEGUITO ALLA DOMANDA: Da circa 2 giorni sento dondolare parecchio l'impianto

Scritto da barbara / Pubblicato il

Buongiorno, volevo innanzi tutto ringraziarvi per le risposte dettagliate e i consigli! Svolgete un lavoro prezioso, anche solo poter condividere ed avere rassicurazioni da esperti preparati come voi e' molto importante! Vi aggiorno sull' esito del carico immediato al 14: purtroppo fallito, come temevo. Iniziata immediatamente terapia antibiotica, ora si attendera' speranzosi che l'osso " smangiato via " dall'infezione si rigeneri velocemente e abbondantemente! E cerchero' di rassegnarmi, senza drammi, a restare senza un dente piuttosto visibile per mesi. Ancora grazie a tutti!
 

 Domanda Precedente  

Cara Signora Barbara, buongiorno. Sono Felice che abbia apprezzato il "Nostro contributo" per la Sua Salute! Dentisti-Italia serve proprio a questo e la Sua "Grandezza" è proprio in "Questo"! Grazie quindi per le Sue bellissime e Gentili e Gradite Parole anche se preciso che non è il caso di Ringraziare, anche se le sue parole sono molto Gradite, siamo tutti mossi dalla "Passione per la Nostra Professione" (penso di poter parlare a nome di Tutti Noi) :). E' un suo Diritto chiedere ed un mio Dovere Rispondere. Poi guardi, tale è l'amore per l'Odontoiatria e per la Parodontologia in Genere che è un "piacere ed una passione" scrivere di queste Specialità Medico-Chirurgiche, tanto da aver "coniato" la Frase "Parodontologia...l'Anima più Nobile dell'Odontoiatria" con cui ho intitolato il mio Sito Professionale. Cari Saluti e "Buona Vita" :) Le ho già risposto il 12-02-2018 alla Sua domanda "Da circa 2 giorni sento dondolare parecchio l'impianto". Che dirle: era una Perimplantite e rilegga la mia risposta sulle possibili cause (Parodontite non curata, Disarmonie Gnatologiche di cui non si è tenuto conto etc). Perché mai dovrebbe rimanere senza un dente con inestetismi, non solo ma danni anche funzionali Gnatologici e parodontali per l'estrusione che avverrebbe dell'antagonista della sella edentula e il movimentarsi dei denti prossimali ad essa che si mesializzerebbero e si inclinerebbero con diminuzione tra l'altro dello spazio edentulo. Sarebbe opportuno, attendendo la Guarigione, mantenere questo spazio con un parzialino in resina con ganci a filo ribasato con Hidrocast che ha la caratteristica di mutare la sua forma mano amano che la Gengiva muta la sua! Poi con diverse ribasature sempre in questo materiale, intervallandolo all'occorrenza con una o più ribasature a "Freddo", si portano le Gengive e l'osso sottostante alla guarigione, sempre che sia stato fatto uno studio preprotesico ed implantologico adeguato ed eventualmente si sia intervenuti per correggere la mancanza di cresta ossea, di gengiva aderente e di fornice e della probabile Parodontite! Oggi si possono fare, da tempo ormai, anche dei parzialini in nylon termoplastico flessibile ed assolutamente anallergico oltre che comodi e sicuri e che sono senza ganci perché "abbracciano morbidamente" la Gengiva! O con protesi fisse provvisorie tipo Maryland Bridge che è una sorta di ponte "incollato" fisso! Sarebbe anche consigliabile una valutazione del seno mascellare Dx per escludere una sinusite o una sua "perforazione"! Non è detto poi che, comunque, lo dico per Sua informazione e completezza, non sia magari più consigliabile fare un ponte fisso che portino l'elemento di ponte 14 e con pilastri su 15 e 13 sempre che il 15 sia bello robusto e con radici molto buone perché i premolari sono i denti più deboli e fragili dell'arcata intera ed allora bisogna valutare se estendere la protesi fissa anche al 16 che avendo tre radici è un dente "potentissimo" come lo è il canino (13) (ecco perché consiglierei di progettare così una protesi fissa, ovviamente prima con un provvisorio per attendere la guarigione dei tessuti (specialmente se fossero stati trattati chirurgicamente per le terapie descritte sopra)poi un secondo provvisorio per condizionare esteticamente le gengive ed infine la Protesi Definitiva. I materiali si sceglierebbero, da parte dell'Odontoiatra Protesista, a seconda della Funzione che dovessero svolgere e della Diagnosi Clinica Preprotesica! Come vede le soluzioni sono tante! Non faccia l'errore di lasciare lo spazio vuoto! Chiaro? Cari saluti ancora ed in "Bocca al Lupo"! Legga nel mio profilo quello che vuole, tra le mie numerose pubblicazioni ed Articoli, sulla Parodontologia e sulle Protesi Fisse e Rimovibili (quelle erroneamente dette mobili)!!!
CONTINUA A LEGGERE

Scritto da Dott. Gustavo Petti
Cagliari (CA)

Sig. Barbara, oggi siamo nel ventunesimo secolo che oltre il carico immediato abbiamo anche la possibilità di non lasciare uscire dallo studio le signore senza la mancanza visibile di un dente. Mi impressiona sapere che c'è chi fa carichi immediati e ignora i provvisori.

Scritto da Dott. Diego Ruffoni
Mozzo (BG)
Carnate (MB)

Può chiedere al collega di applicare un provvisorio adesivo tipo Maryland oppure se proprio non possibile removibile (ma vista la sua giovane etá, senza dubbio meglio un Maryland), nella lunga attesa che si rigeneri il tessuto osseo (da valutare fra almeno 4 mesi con Tac Dentale) e poter re-inserire l'impianto (previa eventuale rigenerazione ossea).

Scritto da Dott. Giulio Sbarbaro
Zocca (MO)